News auto

Tasse sull’auto, carico fiscale sempre più eccessivo

Il carico fiscale complessivo sulle auto cresce di anno in anno. Gli automobilisti sono sempre più tartassato ed il settore automobilistico è il bancomat per risanare le casse dello Stato

Nel 2018 continua a crescere il carico fiscale sulle auto e automobilisti italiani, raggiungendo i 76,3 miliardi di Euro, con un incremento dell’1,5% rispetto all’anno precedente. I dati ci arrivano dall’analisi annuale dell’ANFIA, Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica.

Considerando un incremento del 3,6% del totale delle entrate tributarie nazionali rispetto al 2017 la quota percentuale del gettito proveniente dal settore automotive sul gettito complessivo calcolato secondo il criterio di cassa, si mantiene leggermente inferiore (15,8%) ai tre anni precedenti.

Carico fiscale in aumento sui carburanti

Il gettito fiscale sui carburanti ha avuto un incremento del 2,1% nel 2018, per un totale di 36,74 miliardi di Euro rispetto ai 35,996 del 2017.

Considerando una crescita del prezzo industriale dei carburanti (prezzo della materia prima e margine lordo), il peso della componente fiscale (IVA e accise) sul prezzo finale, in assenza di variazioni delle accise e dell’IVA rispetto allo scorso anno, è diminuito, passando dal 65,7% al 63,6% per la benzina, dal 62,6% al 59,5% per il gasolio e dal 41,3% al 39,9% per il GPL, mentre per il metano l’incidenza è rimasta stabile (18,5%).

Nei primi 6 mesi del 2019 è sceso il consumo complessivi di carburanti, soprattutto per quanto riguarda la benzina (-1,3%), seguita dal diesel (-0,7%) e dal GPL (-0,1%).

Accisa sul gasolio
La spesa per i carburanti in Italia nel 2018 è stata di 36,74 miliardi di Euro

Manutenzione e riparazione auto, quanto ci costa?

Invecchia il parco circolante e aumenta il gettito IVA relativo a manutenzione e riparazione degli autoveicoli e all’acquisto di ricambi, accessori e pneumatici, che chiude il 2018 a +2,5% per un valore complessivo stimato in 10,94 miliardi di Euro, contro i 10,67 del 2017.

Nel 2018, gli italiani hanno speso 32,1 miliardi per la manutenzione e la riparazione delle autovetture.

spesa manutenzione auto
Gli italiani perla manutenzione della loro auto nel 2018 hanno speso 32,1 miliardi

Pedaggio autostrade in aumento

Aumenta anche l’imposta relativa ai pedaggi autostradali che ammonta nel 2018 a 2,16 miliardi di Euro, in rialzo del 2,5% rispetto al 2017. La crescita è dovuta sia all’aumento del numero di milioni-km percorsi (84 miliardi, con un lieve incremento, +0,4%) sia all’incremento dei pedaggi autostradali.

Per quanto riguarda, invece, l’anno in corso, nei primi otto mesi del 2019 il valore dei veicoli-km percorsi è aumentato a sfiorare i 57,3 miliardi, lo 0,5% in più rispetto ai primi otto mesi 2018.

Telepass europeo, Strasburgo approva
Nel 2018 è aumentato anche il gettito derivanti dal pagamento dei pedaggi autostradali

Bollo auto aumento: crescono l’entrate della tassa di possesso

Infine, il possesso dell’autoveicolo detiene una quota dell’8,9%: 6,8 miliardi di Euro derivanti dalla tassa di possesso, il famigerato “bollo auto”, con un aumento del 4,6% (circa 300 milioni di Euro in più) rispetto al 2017.

Questa tendenza, riscontrata anche negli anni precedenti, si può ricondurre, oltre che alla crescita del parco circolante degli autoveicoli (+1,3% nel 2018), alla messa in atto di maggiori controlli per ridimensionare il fenomeno dell’evasione di questa tassa.

Bollo auto
Nel 2018 sono aumentate del 4,6% le entrate derivanti dal bollo auto

Carico fiscale sugli automobilisti italiani

  2017 2018 VAR.% SPESA
Voci di prelievo fiscale   2018/2017  
       

Aumento costo materia prima aumento prezzi finali alla pompa

1. CARBURANTI 35,99 36,74 2,1
        Rallentamento consumi e aumento prezzi minimo
2. LUBRIFICANTI 1,01 1,01 0,0
3. IVA – ACQUISTO AUTOVEICOLI e DIRITTI MOTORIZZAZIONE 7,59 7,62 0,4 Riduzione delle immatricolazioni del nuovo e aumento quota privati
Aumento prezzo finale di vendita del nuovo
Aumento passaggi di proprietà e calo valore medio per vettura
4. IVA – MANUTENZIONE E RIPARAZIONE/ACQUISTO RICAMBI, ACCESSORI E PNEUMATICI 10,67 10,94 2,5 Aumento degli interventi in officina
Aumento prezzi dei servizi di assistenza
Aumento del parco circolante e sua anzianità
        Aumento importi pedaggi
Aumento km percorsi
5. PEDAGGI AUTOSTRADALI 2,11 2,16 2,5
        Aumento mercato auto usate
6. IMPOSTA PROVINCIALE DI TRASCRIZIONE (IPT) 1,80 1,83 2,1
7. POSSESSO (Bollo Auto)  6,48 6,78 4,7 Aumento parco circolante e maggiori controlli contro evasione
        Aumento del parco circolante assicurato
8. PREMI ASSICURAZIONE RC, FURTO, INCENDIO 3,85 3,91 1,6
9. ALTRO (PARCHEGGI-CONTRAVVENZIONI etc). 5,65 5,30 -6,2 Cala il gettito da contravvenzioni, nonostante l’incremento del numero delle multe emesse:
– elevata quota di automobilisti non paganti
– rottamazione delle cartelle
(A) TOTALE 75,14 76,29 1,5  
(B ) TOTALE ENTRATE TRIBUTARIE NAZIONAL 465,58 482,31 3,6 Aumento delle imposte dirette e indirette
% CARICO FISCALE        
SU ENTRATE TRIBUTARIE NAZIONALI 16,1 15,8    

Leggi anche:

Tasse sull’auto, la protesta di Motore Italia e di Carlo Negri

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Lascia un commento sul nostro FORUM!

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close