News autoVolkswagen

Batterie auto elettriche, accordo Volkswagen / Northvolt per fabbrica

Volkswagen e la svedese Northvolt hanno sottoscritto un accordo strategico per la costruzione di una nuova fabbrica in Germania, Bassa Sassonia, in prossimità degli stabilimenti VW dove avverrà la produzione di batterie per auto elettriche: ne parliamo con l'ing. Paolo Cerruti, Ceo e Fondatore Northvolt

Volkswagen punta forte sullo sviluppo delle auto elettriche e tal proposito ha sottoscritto un importante accordo strategico con l’azienda svedese Northvolt AB, per una nuova fabbrica di batterie agli ioni di litio in prossimità di stabilimenti esistenti di VW.

L’inizio dei lavori per la costruzione dello stabilimento produttivo a Salzgitter (Bassa Sassonia) è pianificato per il 2020. L’avvio della produzione è previsto per fine 2023 / inizio 2024, con una capacità annuale iniziale pari a 16 GWh.

“VW e Northvolt AB – riferisce a NEWSAUTO l’ingegnere Paolo Cerruti, Ceo e fondatore della NorthVolt ABhanno firmato l’accordo finale che prevede la costruzione di una prima tranche di 16GWh di capacità in Germania, a prossimità di stabilimenti esistenti di VW.

ingegnere Paolo Cerruti, Ceo e fondatore NorthVolt ex Tesla
L’ing. Paolo Cerruti, Ceo e fondatore NorthVolt ex Tesla

La velocità con la quale si è arrivati a concludere le trattative testimonia la determinazione di VW ad accelerare la transizione verso una società a zero emissioni di CO2 e rappresenta una pietra angolare dello sviluppo di una Supply Chain Europea in un contesto in cui le batterie rappresenteranno il 25-30% del costo di produzione di un’auto.

Per Northvolt – prosegue l’ing. Paolo Cerruti la collaborazione con VW è strategica: si tratta innanzi tutto di una validazione del fatto che celle prodotte in Europa possono essere competitive, in secondo luogo l’accelerazione della seconda fabbrica (la prima è in Svezia) permette di accedere ad economie di scala che creano di un “circolo virtuoso” in cui la riduzione dei costi facilita una adozione da parte del mercato, che genera ancor più opportunità di volume… e così via.

VW riconosce inoltre il valore e l’esperienza del team Northvolt: la nomina di Fredrik Hedlund come Amministratore Delegato (CEO della nuova joint venture e in precedenza Chief Strategy Officer di Northvolt) ne è la prova più diretta. Abbiamo una montagna di lavoro innanzi a noi ma l’annuncio di venerdì rappresenta una importante pietra migliare nello sviluppo della società”

Fredrik Hedlund Northvolt
Fredrik Hedlund, CEO della nuova joint venture e in precedenza Chief Strategy Officer di Northvolt

Volkswagen, produzione batterie per auto elettriche

VW punta molto sulla produzione delle battere: una parte dei 900 milioni di Euro investiti dal Gruppo Volkswagen confluirà ora nella joint venture, mentre un’altra andrà direttamente a Northvolt.

In cambio, il Gruppo Volkswagen ha ricevuto il 20% delle quote del produttore di batterie svedese e un posto nel Consiglio di Sorveglianza.

Volkswagen, strategia auto elettriche 2025

Nell’ambito della strategia di elettrificazione, dal 2025 il solo Gruppo Volkswagen avrà un fabbisogno annuale di oltre 150 gigawatt ora in Europa e anche in Asia sarà sullo stesso livello. Il Gruppo prevede di lanciare circa 70 nuovi modelli elettrici nei prossimi dieci anni. Di conseguenza, il numero previsto di veicoli costruiti sulle piattaforme elettriche del Gruppo nel prossimo decennio crescerà a 22 milioni. Il Gruppo Volkswagen investirà quindi oltre 30 miliardi di Euro, entro il 2023, nell’elettrificazione della flotta.

La diffusione dell’e-mobility è un elemento importante sulla strada verso un bilancio neutrale in termini di CO2 dell’Azienda, Volkswagen intende raggiungere quest’obiettivo entro il 2050 in tutti gli ambiti, dalla produzione all’amministrazione, attraverso un programma globale di decarbonizzazione.

Volkswagen ID.3 auto elettrica
Il Gruppo Volkswagen nei prossimi dieci anni lancerà circa 70 nuovi modelli elettrici:
nella foto la nuova Volkswagen ID.3 elettrica

“La cella batteria è il componente fondamentale per la mobilità elettrica dichiara Stefan Sommer, membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen – per questo il Gruppo Volkswagen e Northvolt stanno spingendo la produzione efficiente di celle in Europa per accelerare le attività congiunte sulle batterie.

Con la costituzione della joint venture e la costruzione di una fabbrica per la produzione di celle batteria a Salzgitter, già pianificata, daremo un contributo decisivo nell’affermare la fondamentale tecnologia delle celle batteria anche in Germania”.

Stefan Sommer, membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen
Stefan Sommer, membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen

“Costruire una gigafactory in Germania insieme al Gruppo Volkswagen consente a Northvolt di incrementare ulteriormente la capacità produttiva di celle batteria sostenibili, con un’impronta di CO2 minima – dichiara Fredrik Hedlund, CEO della nuova joint venture e in precedenza Chief Strategy Officer di Northvolt – ciò avrà un impatto significativo sull’elettrificazione in Europa”.

Northvolt

Avevamo già parlato di Northvolt su newsauto, allinterno della notizia sulla crisi della rete elettrica in Svezia, evidenziando anche la nuova filosofia del costruttore svedese che si è impegnato a controllare produzione e riciclaggio delle batterie con le più alte ambizioni per la gestione del loro ciclo di vita seguendo l’approccio dalla “culla” alla “tomba”.

Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Gruppo Telegram di newsauto.it

Commenta

Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni riferimento dei "car enthusiast", appassionati di tecnica motoristica, performances e guida sportiva. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo nelle gare in pista. Tra le tante auto speciali provate: la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.
Close
Close