Notizie auto

Motore diesel trasformato ad idrogeno, tecnologia H2 Bosch

E' realtà, il motore diesel può essere alimentato con l'idrogeno grazie alla tecnologia di Bosch, ideale per ripulire il parco dei veicoli commerciali, industriali ed agricoli.

Arriva entro la fine dell’anno un nuovo motore a combustione interna alimentato a idrogeno. Bosch ha annunciato al CES 2024 di Las Vegas lo sviluppo di un nuovo propulsore basato sulla meccanica del motore diesel, che monterà iniettori specifici per l’idrogeno. I motori a idrogeno di Bosch saranno sviluppati soprattutto per i veicoli commerciali e industriali, nonché per il settore agricolo, con prestazioni del tutto simili a quelle dei motori diesel.

Massiccia presenza di bombole di idrogeno per l'alimentazione di un motore diesel di una motrice di un camion
Massiccia presenza di bombole di idrogeno per l’alimentazione di un motore diesel di una motrice di un camion

Motore diesel alimentato ad idrogeno

Con la tecnologia dell’idrogeno Bosch, i motori diesel possono utilizzare tranquillamente l’idrogeno come carburante. L’idrogeno, immagazzinato in un serbatoio a pressione, viene iniettato nel cilindro del motore tramite un iniettore direttamente in camera di scoppio e si accende spontaneamente a contatto con l’aria (come il gasolio), producendo energia meccanica. Tutto questo è possibile grazie al nuovo iniettore di idrogeno Bosch che opera senza necessità di lubrificazione aggiuntiva.

motore diesel di un camion alimentato ad idrogeno con tecnologia BOSCH
Motore diesel di un camion alimentato ad idrogeno con tecnologia BOSCH

Bosch ha sviluppato anche un sistema di controllo del motore (ECU) ottimizzato per l’idrogeno. Questo sistema di controllo regola l’iniezione di idrogeno, nonché la combustione attraverso una serie di informazioni comprese quelle che arrivano dal sistema di scarico al fine di ottenere prestazioni ottimali ed emissioni ridotte.

Iniettore diesel ad idrogeno

La vera innovazione del motore H2 ad idrogeno di Bosch è rappresentata dall’iniettore specifico per l’idrogeno. Gli ingegneri Bosch hanno ideato una soluzione che impiega un design sofisticato per mantenere i fluidi separati all’interno dell’iniettore, sfruttando diverse tecnologie di rivestimento. Infatti, in un motore diesel tradizionale, l’iniettore per funzionare correttamente viene lubrificato costantemente dal carburante.

Iniettore Bosch per motore diesel alimentati ad idrogeno
Iniettore Bosch per motore diesel alimentato ad idrogeno

Perciò per garantire la sua affidabilità, gli ingegneri del motore a idrogeno hanno affrontato due sfide: la mancanza di lubrificazione fornita normalmente dal gasolio e il rischio di reazione dell’idrogeno con i materiali dell’iniettore.

Vantaggi

La tecnologia dell’idrogeno di Bosch presenta alcuni vantaggi rispetto ai motori diesel convenzionali. Innanzitutto, l’idrogeno ha un’alta densità di energia; il che significa che può fornire più potenza con una quantità minore di carburante. In secondo luogo, l’idrogeno non produce emissioni di particolato o ossidi di azoto, che sono due delle principali cause dell’inquinamento atmosferico.

Tecnologia Bosch per l’idrogeno

Attraverso la sua divisione Mobility, Bosch si concentra significativamente sul crescente settore dell’idrogeno per la mobilità, sviluppando non solo sistemi di fuel cell, ma anche il nuovo motore termico alimentato ad idrogeno, che si chiama H”e”. Bosch tra il 2021 e il 2026 investirà complessivamente quasi 2,5 miliardi di euro nella tecnologia dell’idrogeno. L’azienda impiega 3.000 persone in questo settore e prevede vendite per 5,3 miliardi di dollari entro il 2030 grazie alle fuel cell a idrogeno, ai motori a combustione interna che utilizzano idrogeno e agli elettrolizzatori che lo producono.

Un elettrolizzatore, stazione di produzione dell'idrogeno alimentata con energia pulita, proveniente da pannelli solari ed eolico.
Un elettrolizzatore, stazione di produzione dell’idrogeno alimentata con energia pulita, proveniente da pannelli solari ed eolico.

L’interesse per i motori a combustione interna a idrogeno è in aumento, soprattutto dopo la decisione della Commissione Europea di considerarli a emissioni zero, equiparandoli così ai motori elettrici.

Questa novità è parte della strategia dell’azienda tedesca per la decarbonizzazione della mobilità, focalizzandosi su due soluzioni complementari: l’elettrificazione e l’idrogeno. Bosch ritiene infatti che l’idrogeno sarà cruciale per soddisfare la domanda globale di energia in modo efficiente e sostenibile, favorendo anche lo stoccaggio delle energie rinnovabili.

Motrice di un autocarro IVECO che monta un motore diesel trasformato a funzionare

Questi motori diesel ibridizzati con l’idrogeno sono in fase di test sui veicoli commerciali. Bosch prevede di avviare la produzione in serie di questa tecnologia entro il 2024.

Leggi anche,

→  Auto a idrogeno quali sono

Auto a idrogeno a che punto siamo?

Auto ad idrogeno tra evoluzione e perplessità

Mobilità del futuro auto idrogeno

Record autonomia Toyota Mirai 1.000 km

→  Auto a idrogeno Bosch lavora alle celle a combustibile

Notizie ed aggiornamenti su auto ad idrogeno

Visita EV Driving

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto