MercatoNotizie auto

Mercato auto Europa, i numeri della crisi a novembre

A novembre il mercato auto europeo ha archiviato il 5° pesante calo (-17,5%) del 2021. Si è registrato il volume più basso per questo mese dell’anno dal 1993.

La crisi del mercato auto in Europa continua con i numeri di novembre 2021, che portano a 3.720.000 le vetture mancanti all’appello nei primi 11 mesi rispetto allo stesso periodo del 2019 (-25,6%). Alla grave erosione del mercato nei 30 Paesi europei (UE+UK+EFTA), in calo costante da ormai 5 mesi, contribuisce anche il dato sulle immatricolazioni del mese di novembre, in forte calo del 17,5% sullo stesso mese 2020, con 864.119 unità, il volume più basso per questo mese dell’anno dal 1993.

Auto vendute in Europa novembre 2021

Nel mese di novembre 2021 in Europa sono state vendute in totale 864.119 unità, con le immatricolazioni complessive che hanno perso il 17,5% sul 2020.

Dati vendite auto in Europa a novembre 2021
Dati vendite auto in Europa a novembre 2021

L’analisi concentrata sui cinque maggiori Paesi europei (Italia, Germania, Francia, Regno Unito e Spagna) vede ancora prevalere in negativo la Germania, che continua a perdere circa un terzo delle immatricolazioni.

L’Italia, con un crollo del 24,6%, registra la performance peggiore dopo la Germania, e si colloca ancora al penultimo posto fra i cinque maggiori mercati. In forte flessione anche la Spagna, (-12,3%) dove le vendite sono state penalizzate anche dall’aumento della tassa di registrazione dei veicoli nuovi.

in Italia le vendite di auto nuove a novembre hanno perso il 24% rispetto al 2020

La Francia, dopo il calo di oltre il 30% a ottobre, a novembre riduce le perdite a un più leggero -3,2%. Nel Regno Unito, invece, si arresta l’emorragia dei quattro mesi precedenti e torna il segno positivo con un timido +1,7%.

Vendite auto elettriche e ibride in Europa a novembre 2021

Le immatricolazioni di novembre in Italia confermano la bassa penetrazione di auto “alla spina” elettriche e ibride plug-in, superiore di pochi decimali solo a quella della Spagna, grazie ai veicoli elettrici BEV.

La quota di BEV e ibridi PHEV vale l’11,7%, pari a un terzo rispetto alla Germania, alla metà della Francia e meno della metà rispetto al Regno Unito.

Volvo C40 Recharge elettrica in ricarica
In Europa crescono solo le auto alla spina, elettriche e ibride plug-in

L’Italia si conferma invece in prima posizione in termini di penetrazione di auto ibride HEV, grazie agli acquisti fatti con l’incentivo della fascia 61-135 g/km e all’indipendenza dalle infrastrutture di ricarica.

Vendite auto in Germania, Regno Unito, Francia e Spagna

Secondo quanto diffuso dalla KBA, in Germania il mercato automobilistico rimane a novembre fortemente depresso, registrando un tracollo del 31,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con 198.258 immatricolazioni. Il cumulato dei primi undici mesi dell’anno segna una leggera negatività dell’8,1% sul 2020, archiviando 2.394.502 autovetture.

Produzione Volkswagen ID.3 sito di Zwickau
La Germania non è più la locomotiva d’Europa

In Francia invece a novembre sono state immatricolate 121.994 unità, in calo del 3,2% anche nel confronto con lo stesso periodo 2020. Il cumulato degli undici mesi archivia 1.500.886 unità, segnando una lieve positività del 2,5% se confrontato con il periodo gennaio-novembre 2020, ma in forte calo se rapportato al 2019 (-25,1%).

Se tutti scendono il Regno Unito prova a risalire, immatricolando 115.706 autovetture e registrando una lieve crescita dell’1,7%, nel confronto con lo stesso periodo dello scorso anno e frenando il calo consecutivo dei quattro mesi precedenti (1.538.585 immatricolazioni nel cumulato degli undici mesi, +2,7% rispetto al 2020).

Infine l’analisi si conclude con i dati della Spagna, purtroppo in caduta libera a causa non solo della pandemia e della crisi legata ai microchip, ma anche dell’aumento della tassa di registrazione. La Spagna ha così archiviato il mese di novembre con 66.399 unità vendute (-12,3% rispetto a novembre 2020).

Nuova Seat Ibiza, benzina, metano, caratteristiche e prezzi
In forte crisi anche il mercato spagnolo, soprattutto per l’aumento della tassa di registrazione

Se confrontate con lo stesso periodo del 2019, il crollo è pari al 28,7%. Tra gennaio e novembre 2021 sono state vendute 773.396 autovetture, il 3,8% in più rispetto ai primi undici mesi del 2020 ma il 33% in meno nel confronto con il 2019. In questo scenario incerto restano preoccupanti le previsioni per la chiusura d’anno spagnolo, con una stima di circa 855.000 immatricolazioni (-25,8% sul 2019). 

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

DATI VENDITE AUTO IN EUROPA NOVEMBRE 2021
(File PDF scaricabile da link diretto)

? Immatricolazioni di autovetture in Europa – Novembre 2021

? Ritardi consegne auto nuove crisi semiconduttori

? Stop vendita auto benzina, diesel, GPL/metano e ibride

? Auto elettriche, allarme crisi e posti di lavoro a rischio

? Crisi nel settore automotive

FONTE DATI UNRAE

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto