GUIDE CONSIGLINotizie auto

Bollo auto prescrizione, dopo quanto tempo?

Il bollo auto va in prescrizione dopo 3 anni. Nulla la cartella se arriva dopo il terzo anno a quello in cui sarebbe dovuto pagare la tassa automobilistica

Quando va in prescrizione il bollo auto non pagato? La tassa automobilistica più odiata dagli italiani (anche perché in Italia è tra le più alte rispetto ad altre nazioni) va in prescrizione entro il terzo anno successivo a quello in cui sarebbe dovuta versare l’importo dovuto, nonostante qualche anno fa si era tentato di alzare questo termine a 10 anni all’interno della proposta di una manovra finanziaria.

Il bollo auto è una tassa di possesso regionale che tutti i possessori di un veicolo iscritto nel Pubblico Registro Automobilistico sono tenuti a versare annualmente a prescindere dal fatto che quei mezzi circolino o meno.

Prescrizione del bollo

I bolli auto vanno in prescrizione: cosa significa? C’è un termine massimo entro il quale l’Agenzia delle Entrate o la Regione possono richiedere il pagamento dei bolli non pagati. Dopo un tale termine non può essere sottoposto ad alcun obbligo ulteriore di pagamento.
Ora cerchiamo di capire quali sono i tempi dopo i quali il bollo va in prescrizione e non va più pagato.

Bollo auto prescrizione dopo quanto tempo?

Facciamo un esempio pratico per capire bene dopo quanto tempo va in prescrizione un bollo auto: il bollo dell’anno 2019 va in prescrizione dopo il 31 dicembre 2022. Il termine triennale (31 dicembre del terzo anno successivo) si applica sia prima che dopo la notifica della cartella di pagamento, dato che quest’ultima è solo un semplice atto amministrativo e non un atto giudiziale (sentenza).

Il bollo auto dopo quanto tempo va in prescrizione
Il bollo auto dopo quanto tempo va in prescrizione dopo 3 anni

Quindi il bollo auto va in prescrizione dopo 3 anni. E’ nulla la cartella dell’Agenzia delle Entrate e Riscossione se arriva dopo il terzo anno a quello in cui sarebbe dovuto pagare la tassa automobilistica.

Avviso bonario, entro quanto tempo deve arrivare? I termini

C’è da sperare che l’avviso bonario di accertamento arrivi “fuori termine” cioè dopo tre anni rispetto ai termini di quando è dovuto il pagamento. Se l’avviso arriva entro i 3 anni ci sono due possibilità: in caso di pagamento effettuato si dimostra di aver provveduto inviando la ricevuta, oppure – se effettivamente il bollo non è stato pagato si può procede a sanare la propria posizione ed essere cosi in regola.

Esempio di un avviso bonario
Esempio di un avviso bonario

Interruzione dei termini con cartella o avviso

Se durante i tre anni si riceve un avviso di accertamento o la cartella esattoriale, i tre anni ricominciano a decorrere dal giorno successivo al ricevimento della comunicazione: a confermarlo è stata la Cassazione.

Cartella esattoriale relativa ad un bollo auto non pagato
Cartella esattoriale relativa ad un bollo auto non pagato

Bollo auto in prescrizione dopo 3 anni

La cartella sul bollo auto dell’Agenzia delle Entrate e Riscossione è un atto amministrativo per il quale la prescrizione è di tre anni a partire dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello in cui il pagamento è dovuto.

Tra l’altro “la mancata impugnazione della cartella non snatura l’atto che resta amministrativo; per cui non varia neanche la prescrizione“: ovvero la prescrizione del bollo auto anche dopo i fatidici 60 giorni dalla notifica dell cartella si prescrive in tre anni, così come i cinque anni per le multe, tassa Imu, tassa Tasi e contributi Inail, Inps, Casagit, Inarcassa.

Bollo auto non pagato: quando interviene la prescrizione – Avv. Giovanni Russo

Con una proposta di legge di bilancio qualche anno fa si tentò di portare il termine della prescrizione a 10 anni sia per Bolli Auto, multe, tassa Imu, tassa Tasi e contributi Inail, Inps, Casagit, Inarcassa, ecc.

Quanto tempo ho per pagare dall’arrivo della cartella esattoriale? Cosa succede se non pago

Dopo la notifica della cartella di pagamento ci sono sessanta giorni di tempo per pagare. Se non si continua a non pagare l’Agenzia delle Entrate Riscossione può procedere all’atto giudiziale e procedere con l’esecuzione forzata oppure con una misura cautelare (fermo amministrativo dell’auto). Se l’atto giudiziale viene notificato dopo la prescrizione diventa nullo.

Dopo la sentenza 20425/2017 della Cassazione è stato confermato che il bollo auto si prescrive dopo 36 mesi e non dopo 10 anni, come precedentemente sosteneva già la giurisprudenza.

Cartella illegittima, bollo prescritto

Praticamente è illegittima la cartella di pagamento notificata dopo 3 anni (bollo prescritto), che sono calcolati dal 1° gennaio dell’anno successivo in cui il bollo faceva riferimento. Le cartelle esattoriali recapitate successivamente a questa data sono quindi fuori legge e impugnabili dinanzi alla Commissione Tributaria Provinciale entro 60 giorni dalla loro comunicazione.

Bollo auto ricorso in Cassazione

La sentenza della Cassazione che conferma la prescrizione a 3 anni è del 25 agosto 2017: è arrivata dopo che la Commissione Tributaria Regionale del Lazio, con una sentenza depositata nel luglio 2015, aveva accolto l’appello proposto nei confronti di Equitalia da una donna, che lamentava il rigetto del ricorso, proposto dalla medesima contribuente, contro l’avviso di intimazione del pagamento del bollo auto relativo all’annualità 2001. L’agente di riscossione così ha ricorso alla Cassazione.

Cassazione conferma prescrizione a 3 anni il bollo auto

Equitalia lamentava l’erroneità della pronuncia resa dalla Commissione Regionale nella parte in cui ha escluso che l’omessa impugnazione della cartella di pagamento, in relazione alla quale era stato in seguito emesso l’avviso d’intimazione impugnato, avesse comportato l’applicabilità della prescizione decennale.

Cassazione conferma 3 anni per la prescrizione del bollo auto

La Corte ha dunque respinto il ricorso, confermando la tesi sostenuta dalla donna davanti il giudice d’appello. Nel caso esaminato il bollo auto è soggetto a termine di prescrizione triennale (ai sensi del D.L. n. 953 del 1982, art. 5, comma 51, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 53 del 1983 e modificato dal D.L. n. 2 del 1986, art. 3 convertito, con modificazioni, dalla L. n. 60 del 1986).

👉 Avviso bollo auto Resta aggiornato su tutte le novità della tassa automobilistica dalla nostra sezione tutta dedicata al bollo auto.

👉 Avviso: ricevi le ultime news dal mondo automobilistico periodicamente sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto