FotogalleryNissanVideo

Crossover elettrico Nissan, come sarà attraverso le forme del concept Ariya

Il concept Ariya anticipa le forme e la tecnologia del futuro crossover elettrico Nissan, che potrebbe entrare in prodizione nel 2021

Nissan al Salone di Tokyo 2019 ha presentato le forme del futuro SUV elettrico attraverso il concept Ariya. Ha l’aspetto di un crossover coupé ed è spinto da due motori elettrici. Il concept è un’evoluzione del concept Nissan IMx presentato al Salone di Tokyo 2017 e si avvia anche alla produzione di serie, che potrebbe essere avviata già nel 2021.

Evoluzione del design esterno Nissan

Il concept Ariya rappresenta una direzione di design totalmente inedita per Nissan ed all’esterno esalta i concetti di “snellezza,” “fluidità” e “attrattività,”. Il frontale muta e la classica mascherina frontale V-Motion cambia in Shield V-Motion. Lo “shield” presenta un motivo geometrico discreto che si mostra quando è illuminata l’iconica calandra V-motion dei veicoli elettrici.

Vista anteriore concept Nissan Ariya
Vista anteriore concept Nissan Ariya

Le ruote in alluminio da 21 pollici a cinque razze con pneumatici speciali fanno risaltare il profilo del veicolo. Anche lo stile nella parte posteriore del concept Ariya si differenzia dai SUV tradizionali, con un montante fortemente inclinato che si fonde perfettamente con la muscolare porta del bagagliaio. Tutta la larghezza della carrozzeria posteriore è caratterizzata da una linea di gruppi ottici realizzata in un unico elemento, con lenti annerite.

Lo schema cromatico Suisei Blue del concept Ariya conferisce un duplice aspetto, secondo la distanza di visione. Da lontano, il colore blu scuro assume una finitura opaca. Guardando più da vicino, le grandi particelle di vetro incorporate nella vernice producono una miriade di rifrazioni della luce, come una cometa che attraversa il cielo notturno.

La linea del tetto e le ruote del concept Ariya mettono in risalto il nuovo colore identificativo dei futuri veicoli elettrici Nissan: il rame, il colore del sole quando emerge dalla notte per dare vita a un nuovo giorno. Simboleggia l’alba di una nuova era dell’automobile con un accenno anche ai tradizionali artigiani giapponesi che lavoravano il rame per trasformarlo in opere di arte funzionale.

Vista laterale concept Nissan Ariya
Vista laterale concept Nissan Ariya

Gli interni come sono?

Gli interni evocano un concetto di fluidità, rappresentata dall’integrazione della tecnologia con la vita di tutti giorni e dalla precisione dell’artigianato giapponese. La plancia minimalista non prevede la presenza di numerosi pulsanti e interruttori che si trovano nei veicoli tradizionali. Quando il concept Ariya è alimentato, i controlli touch integrati compaiono illuminandosi nel quadro strumenti. Quando l’automobile non è in uso, i controlli spariscono.

Gli unici comandi fisici sono il pulsante di avviamento, una sola manopola per operare sul monitor da 12,3 pollici, e i controlli del climatizzatore, integrati nella parte inferiore del quadro strumenti in vero legno. Il quadro strumenti si integra fluidamente nelle portiere e negli interni, per rendersi invisibile quando non è in uso.

Sedili, abitacolo concept Nissan Ariya
Sedili, abitacolo concept Nissan Ariya

Nissan guida autonoma ProPILOT 2.0

Nissan ha progettato il concept Ariya per dare forma ai tre pilastri della Nissan Intelligent Mobility: Intelligent Driving, Intelligent Power e Intelligent Integration. Il concept Ariya è dotato dell’ultima versione del sistema di assistenza avanzata alla guida, ProPILOT 2.0. Questo sistema coniuga la guida autostradale assistita con la guida autonoma senza mani sul volante lungo le strade a singola corsia.

Attivando il sistema di navigazione del veicolo che assiste il conducente nella conduzione dell’automobile lungo un percorso predefinito su strade idonee, può assistere il conducente nelle fasi di sorpasso, cambio di corsia e nell’uscita da un’autostrada a più corsie. Guidando con ProPILOT 2.0 attivo, l’illuminazione dell’interno cambia colore per segnalare che è attiva la guida autonoma senza mani sul volante, creando così un’atmosfera di relax.

All’arrivo a destinazione, il conducente può usare uno smartphone oppure un dispositivo dedicato per parcheggiare automaticamente l’automobile a breve distanza, utilizzando la funzione ProPILOT Remote Park. La tecnologia Firmware Over The Air (FOTA) consente di ricevere in automatico i vari aggiornamenti.

Vista di profilo concept Nissan Ariya
Vista di profilo concept Nissan Ariya

Trazione 4×4 Nissan, un motore elettrico su ogni asse

Il concept Nissan Ariya è spinto da un motore elettrico anteriore e uno posteriore, che forniscono alle ruote una coppia istantanea.

La gestione dell’accumulo dell’energia consente spostamenti su lunghe distanze, minimizzando i lunghi tempi di ricarica che interrompono o allungano il programma di viaggio. Quando giunge il momento di ricaricare, il concept Ariya utilizza la ricarica rapida CHAdeMO per alimentare le batterie in modo veloce e comodo. Il portellino di ricarica si sblocca automaticamente quando il conducente si avvicina, utilizzando colori differenti per mostrare a colpo d’occhio lo stato di carica del veicolo.

Quando è parcheggiato in ufficio o a casa, il concept Ariya può utilizzare la tecnologia Nissan Energy, (Vehicle-to-Home, Vehicle-to-Grid) che consente di collegarsi ai sistemi energetici per ricaricare la batteria del veicolo, di alimentare l’abitazione o l’ufficio e persino di restituire energia alla rete elettrica.

Vista posteriore concept Nissan Ariya
Vista posteriore concept Nissan Ariya

Tecnologia Nissan del futuro all’interno del concept Ariya

Il concept Ariya di Nissan dispone di una tecnologia intuitiva che gli consente di integrarsi perfettamente nella vita quotidiana del conducente. L’assistenza di viaggio non è limitata al veicolo. Una delle caratteristiche che consente l’interfaccia tra uomo e macchina è la navigazione door to door, che permette di impostare la destinazione sul proprio smartphone e trasferirla al concept Ariya. Se la destinazione finale deve essere raggiunta a piedi, il sistema provvede a trasferire la restante parte del percorso allo smartphone del conducente.

Avvicinandosi al concept Ariya, il conducente viene salutato da una luce di benvenuto mentre il veicolo si apre automaticamente. Ancora prima di entrare, vengono adattate alle preferenze personali del conducente alcune impostazioni, come la posizione del sedile del conducente e i controlli di climatizzazione, che è possibile memorizzare su uno smartphone in un proprio profilo personale. Il veicolo è in grado di sincronizzarsi con il calendario del conducente per prevedere l’orario di partenza, climatizzare il veicolo e prepararlo a partire, massimizzando anche l’autonomia utilizzando l’elettricità prelevata dalla rete elettrica per riscaldare o raffreddare il veicolo.

Plancia strumenti, abitacolo concept Nissan Ariya
Plancia strumenti, abitacolo concept Nissan Ariya

Assistente virtuale Nissan

Quando il conducente è all’interno del veicolo, l’assistente personale virtuale (Virtual Personal Assistant – VPA) può aiutarlo a cercare informazioni e a individuare i parcheggi in modo che il conducente possa mantenere sempre l’attenzione sulla strada.

Se durante il viaggio si prevede di fermarsi per far salire a bordo degli amici lungo il percorso, una funzione integrata di chat video può aiutare a confermare i dettagli prima di partire. Può anche connettersi con i loro smartphone e mostrare la loro esatta posizione sul display multifunzione centrale del concept Ariya.

Plancia strumenti, volante concept Nissan Ariya
Plancia strumenti, volante concept Nissan Ariya

FOTO concept Nissan Ariya

VIDEO concept Nissan Ariya

LISTINO PREZZI NISSAN

ANNUNCI USATO NISSAN

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close