GUIDE CONSIGLINotizie autoTESTVideo

Pneumatici invernali vs all seasons vs catene, prova verità

Pneumatici invernali, quattro stagioni o semplici catene da neve? Qual è la soluzione più efficace per la guida su neve? In Svizzera abbiamo effettuato un interessante test, mettendo a confronto in tre criteri le tre tipologie offerte dal mercato per essere in regola con la circolazione nel periodo invernale.

Una volta si usava montare le catene sui pneumatici dell’asse trattivo della vettura in caso di transito su strade innevate. Poi negli anni ‘60 arrivarono le gomme specifiche da neve che sono andate sempre più evolvendosi e specializzandosi, fino a mutare addirittura la dicitura in coperture invernali.

Infine nel 2000 venne adottata una soluzione in grado di garantire un’adeguata performance sia nel periodo invernale che in quello estivo, i cosiddetti quattro stagioni o All-Season Tires, che non impongono più al consumatore la sostituzione dei pneumatici nei passaggi di stagione previsti anche dalla legge.

Pneumatici invernali/all seasons/catene, qual è il più adatto?

Tre prodotti, quindi, per affrontare l’inverno in modo ottimale; ma qual è la soluzione consigliabile, quella che fornisce margini di sicurezza maggiori?

Pneumatici invernali/4 stagioni/ catene, qual è il più adatto?
Pneumatici da neve, all seasons e catene su estivi a confronto sulla neve

Per chiarire i criteri di scelta abbiamo messo a confronto le tre tipologie nella condizione invernale estrema più tipica, cioè il fondo innevato, avvalendoci del centro di sperimentazione di Continental nelle Alpi svizzere e delle relative attrezzature di rilevamento.

Pneumatici invernali/4 stagioni/catene, test accelerazione, frenata e handling su neve

Le prove hanno interessato i tre criteri basilari riferiti all’aspetto della sicurezza: accelerazione, frenata e handling su neve. Il test ha confrontato le gomme invernali con quelle “quattro stagioni”, con le “estive” catenate e da ultimo con i pneumatici estivi di primo equipaggiamento dell’auto: Continental WinterContact TS 860 invernali, Continental AllSeasonContact quattro stagioni e Continental ContiPremiumContact 5 estivi.

Continental WinterContact TS 860 invernali
Pneumatici Continental WinterContact TS 860 invernali

Tutti i pneumatici della prova sono nella misura 205/55 R16 con indice di carico 91 e codice di velocità V (H per l’invernale), con carcassa monotela in poliestere e doppia cintura in acciaio sormontata da banda in poliamide.

Pneumatici Continental AllSeasonContact quattro stagioni
Pneumatici Continental AllSeasonContact quattro stagioni

La vettura è la Citroën C3 1.2 turbo benzina 110 CV con cambio automatico, un’auto del segmento di maggiore diffusione nel nostro Paese.

Catene da neve su pneumatici Continental ContiPremiumContact 5 estivi.
Catene da neve su pneumatici Continental ContiPremiumContact 5 estivi

Test pneumatici invernali handling su neve

Sul circuito innevato di 1.505 metri, l’invernale WinterContact TS 860 appare subito preciso e direzionale, segue correttamente la traiettoria senza accenni al sottosterzo e in rilascio tende a chiudere col retrotreno quel tanto che aiuta a conferire sempre la giusta direzionalità. È veloce e dà un grande senso di sicurezza.

Citroën C3 1.2 benzina impiegata nel test sulla neve
Citroën C3 1.2 benzina impiegata nel test sulla neve

L’aderenza e la tenuta trasversale sono ottime, confermate dal minimo impegno dell’ESP; la frenata è eccellente, con l’ABS che interviene solo nelle situazioni limite.

Test pneumatici all seasons / test handling su neve

Nel giro secco sul circuito innevato pianeggiante di 1.505 metri stacca il miglior tempo in 1’43”6 con ESP disattivato. Il quattro stagioni AllSeasonContact cede qualcosa in tenuta trasversale, in ingresso di curva tende al sottosterzo che rende più reattivo il retrotreno in richiamo di sterzo; ha una buona frenata e altrettanto buona trazione, mentre l’antipattinamento si attiva con facilità nelle accelerate decise a ruote ancora sterzate.

Citroën C3 nel test con catene da neve su gomme quattro stagioni AllSeasonContact
Citroën C3 nel test con catene da neve su gomme quattro stagioni AllSeasonContact

I limiti di sicurezza, comunque, sono ancora elevati, mentre il tempo sul giro è più alto di oltre un secondo (1’44”9).

Test pneumatici handling su neve con le catene

Con le catene la situazione diventa più complicata, in quanto la tenuta trasversale è particolarmente ridotta, con l’avantreno che tende ad un sottosterzo deciso finché la maglia della catena non afferra con decisione la neve, per poi trasformarsi in un improvviso e incontrollabile sovrasterzo di scivolamento non contrastato dalla copertura estiva montata sul retrotreno, che porta al rischio di testa-coda se non si interviene prontamente col controsterzo.

Citroën C3 nel test con catene da neve su gomme estive Continental ContiPremiumContact 5
Citroën C3 nel test con catene da neve su gomme estive Continental ContiPremiumContact 5

La frenata è sbilanciata col posteriore che slitta, e l’accelerazione sollecita continuamente il controllo di trazione anche a ruote quasi allineate.

Risultati test handling su neve pneumatici invernali/4 stagioni/catene
Risultati test handling su neve pneumatici invernali/4 stagioni/catene

I margini di sicurezza sono ridotti e costringono ad una marcia a velocità ridotta per evitare i rischi. Il miglior tempo sul giro (2’11”) è di oltre mezzo minuto superiore a quello sia dell’invernale che del quattro stagioni. Poca storia per l’estivo ContiPremiumContact 5: non è proprio adatto per la neve, poiché inguidabile e pericoloso, e non ci dilunghiamo a dire altro: il tempo sul giro di 2’31”2 parla da sé!

Test pneumatici invernali/all seasons frenata su neve

Viene calcolato lo spazio di arresto da 50 a 0 km/h su superficie innevata pianeggiante con ABS.

Spazio d'arresto medio sulla neve da 50 a 0 km/h
Spazio d’arresto medio sulla neve da 50 a 0 km/h

Il WinterContact TS 860 conferma le eccellenti doti invernali arrestando la Citroën C3 in 25,4 metri; è molto buono anche il risultato dell’AllSeasonContact: 26 metri netti.

Test pneumatici frenata su neve con le catene

Con le catene, invece, la vettura si arresta in 38,9 metri, facendo lavorare in continuazione l’ABS a causa dei continui microbloccaggi della ruota e della necessità della catena di scavare la neve prima di diventare efficace, tant’è vero che la velocità residua, riferita al punto in cui l’invernale si ferma, è di ben 23,6 km/h, che è un valore elevatissimo.

Velocità residua dopo una frenata sulla neve da 50 a 0 km/h
Velocità residua dopo una frenata sulla neve da 50 a 0 km/h

Senza commento l’estivo, inadeguato per l’utilizzo su neve: richiede quasi 64 metri per fermare l’auto e conserva una velocità residua incredibile di 31,1 km/h.

Test pneumatici invernali/all seasons accelerazione su neve

Le criticità dell’accelerazione si evidenziano sempre sui terreni più difficili. Viene misurato lo spazio in metri impiegato per accelerare da 0 a 20 km/h con controllo di trazione su fondo innevato pianeggiante.

Citroën C3 nel test di accelerazione sulla neve
Citroën C3 nel test di accelerazione sulla neve

Escluso a priori il risultato dell’estivo, riconfermato per l’ennesima volta per propria natura non idoneo all’uso su neve (27,7 metri di tratto di accelerazione, che vale come una perdita di efficacia di quasi il 70%), la differenza tra l’invernale e il quattro stagioni anche in questo caso è esigua: 7,58 contro 7,73 metri a vantaggio del Winter, a riprova ancora una volta del contenuto divario di prestazioni tra le due tipologie di gomme.

Test pneumatici accelerazione su neve con le catene

Con catene, invece, lo spazio di accelerazione si incrementa di quasi il 40% rispetto all’invernale, richiedendo ben 12,01 metri per arrivare alla velocità di 20 km/h.

Test accelerazione su neve pneumatici invernali/4 stagioni/catene
Risultati test accelerazione su neve pneumatici invernali/4 stagioni/catene

Anche qui gioca il fatto che la catena, per essere efficace, deve lavorare scavando nella neve: un effetto che oggi le vetture dotate di controllo di trazione minimizzano, impedendo una presa immediata sul fondo a bassa aderenza.

Quando vanno usate le catene?

Dall’analisi delle tabelle e dai risultati dei test una cosa risulta subito chiara: che sulla neve è d’obbligo l’impiego di un pneumatico con caratteristiche M+S, cioè un invernale o un buon quattro stagioni. Sulla neve con l’estivo non si va da nessuna parte, anzi ci si mette in una situazione di pericolo.

Quando vanno usate le catene?
Le catene sono un ottima una soluzione di emergenza per togliersi da situazioni citriche di neve

Le catene sono una soluzione di emergenza se non si vogliono montare le coperture M+S: servono a togliersi di impaccio nelle situazioni critiche, ma necessitano di un intervento manuale – non sempre facilissimo – per il montaggio che avviene quasi sempre in condizioni di criticità ambientale; obbligano ad una guida molto attenta e prudente, devono essere guidate a bassa velocità per evitare problemi, sono rumorosissime e inadeguate in caso di strade montane in cui si susseguono gallerie a tratti aperti.

Come riconoscere i pneumatici invernali e quelli all seasons?

I pneumatici, sia invernali che quattro stagioni, recano la scritta M+S (mud and snow, cioè fango e neve) sul fianco integrata dal pittogramma della montagnetta a tre punte con fiocco di neve (TPMF: three point mountain flag) e sono marcati con la lettera “e” minuscola seguita da un numero, che indica l’omologazione stradale per la circolazione in Europa.

logo M+S e fiocco simboli su gomma invernale
Logo M+S e fiocco simboli su gomma invernale

Come riconoscere la catene da neve omologate?

Altrettanto le catene devono riportare la dicitura di omologazione “e” stampigliata su una maglia per essere ammesse alla circolazione stradale.

Bisogna prestare attenzione perché in commercio si trovano prodotti analoghi o alternativi pubblicizzati come soluzioni ideali per la guida in inverno non autorizzati dal Codice.

Come riconoscere la catene da neve omologate?
Le catene da neve devono avere omologazione “e” stampigliata su una maglia per essere ammesse alla circolazione stradale

A livello di costo, il prodotto più efficace è sempre quello più caro: così l’investimento per quattro invernali da sostituire poi nella stagione estiva è certamente superiore a quello di quattro all seasons utilizzabili per tutto l’anno, e decisamente più elevato di quello di una coppia di catene da montare sui pneumatici estivi in dotazione. Ma il risultato ripaga l’esborso maggiore: chi più spende, meno spende!

Guarda il test sul confronto catene vs pneumatici invernali alla fin di questo video.

Tutto sui pneumatici invernali, le differenze tra estivo e 4 stagioni, le multe, lo stoccaggio, quanto durano

Potrebbe interessarti (anzi te consiglio):

👉 Pneumatici invernali vs estivi, test neve e ghiaccio

👉 Calze da neve auto. Cosa sono, a cosa servono

👉 Consigli su come preparare l’auto per il freddo dell’inverno

👉 TUTTO SUI PNEUMATICI

👉 COME GUIDARE SULLA NEVE

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

👉 Scopri cosa si dice sull’obbligo delle gomme invernali sul FORUM!


COMMENTA CON FACEBOOK

Alberto Bergamaschi

Laureato in legge, giornalista, per 35 anni a capo delle Relazioni Pubbliche di Continental, appassionato di corse d’auto, dal 1971 ha disputato oltre 500 gare al volante di una settantina di vetture differenti. Pilota ufficiale Simca a fine anni ‘70, Fun Cup e Kia negli anni 2000, nel 1979 si aggiudica la Coppa CSAI Rally Nazionali classe 1300 gruppo 2, nel 2000 è vice-campione di Formula Ford, dal 2002 al 2010 si aggiudica ben sette titoli nazionali Fun Cup in pista e sul ghiaccio, nel 2010 è Campione Italiano Turismo di Serie. Inoltre nel 2005 è secondo assoluto al Motor Show con la Fun Cup, nel 2008 è primo di classe alla 24 ore del Nuerburgring, nel 2012 è testimonial a Mosca alla Corsa dei Campioni “Za Rulem” con Alain Prost e David Coulthard. Attualmente si cimenta principalmente con le auto storiche, in pista con l’Alfa 2000 GTV Bertone e nei rally col Maggiolone 1303S “Salzburg” ex-works.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto