GUIDE CONSIGLINews auto

Rigenerazione filtro antiparticolato DPF, come funziona nei motori diesel

La rigenerazione del filtro antiparticolato DPF nei motori diesel è necessaria per eliminare periodicamente le particelle inquinanti PM10 all’interno del dispositivo. Che cos’è e come funziona

La rigenerazione nei motori diesel è necessaria per pulire periodicamente il DPF o filtro antiparticolato. Questo sistema antinquinamento è costituito da una struttura porosa composta da microcanalizzazioni: il corpo del filtro è poroso e viene attraversato dai gas di scarico, mentre le particelle solide PM10 vengono trattenute all’interno del dispositivo. È necessaria perciò una pulizia periodica del DPF, nota come rigenerazione.

COME FUNZIONA la rigenerazione FAP o DPF filtro antiparticolato

Il processo di rigenerazione del filtro antiparticolato viene attivato dalla centralina: per raggiungere la temperatura di combustione delle polveri, pari a circa 650 °C nei DPF e circa 450°C nei FAP con cerina, viene chiusa o parzializzata la valvola EGR, viene controllata la sovralimentazione in modo da garantire una portata costante dei gas di scarico e vengono effettuate post-iniezioni di gasolio.

Filtro Antiparticolato VW
Filtro antiparticolato DPF Volkswagen

Durante la rigenerazione cosa succede?

L’algoritmo seguito dalla centralina per effettuare la rigenerazione tiene conto degli effetti della maggiore quantità di carburante iniettato: essa provocherebbe un aumento di coppia motrice e di velocità di rotazione della turbina, a causa della maggiore temperatura dei gas espulsi.
Viene perciò ridotta la quantità di gasolio erogata nell’iniezione principale e diminuita la pressione massima di sovralimentazione, in modo da mantenere, a parità di giri, la stessa coppia motrice che si avrebbe nelle normali condizioni di marcia.

Filtro antiparticolato DPF funzionamento
Filtro antiparticolato DPF funzionamento

Si gioca tutto sulla post iniezione di carburante

Se durante il processo di rigenerazione si rilascia l’acceleratore, interviene il cut-off con interruzione dell’iniezione di carburante ma rimane comunque attiva la post-iniezione. Per non fare precipitare la temperatura dei gas di scarico viene parzializzata la valvola a farfalla motorizzata, riducendo la portata di aria per mantenere invariato il rapporto aria/carburante stabilito per la rigenerazione.

Filtro antiparticolato FAP motori diesel BlueHDi Groupe PSA
Filtro antiparticolato FAP motori diesel BlueHDi Groupe PSA

Rigenerazione forzata FAP o DPF nei motori diesel

Nel caso di segnalazione di avaria da parte della strumentazione di bordo, la rigenerazione può essere avviata in officina impartendo il comando alla centralina tramite la strumentazione diagnostica collegata alla presa OBD.

Il motore viene portato preventivamente alla giusta temperatura di esercizio, condizione indispensabile per la rigenerazione.

Spia FAP filtro antiparticolato accesa
Spia FAP filtro antiparticolato accesa

Quando il filtro è completamente intasato e la rigenerazione automatica non riesce più a pulirlo bisogna intervenire con lo smontaggio del filtro antiparticolato per procedere ad una rigenerazione meccanica manuale.

Che cosa succede se interrompo la rigenerazione?

La rigenerazione del filtro particolato parte in automatico e si interrompe nel caso noi spegniamo il motore, ad esempio quando la vettura inizia a rigenerare appena arrivati a destinazione. Quando riavviamo l’auto riparte anche la rigenerazione ma a lungo andare, se le interruzioni sono frequenti, si rischia di intasare il filtro.

In questo caso si accende la spia, come descritto sopra, e va fatta la rigenerazione forzata in officina.  Una rigenerazione completa in un motore diesel con DPF avviene ogni 400-500 km circa. Il consiglio, per mantenere efficiente il filtro antiparticolato, è quello di percorre ogni tanto lunghi tratti autostradali.

Rigenerazione FAP o DPF diesel
Pulizia filtro antiparticolato, prima e dopo.

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mailiscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

Leggi altri argomenti sui sistemi di abbattimento delle emissioni inquinanti raggruppati tutti per comodità sotto “catalizzatore” come per esempio il filtro antiparticolato per motori a benzina GPF.

Commenta

Tags

Manuel Cerfeda

Da sempre appassionato di automobilismo e di scrittura. È ingegnere e lavora nel campo delle energie rinnovabili. Ama leggere libri di tecnica motoristica e automobilistica, in particolare sulla storia della Formula 1 e delle auto da competizione in genere. Molto attratto dalle auto storiche, in particolare le youngtimer: il suo sogno è una Porsche 911 Carrera 4 Targa, serie 964 del 1989. Possibilmente rossa. E' autore umoristico e satirico: scrive sulla rivista “L’odio digitale” e ha pubblicato i libri “Autopsie ipocaloriche e altri metodi per perdere peso” e “L'anagramma di derma (non madre, quell'altro)”.
Close
Close