GUIDE CONSIGLI AUTO

Bonus Trasporti, 1° novembre 2023 click day per richiederlo

1° Novembre 2023 è click day per il Bonus Trasporti, rifinanziato con nuove risorse del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Scopriamo come fare la domanda per usufruirne.

Il primo novembre 2023 alle 8:00 tutti “in fila” per lo sconto sull’abbonamento ai mezzi pubblici grazie al Bonus Trasporti. Studenti, lavoratori, pensionati e cittadini con un reddito non superiore a 20mila euro possono ottenere il contributo fino a 60 euro rifinanziato dal Governo per l’acquisto dell’abbonamento mensile, plurimensile e annuale ai mezzi di trasporto pubblici su gomma e rotaia. Il decreto Anticipi collegato alla Manovra 2024 ha assegnato ulteriori 35 milioni di euro fino a dicembre 2023. Gli ultimi fondi per il bonus erano stati esauriti nell’evento chiamato “click day” di ottobre, quando sono stati rilasciati 213.000 voucher. Grazie a questo nuovo finanziamento, le nuove richieste possono essere presentate a partire dalle ore 8:00 del 1° novembre 2023, e la piattaforma rimane attiva fino a quando le risorse si esauriscono.

Come Funziona

Le modalità di funzionamento del Bonus Trasporti sono le seguenti:

  • I beneficiari del contributo riceveranno un voucher che coprirà la totalità della spesa sostenuta per l’abbonamento ai trasporti, fino a un massimo di 60 euro.

Per chiarire ulteriormente, consideriamo un esempio concreto. Supponiamo che un cittadino acquisti un abbonamento mensile per il trasporto locale al costo di 40 euro. In questo caso, il bonus trasporti che il cittadino riceverà sarà pari a 40 euro, coprendo completamente l’intera spesa.

Tuttavia, se l’abbonamento mensile avesse un costo di 80 euro, il contributo a suo favore raggiungerà comunque il tetto massimo di 60 euro; il che significa che il cittadino dovrà coprire personalmente i restanti 20 euro della spesa, in quanto il costo dell’abbonamento supera di 20 euro il tetto massimo previsto dal Bonus Trasporti.

La domanda va presentata online sulla piattaforma bonustrasporti.lavoro.gov.it dove si può accedere solo con Spid o Carta di identità elettronica (Cie).

1° novembre è click day per richiedere il Bonus Trasporti
Il 1° novembre è click day per richiedere il Bonus Trasporti

Non serve invece l’Isee né bisogna dichiarare il reddito; basta solo autocertificare di essere al di sotto della soglia dei 20mila euro di reddito nel 2022, spuntando una casella.

Un sistema di coda automatico regola la connessione alla piattaforma e, per ogni accesso, è possibile presentare una sola domanda, per sé o per un figlio minore a carico.

Per richiedere ulteriori buoni è necessario accedere di nuovo, indicando i codici fiscali dei diversi beneficiari.

Eventuali figli maggiorenni, anche se a carico dei genitori, devono presentare domanda autonomamente. Al momento della richiesta, inoltre, è necessario indicare il gestore del servizio di trasporto prescelto.

Chi può richiedere il Bonus Trasporti

Dal 1° novembre 2023 i cittadini in possesso di specifici requisiti possono provare ad aggiudicarsi il voucher del Bonus Trasporti, inviando una nuova domanda. Possono inoltrare la domanda i cittadini che rispettano questi paletti:

  • Hanno un reddito non superiore a 20 mila euro nel 2022.
  • Devono acquistare solo abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale, interregionale, nazionale. Non vale quindi sui singoli biglietti.

Come richiedere il Bonus Trasporti

La procedura per richiedere il voucher sarà sempre la stessa, seguendo la procedura online:

  • Si accede al portale www.bonustrasporti.lavoro.gov.it;
  • Si entra nell’Area riservata tramite il bottone blu “Entra come cittadino”.
  • Si ricorda che l’accesso all’area riservata avviene esclusivamente con SPID con livello di sicurezza 2 oppure con carta di identità elettronica CIE;
  • Effettuato l’accesso, si deve indicare il codice fiscale del beneficiario, ad esempio il genitore può richiedere il bonus per il figlio minorenne.
Bonus trasporti
Il bonus trasporti può essere richiesto dai cittadini che hanno un reddito non superiore a 20 mila euro

Modalità di assegnazione

La modalità di assegnazione è gestita automaticamente in base al sistema di coda automatica che dà priorità alle domande in possesso dei requisiti (ISEE non superiore a 20.000 euro annui) presentate prima, fino all’esaurimento delle risorse assegnabili.

Si ricorda infine che il click day si ripeterà ogni mese, fino a quando ci saranno risorse da reinvestire.

Leggi anche:

Info sul traffico
Notizie su treni
Aerei
Mobilità Sostenibile
Ponti più lunghi al mondo

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Marco Savo

Marco Savo, classe 1983. La mia carriera è iniziata nel mondo del calcio per poi approdare a quello dell’auto. Cerco di aggiornare gli appassionati e gli utenti dell'auto con gli argomenti più interessanti legati alle automobili.
Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto