Auto Classiche & StoricheEventiFerrariNews

Cittadino onorario, l’Ing Materazzi e la Ferrari F40

L'Ingegnere Nicola Materazzi, padre della Ferrari F40, ha ricevuto la cittadinanza onoraria nel comune campano di Torraca. Una piccola intervista con aneddoti e curiosità sulla Ferrari e F40

MATERAZZI F40 – Torraca è un ridente comune italiano della provincia di Salerno in Campania i cui amministratori sanno riconoscere ed apprezzare i valori italiani, nonché le nostre risorse anche nel settore automobilistico. Non si sono infatti lasciati scappare l’occasione di concedere un nuova cittadinanza onoraria ad una persona importante come l’ingegnere Nicola Materazzi, padre della Ferrari F40 che ha lasciato un segno nel mondo dell’automobilismo italiano. Adesso è cittadino onorario di Torraca!

Cittadino onorario, l’ingegnere Materazzi a Torraca

L’ingegnere Nicola Materazzi, padre della Ferrari F40, ospite nel comune di Torraca, ha ricevuto la cittadinanza onoraria nel comune campano. La cerimonia, è avvenuta all’interno del suggestivo castello Baronale Palamolla, posto in cui la storia dell’antico castello si è mescolata con quella della Ferrari.
Materazzi ha ricevuto la cittadinanza onoraria dal primo cittadino Domenico Bianco: presenti anche il giornalista e speaker radiofonico Tonino Luppino (organizzatore dell’evento) ed il consigliere provinciale Pasquale Sorrentino. Nella giornata della cerimonia erano presenti gli appassionati possessori di Ferrari di due club Ferrari calabresi, la Scuderia Ferrari Club Catanzaro, presidiata da Mimmo Tiriolo, delegato ufficiale del Ferrari Club Italia – dove hanno esposto i loro modelli Ferrari in onore dell’ingegnere.

Ingegnere Nicola Materazzi, la sua carriera FIAT, LANCIA, ABARTH E FERRARI

Per chi non lo sapesse, l’ingegnere Nicola Materazzi, campano, nato a Caselle in Pittari (Salerno). Si è laureato all’università di Napoli in ingegneria dove per circa un anno ha lavorato come assistente di un docente dell’ateneo. Approdò in Lancia presso l’ufficio tecnico, che si occupava dei calcoli in un reparto dell’azienda che aveva il ruolo di escogitare approcci matematici per i risolvere problemi ingegneristici.
Materazzi è stato ideatore e progettista di numerose auto sportive. Tra queste figurano la Lancia Stratos,  la Ferrari GTO e la F40.

Nell’anno 1978, a seguito della fusione dei reparti corse Lancia e FIAT, viene chiamato a lavorare in Abarth per progettare la vettura Formula FIAT Abarth, dedicata alla formazione delle giovani leve dei nuovi piloti.
E’ nel 1979 che venne assunto dalla Ferrari come responsabile dell’ufficio tecnico al reparto corse nell’era del turbo in Ferrari. Seguì numerosi progetti di auto di serie: la GTO, Testarossa, Ferrari 288 GTO Evoluzione, F40 della quale autovettura curò la completa progettazione, 412 GT, 328, 208 Turbo; inoltre ha progettato vari motori come il tipo 268 utilizzato dalla Lancia LC2 nelle gare di endurance.

Definito da una rivista americana “The best engineer”, il miglior ingegnere meccanico di tutti i tempi. 

L’ing. Materazzi,

“Sono orgoglioso, perché provenire da queste terre che non hanno una predisposizione naturale verso il mondo dei motori, è difficile – dice l’ingegnere durante una nostra intervista – ed il percorso che una persona deve fare diventa più laborioso”. 

Durante la celebrazione, l’ingegnere era molto commosso, ed ha ribadito più volte di esser fiero delle sue origini campane. “Il segreto della buona riuscita di un lavoro è la passione, senza di essa non si arriva da nessuna parte”.

Nel corso della cerimonia in cui è stato fatto cittadino di Torraca, l’ingegner Materazzi parla ampiamente della sua carriera, spaziando in discorsi che viaggiavano dalle origini in Lancia, con la sua formazione avuta nel mondo dei rally con la Lancia Stratos. Poi l’arrivo in Ferrari ed infine al progetto Bugatti; si percepisce dalle sue parole come l’ingegnere sia una persona umile come poche, capace di far rivivere ricordi importanti della storia dell’automobilismo italiano.ingegnere nicola materazzi cittadino onorario di Torraca salerno

Ferrari F40 con l’ingegner Materazzi, l’intervista

Dopo la cerimonia, abbiamo avuto la fortuna di fare due chiacchiere con l’ingegnere Materazzi nella quale si è parlato di Ferrari F40 e GTO. Anche in video, è evidente una persona estremamente umile, con tanta storia da raccontare. L’ingegnere è un uomo che nella sua vita non si è mai arreso, facendosi strada grazie alla sua forte passione verso il mondo automobilistico. “Nella mia vita ho lavorato divertendomi, e mi sono divertito lavorando, è stato questo il mio segreto”mi confessa l’ingegnere amabilmente, come se volesse darmi un consiglio da tenere stretto.

Molto amareggiato Materazzi si toglie qualche sassolino dalla scarpa parlando anche del futuro di FIAT e dell’industria automobilistica Made in Italy: La mia mentalità va poco d’accordo con quella  FIAT – dice l’ingegnere – dove vige un rapporto di “mediocrazia”, in cui le persone mediocri hanno la capacità di fare frode comune contro la gente che vale. Preparatevi a vedere la fine dell’industria automobilistica in Italia da qui al non lontano 2025“.

TUTTE LE NEWS FERRARI 

LISTINO PREZZI FERRARI 

USATO FERRARI D’OCCASIONE

 

Tags

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94, da sempre appassionato di motori, e condivido questa grande passione dall'età di 3 anni. Amo le auto, qualunque esse siano, basta che abbiano un buon treno di gomme ed un motore da portare al limite!
Close