GUIDE CONSIGLINews auto

Codice della Strada 2019, testo finale di modifica

Le modifiche al Codice della Strada inserite nel testo finale già approvato dalla Commissione Trasporti della Camera ed ora in discussione al Senato

Il Nuovo Codice della Strada 2019 presto potrebbe essere legge. Infatti le modifiche, più volte paventate, sono state scritte nel testo unificato che è già stato approvato dalla Commissione Trasporti della Camera, in prima lettura. Ora è in discussione al Senato e poi può diventare a tutti gli effetti Legge dello Stato.

Il test prevede tante novità, in particolare, sono state previste zone a traffico limitato o aree pedonali davanti le scuole, almeno negli orari di ingresso e di uscita degli alunni. Nel nuovo Codice della Strada è previsto il raddoppio delle sanzioni per chi occupa un parcheggio dei disabili senza averne facoltà, oltre all’obbligo di installazione di cinture di sicurezza sugli scuolabus, e l’inasprimento delle multe per chi non rispetta i segnali di stop ai passaggi a livello, oltre ad un aumento delle sanzioni per chi usa il cellulare alla guida.

Inoltre è stata inserita anche una norma sul tuning libero, che permetterà una maggiore libertà nella personalizzazione dei veicoli auto e moto senza ulteriore visita e prova di collaudo.

Le modifiche inserite al Nuovo Codice della Strada

SOGGETTI DEBOLI Nella riforma del Codice della Strada L’articolo 1 contiene disposizioni in materia di tutela dei soggetti vulnerabili con particolare attenzione alla protezione dei pedoni negli attraversamenti e ai diritti delle persone con disabilità.

SCUOLE e ZTL Tra le disposizioni si segnalano inoltre la possibilità per i comuni di istituire “zone scolastiche” nelle quali prevedere forme di limitazione del traffico o della velocità per garantire una migliore sicurezza ai minori, negli orari di entrata e uscita dagli istituti, la previsione dei cosiddetti parcheggi rosa per le donne in gravidanza o con figli minori di due anni.

CARROZZE E BOTTICELLE Nello stesso articolo si dispone il superamento del servizio di piazza offerto con veicoli a trazione animale, prevedendo esclusivamente la possibilità di offrire un servizio di trasporto con veicoli a trazione animale solo nei parchi e nelle riserve o per manifestazioni pubbliche. Si disciplina anche la possibilità di conversione delle licenze rilasciate dai comuni per l’effettuazione di questo servizio.

CASCO e CINTURE DI SICUREZZA L’articolo 2 della riforma del Codice della Strada interviene con delle misure per la sicurezza stradale: in particolare si ricorda tra gli altri interventi la nuova responsabilità del conducente di motoveicoli nel caso in cui il passeggero non utilizzi il casco e di quello del conducente degli autoveicoli nel caso in cui i passeggeri non facciano uso delle cinture di sicurezza. Le cinture di sicurezza saranno obbligatorie anche sugli scuolabus, sui taxi e Ncc. Per viola questa norma la multa è di 83 euro di multa e 5 punti sulla patente.

CAR SHARING Il nuovo Codice della Strada disciplina anche la condivisione temporanea di un veicolo privato per un periodo non superiore a trenta giorni, sancendo espressamente che in tale caso si rientri nelle ipotesi di uso proprio del veicolo. Inoltre nnei centri abitati, i comuni potranno istituire spazi di sosta riservati ai “veicoli in condivisione”.

SEMAFORI Anche i semafori e la loro durata rientrano nella riforma del Codice della Strada 2019. La modifica riguarda la durata minima della luce gialla, fissata in cinque secondi.

semaforto giallo Nuovo Codice della Strada 2019
La luce gialla nel Nuovo Codice della Strada dovrà avere una durata minima di 5 secondi

PUNTI PATENTE Ogni violazione comporterà una decurtazione dei punti sulla patente. In caso di perdita per infrazioni non contestate su strada, la comunicazione dell’identità del trasgressore sarà obbligatoria solo se il trasgressore sarà diverso dal proprietario dell’auto. Scomparirà anche la comunicazione ministeriale di avvenuta decurtazione.

MULTE Il Nuovo Codice della Strada permette l’utilizzo della posta elettronica certificata per il ricorso al Prefetto contro le sanzioni amministrative previste dal Codice e per ricevere le notificazioni delle violazioni, l’accertamento dei requisiti di idoneità di taxi ed NCC e lo svolgimento delle visite di prova per determinati veicoli. Inoltre viene introdotto l’obbligo di preavviso sul parabrezza per le multe fatte in assenza del trasgressore.

L’articolo 9 riporta nel Codice della strada la disciplina dei poteri degli ausiliari del traffico e della sosta in materia di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di sosta intervenendo per chiarirne i poteri al fine di superare il lungo contrasto giurisprudenziale sugli effettivi limiti di tali potestà di accertamento.

DOCUMENTI AUTO Nel nuovo Codice della Strada non sarà più sanzionabile chi non avrà con sé la patente o la carta di circolazione. L’importante che ci siano e sia validi, due aspetti che gli agenti controlleranno via telematicamente in occasione di un controllo.

DISABILI Se si parcheggerà sui posti dei disabili secondo il Nuovo Codice della Strada 2019 la multa sale da 87 a 161 euro (per ciclomotori e motoveicoli a due ruote la sanzione aumenta da 41 a 80 euro). I veicoli dei disabili invece possono sostare gratis anche nei parcheggi a pagamento, nel caso in cui i posti a loro riservati siano occupati. In caso di emergenza i veicoli dei disabili inoltre possono anche transitare sulle piste ciclopedonali.

TELEFONO Una delle modiche più importanti al Codice della Strada 2019 riguarda l’uso del telefonino in auto. Di conseguenza aumentano anche le sanzioni per chi viene beccato al telefono mentre è alla guida. Infatti il Nuovo Codice della Strada vieta qualsiasi uso alla guida di “smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante”.

La multa prevista sale da 165 a 422 euro ed è accompagnata anche dalla sospensione della patente da sette giorni a due mesi. In caso di recidiva la multa sale a 664 euro e la sospensione va da uno a tre mesi.

codice della strada guida con il cellulare
La multa per chi viene beccato alla guida con il telefonino va da 165 a 422 euro, più la sospensione della patente

AUTOSTRADA Per quanto riguarda la guida in autostrada nel testo unico del Nuovo Codice della Strada 2019 c’è il divieto di circolazione anche per i veicoli a motore elettrico di potenza fino a 11 kW. Per quelli a motore termico la soglia scende a 120 cm³. Dunque, al netto delle modiche, possono circolare in autostrada solo gli automobilisti che hanno la patente A, B o di categoria superiore. Oppure, muniti da almeno due anni di patente A1 o A2.

BICICLETTE Nel Nuovo Codice della Strada 2019 ci sono anche delle modifiche che regolano la circolazione delle biciclette in città, le quali possono transitare sulle corsie riservate ai mezzi pubblici. I Comuni inoltre hanno facoltà di realizzare, in prossimità dei semafori su strade con limite di 50 km/h, delle linee specifiche di arresto, poste più avanti rispetto a quelle solite delle auto.  Queste linee inoltre possono essere estese per tutta la larghezza della carreggiata o della semi-carreggiata.

La linea di arresto avanzata, denominata “casa avanzata”, potrà essere realizzata anche lungo le strade con più corsie per senso di marcia e sarà posta a una distanza di almeno 3 metri rispetto alla “normale linea di arresto”. Inoltre quest’aera d’arresto è accessibile solo attraverso una corsia di lunghezza di almeno 5 metri, riservata alle biciclette e situata sul lato destro, in prossimità dell’intersezione.

biciclette Codice dell Strada 2019
Le bici in città potranno transitare anche sulle corsie riservate ai mezzi pubblici

BANCA DATI VIOLAZIONI Nel testo unico con le modifiche al Codice della Strada 2019 è stata inserita anche una banca dati delle violazioni al Ministero delle Infrastrutture, dove vengono inseriti di volta in volta i dati di chiunque accerterà una violazione di una norma. I dati dell’anno precedente sono disponibili sul sito del Ministero e vi possono accedere tutti entro il 30 giugno di ogni anno.

DONNE INCINTE Nel testo unico è confermata la parte in cui si parla dei parcheggi delle donne incinte o che hanno un figlio piccolo di età superiore a un anno, le quali possono sostare sui cosiddetti parcheggi rosa istituiti da alcune amministrazioni comunali.

PATENTE Nel testo del Nuovo Codice della Strada vengono raddoppiate anche le sanzioni a carico di chi guida senza patente o con patente diversa ed è coinvolto in un incidente stradale. A proposito di patente la durata del foglio rosa passa da sei a 12 mesi è l’esame di guida prevede un massimo di due tentativi.

Patente di guida Codice dell Strada 2019
Sanzioni raddoppiate per chi viene colto alla guida senza patente

SEGNALETICA Fra le modifiche al Codice della Strada 2019 c’è anche quella che introduce una segnaletica che indicano messaggi sociali o di sensibilizzazione. Inoltre, per quanto riguarda le strade riservate, potranno essere escluive a determinate categorie di veicoli o a veicoli destinati a specifici usi.

SCUOLE Nel Nuovo Codice della Strada 2019 vengono classificate anche le cosiddette strade scolastiche, ovvero quelle che si trovano in prossimità di scuole, dove i Comuni potranno stabilire limitazioni alla circolazione negli orari di attività didattica e di ingresso e uscita.

AMBULANZE Un’altra norma regola le Autombulanze sulle quali può salire anche un accompagnatore, ma solo se lo chiede la persona soccorsa.

BOLLO AUTO STORICHE Nel testo unico, per la modifica del Codice della Strada 2019, è stata inserita anche una norma che regola i veicoli d’interesse storico e collezionistico con più di venti anni ma meno di trenta. Essi, secondo la nuova norma, sono esenti dal pagamento del bollo solo quelli “individuati con propria determinazione dagli enti abilitati”, ovvero Asi, Fmi e registri storici Fiat, Lancia e Alfa Romeo.

In questa categoria possono rientrare anche i ciclomotori e le macchine agricole. Le auto storiche infine dovranno sostenere la revisione ogni quattro anni.

MACCHINE AGRICOLE Per quanto riguarda le macchine agricole il nuovo Codice della Strada estende innanzi tutto il numero di soggetti legittimati all’immatricolazione di macchine agricole, e si prevedono inoltre nuove disposizioni in materia di trasporto prodotti su macchine agricole operatrici trainate e di limiti di massa per le macchine agricole e per i convogli formati da macchine agricole semoventi e trainate

Bollo auto ventennali Codice dell Strada 2019
Grosse novità per il pagamento del bollo sull auto ventennali

REVISIONE BOMBOLE METANO Nel nuovo Codice della Strada cambiano anche le regole per la revisione delle bombole di metano. Il ministero delle Infrastrutture potrà stabilire, con proprio decreto, “le modalità di riqualificazione delle bombole approvate secondo il regolamento UNECE R 110, nonché l’individuazione dei soggetti preposti”.

TARGA AUTO Fra le modifiche sono state introdotte anche norme di semplificazione, in caso di deterioramento della targa, di restituirla ed avere un duplicato, senza dover affrontare le più onerose spese di reimmatricolazione. A condizione di restituire alla Motorizzazione la targa deteriorata. Il costo di duplicazione sarà determinato dal ministero dell’Economia e delle Finanze.

Per vuoi approfondire ulteriormente l’argomento in fondo scarica il testo in PDF con tutte le Modifiche approvate dalla Commissione Trasporti della Camera.

Articolo 1 (Disposizioni in materia di tutela dei soggetti vulnerabili)

 
Articoli del Codice della strada modificati ed oggetto dell’intervento:
articoli vari
adozione nel Codice della nuova terminologia ONU “persone con disabilità” e termini per il collaudo degli adattamenti protesici per la guida dei veicoli
Art. 3
attraversamenti pedonali rialzati e definizioni di casa avanzata, percorso pedonale, utenza vulnerabile, zona scolastica
Art. 7
 – riserva di spazi ai parcheggi “rosa”, ai veicoli in condivisione ed in altre ipotesi per finalità collettive e pubbliche; 
 -regolamentazione della circolazione nelle zone scolastiche  
Art. 39
introduzione nella segnaletica stradale di messaggi sociali e di sensibilizzazione
Art. 40
obbligo di dare la precedenza ai pedoni che si accingono ad attraversare la strada
Art. 41
segnalazioni luminose e di pericolo negli attraversamenti pedonali
Art. 42
elementi di moderazione del traffico e sistemi di rallentamento della velocità
Art. 54
possibilità di trasporto di accompagnatori a bordo di ambulanze
Art. 56
disciplina dei rimorchi trainati da motoveicoli
Art. 70
divieto di servizio di piazza per i veicoli a trazione animale ad eccezione di parchi, riserve naturali e manifestazioni pubbliche e possibilità dei comuni di prevedere la conversione delle licenze
Art.126.bis 
aumento della decurtazione dei punti patente per la sosta su spazi per le persone con disabilità e per l’utilizzo delle strutture riservate alle persone con disabilità
Art. 155 
limiti sonori dei dispositivi di allarme
Art. 158
aumento delle sanzioni per sosta e fermata negli spazi riservati alle persone con disabilità e nuove ipotesi di sosta vietata in spazi riservati
Art. 172
esenzione dall’obbligo di indossare le cinture di sicurezza per i soggetti con stomie cutanee
Art. 188
gratuità della sosta per i veicoli delle persone con disabilità e delle donne munite di permesso rosa
Art. 190
circolazione dei veicoli per persone con disabilità su piste ciclopedonali
Art. 191
obbligo di rallentamento ed eventuale fermata dei veicoli negli attraversamenti pedonali senza semaforo e nelle svolte
 
Articolo 2 (Disposizioni per la sicurezza stradale)
 
 
Articoli del Codice della strada modificati ed oggetto dell’intervento:
Art. 1
inserimento tra i principi generali del Codice della tutela della salute e dell’ambiente nella circolazione stradale
Art. 16
decreti ministeriali per disciplinare particolari sedi stradali (ponti, viadotti, gallerie) ed orografiche
Art. 45 
inserimento nel regolamento di attuazione del Codice delle modalità di verifica periodica e taratura degli apparecchi di controllo del traffico e di rilevamento automatico delle infrazioni
Art. 47
 modifica del regolamento di attuazione per l’applicazione dei sistemi per la guida assistita anche ai mezzi del trasporto merci
Art.126.bis 
– decurtazione punti patente per guida con telefoni e altri dispositivi elettronici e
– decurtazione punti patente per sosta negli spazi di ricarica per veicoli elettrici
Art. 147
aumento delle sanzioni per violazione delle norme di comportamento ai passaggi a livello
Art. 171 
sanzioni al conducente per mancato uso del casco da parte dei trasportati su ciclomotori e motoveicoli
Art. 172 
– sanzioni al conducente dei veicoli per mancato utilizzo delle cinture e degli altri sistemi di ritenuta e antiabbandono; 
– obbligo degli scuolabus di essere dotati di cinture di sicurezza dal 1° gennaio 2024
Art. 173 
divieto di utilizzo di qualsiasi dispositivo elettronico durante la guida ed aumento delle sanzioni
Art. 187 
modalità di accertamento dell’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope 

Articolo 3 (Disposizioni per favorire la mobilità urbana ed extraurbana) 

 
Articoli del Codice della strada modificati ed oggetto dell’intervento:
Art. 6
regolamentazione della circolazione su strade e corsie fuori dei centri abitati
Art. 7
– regolamentazione della circolazione su strade e corsie nei centri abitati e limitazione ai soli veicoli elettrici dell’accesso nelle zone a traffico limitato
Art. 41 
introduzione di un limite di durata minima di tre secondi della luce semaforica gialla
Art. 23
– divieto sulle strade e sui veicoli di ogni forma di esposizione pubblicitaria con contenuti sessisti, violenti o lesivi delle libertà fondamentali
– possibilità di installare, al centro delle rotatorie con area verde, l’insegna del manutentore a titolo gratuito
Art. 82 
definizione di uso proprio per i veicoli condivisi temporaneamente
Art. 100 
possibilità di apporre pannelli sostitutivi delle targhe sui veicoli impegnati in competizioni motoristiche 
Art. 158 
estensione del divieto di fermata e di sosta dei veicoli sulle strade riservate ai mezzi pubblici
Art. 175 
divieto di circolazione su autostrade e strade extraurbane principali per i veicoli a due ruote di cilindrata inferiore a 120 cc ed elettrici fino a 11 KW
 
Articolo 4 (Disposizioni per favorire la mobilità personale e la mobilità ciclistica)
 
 
Articoli del Codice della strada modificati ed oggetto dell’intervento:
Artt. 2 e 3 
definizioni di strada ad alta intensità ciclistica, itinerario cicloturistico, strada senza traffico, strada a basso traffico e strada 30 
Art. 50 
possibile dotazione sulle biciclette di un pulsante che permetta di attivare il motore a pedali fermi
Art. 148 
cautele particolari per il sorpasso delle biciclette e relative sanzioni
Art. 149 
obbligo di tenere una distanza di sicurezza laterale dal bordo della strada, dagli altri veicoli e dalle biciclette
Art. 164 
verifica della sistemazione delle biciclette sui porta biciclette degli autobus da parte del conducente
Art. 182 
– circolazione delle biciclette nelle corsie riservate al servizio pubblico di trasporto
– casa avanzata agli incroci con semaforo e doppio senso ciclabile
– obbligo di indossare il casco protettivo in bicicletta per i minori di dodici anni 
 
Articolo 5 (Disposizioni in materia di semplificazione e di trasparenza)
 
 
Articoli del Codice della strada modificati ed oggetto dell’intervento:
Art. 75
semplificazione delle procedure di collaudo dei veicoli già omologati adibiti a taxi,  NCC e servizi passeggeri di linea
Art. 78
semplificazione delle procedure di prova per i veicoli sottoposti a modifiche costruttive e funzionali e per i dispositivi di equipaggiamento (impianti a GPL, gas, ganci di traino) nonché per le revisioni delle bombole installate sui veicoli
Art. 102
possibilità di richiesta di duplicato di targhe deteriorate o illeggibili
Art. 117
non applicazione dei limiti di potenza per la guida dei veicoli nel primo anno di patente se accompagnati da persone in funzione di istruttore con almeno dieci anni di patente
Art. 120
semplificazione delle procedure di ricorso relative alla mancanza di requisiti morali per conseguire la patente
Art. 121
possibilità di ripetere due volte la prova pratica dell’esame di guida
Art. 122
aumento della validità del foglio rosa a 12 mesi
Art.126.bis 
comunicazione dei nominativi dei responsabili delle violazioni che comportano perdita di punti patente limitata ai conducenti che non siano proprietari del veicolo e verifica sul Portale dell’automobilista dei punti patente
Art. 142
pubblicazione online dei dati relativi alle sanzioni per limiti di velocità riscosse dagli enti locali
Art. 180
verifica telematica dei documenti necessari alla circolazione che non vengano esibiti e obbligo di tenere a bordo l’estratto dei documenti di circolazione e la ricevuta quando gli originali siano stati consegnati per ragioni d’ufficio
Art. 196
responsabilità in solido dei locatari in caso di sanzioni amministrative per violazioni con i veicoli in leasing
Art. 198
riduzione delle sanzioni nel caso di più violazioni della stessa norma del Codice nei casi di mancanza di contestazione immediata o di assenza del proprietario del veicolo
Art. 201
contestazione con dispositivi omologati delle violazioni per accesso a zone a traffico limitato,  riservate o con accesso o transito vietati e obbligo di notifica telematica delle violazioni del Codice in presenza di un indirizzo di posta elettronica certificata o qualificata del proprietario
Art. 203
possibilità di ricorso al Prefetto in via telematica
Art. 204
riduzione dell’ammontare minimo di pagamento che il Prefetto può ordinare con ingiunzione
Art. 207
alienazione dei veicoli immatricolati all’estero o muniti di targa EE nel caso di mancato pagamento delle sanzioni entro 90 giorni
Art. 208
destinazione dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie e pubblicazione dei relativi dati
Art.226.bis 
– ricezione tramite posta elettronica certificata delle notifiche dei provvedimenti del Codice
– modalità di notifica dei provvedimenti previsti dal Codice 

 Articolo 6 (Disposizioni per i veicoli pesanti e le macchine agricole)

 
Articoli del Codice della strada modificati ed oggetto dell’intervento:
Art. 10
– nozione di trasporto eccezionale e modifica dei limiti di massa complessiva;
– autorizzazioni alla circolazione per i mezzi d’opera;
– disciplina dei veicoli ad uso speciale di spettacolo viaggiante
Art. 57 
definizione di macchine agricole operatrici
Art. 80
revisioni periodiche dei veicoli a motore: possibilità di affidare la revisione di rimorchi di mezzi pesanti e di ulteriori categorie di mezzi pesanti ad officine convenzionate
Art. 104 
aumento delle masse limite delle macchine agricole
Art. 105 
aumento della lunghezza massima dei convogli agricoli e introduzione di un limite di massa
Art. 110 
– ampliamento dei soggetti che possono immatricolare macchine agricole e rimorchi agricoli
– possibilità di immatricolare le macchine agricole a nome della rete di imprese agricole
Art. 167 
sanzioni per i trasporti eccedenti i limiti di massa nei mezzi d’opera
Art. 175 
divieto di traino in autostrada e nelle pertinenze autostradali dei veicoli per lo spettacolo viaggiante

Articolo 7 (Disposizioni in materia di veicoli d’epoca o di interesse storico e collezionistico)

 
Articoli  modificati ed oggetto dell’intervento:
Art. 60 Cds
ciclomotori e macchine agricole d’epoca e di interesse storico e collezionistico
Art. 80 Cds
revisione quadriennale per i veicoli storici
Art. 63 l. n. 342/2000
esenzione dalla tassa automobilistica per i veicoli di più di venti anni dalla costruzione per le categorie previste dagli enti che compilano i registri
 

Articolo 8 (Disposizioni in materia di veicoli di soccorso)

 
Articoli  oggetto dell’intervento:
Art. 373 Dpr 495/1992
esenzione dal pedaggio autostradale per i veicoli C.R.I., di trasporto e soccorso sanitario, della protezione civile e delle associazioni di volontariato
Art. 149 Dpr 495/1992
parcheggi rossi riservati alle autoambulanze

Articolo 9 (Poteri degli ausiliari del traffico e della sosta in materia di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di sosta)

 
Articoli del Codice della strada oggetto dell’intervento:
nuovo Art. 12-bis Cds
poteri degli ausiliari del traffico in materia di sosta dei veicoli

Articolo 10 (Disposizioni di attuazione e finali)

 
Articoli oggetto dell’intervento:
Art. 179 Dpr 495/1992
rallentatori di velocità sulle strade
 

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close