GUIDE CONSIGLINotizie auto

TorSen, differenziale autobloccante

Il differenziale TorSen consente di ripartire la coppia motrice tra le due ruote. E' realizzato solo con ingranaggi ed è privo di lamelle o frizioni.

Sono diverse le tipologie di differenziali autobloccanti che hanno la funzione garantire la massima trazione evitando pattinamenti delle ruote con minore aderenza. Il TorSen (Torque Sensing, ovvero “sensibile alla coppia”) è un differenziale autobloccante che funziona attraverso una serie di ingranaggi ed è privo di lamelle o frizioni.

In sostanza, con trazione ottimale, funziona come un differenziale aperto. Quando una ruota inizia a pattinare, il dispositivo trasferisce la coppia a quella con maggiore trazione. Gli ingranaggi nel differenziale, di tipo elicoidale, determinano il “bias ratio” di coppia: se sono stati progettati per un bias ratio di 3:1, vuol dire che quel differenziale riesce a trasferire alla ruota con maggiore trazione il triplo della coppia inviata a quella con minore trazione.

Spaccato differenziale autobloccante torsen

Un differenziale libero ha un bias ratio di 1:1. Ovviamente il limite di questo dispositivo è presto trovato: se una ruota perde completamente trazione, ad esempio quando si alza in curva, il TorSen non può indirizzare coppia a quella con grip: in base al bias ratio, coppia trasmessa 0 moltiplicata per 3, dà sempre zero!

CONTRO – Questo tipo di differenziale poi è più lento di un autobloccante a lamelle e non ha le stesse possibilità di regolazione, se non con interventi radicali e antieconomici.

PRO – Tra i pregi che lo rendono preferibile su trazioni anteriori stradali ci sono l’assenza di manutenzione, un’azione progressiva e la quasi assenza di reazioni brusche su fondi dissestati. In curva, però, bisogna sempre avere l’accortezza di riaprire lo sterzo in fase di uscita.

Ingranaggi differenziale auto torsen come è fatto

Torsen, differenziale autobloccante

Il TorSen è il differenziale autobloccante più usato sulle auto stradali e si trova su Mini Cooper S, Lotus e Ford. Lo abbiamo testato a fondo, verificandone l’indubbia efficacia nel corso dei test della Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport e 308 GTi che, anche grazie a questo dispositivo, all’ISAM sono riuscite a spuntare tempi da supercar!

Differenziale autobloccante Wavetrac ibrido MINI_R53_R56

Differenziale autobloccante ibrido Wavetrac

Lo ha sviluppato la Wavetrac, si tratta di un sistema ibrido che abbina le caratteristiche del Torsen ad un autobloccante a frizioni.

L’abbinamento del sistema a frizione (tipo il lamellare, con dischi in carbonio per eliminare la manutenzione periodica) con gli ingranaggi elicoidali (tipici del TorSen) determina un trasferimento progressivo della coppia e solo quando realmente necessario.

Di conseguenza il Wavetrac non ha quella risposta tipica dei differenziali autobloccanti a lamelle con alta percentuale di bloccaggio. Inoltre assicura una minore reattività in fase di rilascio, ad esempio prima di una staccata.

Il differenziale Wavetrac è distribuito in italia da NPT

Il differenziale autobloccante

L’argomento è stato trattato in modo approfondito sul magazine ELABORARE n° 240 QUI

FORUM Wavetrac vs Quaife?

Commenta

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto