News autoNotizie curiose auto

Batteria più grande al mondo, è al litio di Samsung per nave

Si chiama Color Hybrid ed è la nave ibrida plug-in con la batteria al litio più grande al mondo in grado di navigare solo con motore elettrico: monta un pacco batterie Samsung da 5.000 kWh

La batteria al litio più grande al mondo è di Samsung. La monta una nave della Color Line sulla nave elettrica (ibrida plug-in) che vanta appunto la batteria al litio più capiente. Questa imbarcazione 100% full elettric si chiama M/S Color Hybrid, magari non è un nome facilissimo da ricordare, ma la ricorderai di certo per la potenza e dimensioni degli accumultatori: il pacco batterie a bordo raggiunge la incredibile potenza di 5 MWh!

Le batterie per auto elettriche sono in continua evoluzione ma Samsung per questa nave l’ha fatta veramente grossa!

QUASI 6.800 CV DI POTENZA La particolarità di questa nave ibrida sta nel potente motore e nella sua elevata capacità di carico. Monta un pacco di 5 batterie Samsung da 5 MWh (5.000 kWh) per sviluppare una potenza di 6.798 CV attraverso il motore ibrido plug-in.

Come 50 batterie da 100 kWh della Tesla

Per rendere la cosa più semplice ecco un paragone per chiarire le idee: una Tesla S è dotata di un pacco batterie da 100 kWh. Color Hybrid ha disposizione una capacità di batterie equivalente a quelle di 50 Tesla con un peso totale (delle batterie) che sfiora le 65 tonnellate.

Nave elettrica ibrida plug-in dei paesi nordici

La Color Line è una compagnia di traghetti norvegese, paese che da sempre ha come obbiettivo massimo la salvaguardia dell’ambiente con lo scopo preciso di ridurre al minimo l’inquinamento. Con la costruzione di questa nave ibrida plug-in hanno reso fede al proprio ideale!

Bisogna salvaguardare l’ecosistema, ed i paesi nordici in questo sono dei veri e propri maestri. Ce lo dimostrano con la costruzione di questa nave ibrida plug-in che andrà a rivoluzionare gli spostamenti marittimi riducendo al minimo l’inquinamento, almeno diciamo così.

PROGETTATA PER VIAGGI DI MEDIO RAGGIO Varata nel cantiere navale di Ulstein, collegherà infatti, già da quest’anno per l’alta stagione, Sanderfjord e Strømstad, città portuali alle estremità della bocca di accesso del fiordo di Oslo. In futuro si prevedono anche rotte verso Svezia, Danimarca, Groenlandia ed Anche Germania. Le crociere? Non sembrano una realtà così lontana.

nave ibrida plug-in
Alla velocità di 12 nodi, è capace di attraversare la Norvegia da un capo all’altro senza ricaricare le batterie

AUTONOMIA nave elettrica con batteria da 5 MWh

Sicuramente vorrai sapere quale è l’autonomia in solo elettrico per questa nave ibrida plug-in. L’autonomia prevede la possibilità di viaggiare con il motore solo elettrico per sessanta minuti alla velocità massima di 12 nodi (22 km/h) sufficienti ad attraversare il fiordo da parte a parte, circa 20 km di percorrenza marittima.

La capacità di carico a bordo non è indifferente. Color Hybrid è in grado di ospitare, nei suoi 160 m di lunghezza, 2 mila passeggeri (+100 di equipaggio) e 500 automobili. Inoltre è un traghetto silenziosissimo: a cento metri di distanza il rumore equivale a quello di una conversazione. 

Immagini della Color Hybrid, la nave  elettrica (ibrida plug-in) con batterie più grandi al mondo
Immagini della Color Hybrid, la nave elettrica (ibrida plug-in) con batterie più grandi al mondo

NON E’ IL PRIMO TRAGHETTO ELETTRICO Sempre dalla Norvegia erano già arrivati dati molto interessanti riguardanti il progetto del traghetto elettrico Ampere, con, in due anni di servizio, riduzione delle emissioni pari al 95% e costi di gestione più bassi nell’ordine dell’80%.

Video nave elettrica ibrida plug-in “Colar Hybrid”

Dopo tutto questo vociare di navi vi è venuta voglia di crociere? In questo purtroppo non posso aiutarvi, ma ho per voi il video di come è stata trasportata questa nave ibridia plug-in!

Video nave ibrida plug-in Colar Hybrid

Leggi anche della nostra prova “elettrica” di Mercedes Classe E 300de EQ Power.

Commenta

Tags

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato.
Back to top button
Close