EV DrivingMazdaNotizie auto

Produzione auto, Mazda carbon neutrality

Gli stabilimenti Mazda saranno carbon neutral in tutto il mondo entro il 2035. Il marchio giapponese punta alla sostenibilità grazie al risparmio energetico, alle energie rinnovabili ed all’impiego di biocarburanti.

Mazda ha annunciato il proprio impegno a rendere carbon neutral i propri stabilimenti nel mondo entro il 2035, nell’ambito dell’obiettivo di raggiungere la neutralità carbonica dell’intera catena di approvvigionamento Mazda entro il 2050.

Carbon neutral per la produzione di auto Mazda, quando?

Per raggiungere la neutralità carbonica, la carbon neutral, entro il 2035 nei propri stabilimenti in tutto il mondo, Mazda continuerà a lavorare a stretto contatto con i suoi partner e si concentrerà su tre aree: (1) risparmio energetico, (2) passaggio alle energie rinnovabili, (3) introduzione di combustibili carbon neutral per i trasporti al proprio interno.

La prima area si concentra sugli sforzi di risparmio energetico durante i processi di produzione dei veicoli, che emettono grandi quantità di CO2.

Strategia Mazda per raggiungere le neutralità dal carbonio
Strategia Mazda per raggiungere la neutralità carbonica, carbon neutrality

Fra questi ci sono la riduzione dell’energia termica attraverso lo sviluppo di vernici a polimerizzazione a bassa temperatura e il miglioramento dell’efficienza di trasformazione dell’energia ottimizzandone la tecnologia di trattamento.

Energia rinnovabile nelle fabbriche Mazda

Per quanto riguarda la seconda area, cioè il passaggio alle energie rinnovabili, Mazda ha annunciato che parteciperà in modo proattivo nella regione di Chugoku agli sforzi del Carbon Neutral Electricity Promotion Subcommittee, che punta ad espandere la domanda e l’offerta di elettricità pulita in tutta la regione.

Produzione auto, neutralità carbonica Mazda
Mazda punta a rendere carbon neutral i propri stabilimenti nel mondo entro il 2035

Inoltre, Mazda sta prendendo in considerazione varie forme di decarbonizzazione, come la generazione di energia a emissioni di carbonio ridotte/zero nei propri impianti e l’approvvigionamento di elettricità da fornitori di energia rinnovabile.

Biocarburanti Mazda ad emissioni zero

Per l’introduzione di combustibili carbon neutral, la terza area, Mazda sta lavorando per impiegare per i trasporti al proprio interno dei combustibili ad emissioni zero di carbonio, nell’ambito della Hiroshima Council for Automotive Industry-Academia-Government Collaboration, che promuove l’uso effettivo dei biocarburanti di prossima generazione.

biocarburanti e-fuel Mazda
Anche i biocarburanti fanno parte della strategia Mazda per la raggiungere la neutralità carbonica

Inoltre, Mazda sfrutterà le iniziative condotte in Giappone e le utilizzerà come base per implementare l’approccio ottimale per ciascuna struttura al di fuori del proprio Paese.

Video prova Mazda CX-60 plug-in

Video prova Mazda CX-60 Plug-In Hybrid e-Skyactiv PHEV Homura

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Strategia Mazda per ridurre le emissioni di CO2

👉 Nuova Mazda CX-60 Plug-In Hybrid

👉 Prova Mazda MX-30 elettrica

👉 Listino prezzi MAZDA 👉 Annunci usato MAZDA

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto