Classe AFotogalleryMercedes-BenzPRIMO CONTATTOVideo

Mercedes Classe A prova su strada A200 e A180d

La prova della quarta generazione di Mercedes Classe A, più grande e più tecnologica. Ha il sistema MBUX con cui è possibile interagire attraverso comandi vocali. FOTO, caratteristiche e PREZZI della nuova Mercedes Classe A 2018

MOTORE
1.3 Turbo
CAVALLI
163
Velocità Max.
225 km/h
PESO / POTENZA
8,86 Kg/CV

MERCEDES CLASSE A PROVA SU STRADA – Finalmente dopo tanta attesa abbiamo messo le mani sul volante e vissuto una giornata intera con la nuova Classe A 2018 sulle strade nei dintorni della Capitale Spalato.

Si tratta della quarta generazione della Nuova Classe A di Mercedes-Benz di segmento C. Presentata ad Amsterdam i primi di febbraio è fra le ricerche più frequenti su Google.
Un modello che è sul mercato dal 1997 e che è stato scelto da oltre 3 milioni di automobilisti nel mondo.
Si rivolge ai clienti premium del Segmento C ed ha contribuito notevolmente ad avvicinare molti giovani al marchio Mercedes Benz.

FOTO prova Mercedes Classe A Croazia

All’inizio della sua storia era una sorta di monovolume ma con la terza generazione del 2012 è arrivata la svolta decisiva.
Da quel momento è diventata una compatta che ha strizzato l’occhio anche agli amanti di altri modelli di marchi diversi, come ad esempio i golfisti con la VW Golf, che è il simbolo da anni del segmento C.
Sulla base della Classe A poi sono stati declinati in totale 5 modelli: Classe A, Classe B, CLA, CLA Shooting Brake, GLA, che con questa 4^ generazione arriveranno fino ad otto.

Dunque stiamo parlando di un’auto estremamente importante per Mercedes e per il mercato auto che ha rivoluzionato in maniera significativa il Segmento C Premium. Questa quarta generazione è una sorta di punto di non ritorno per tutti i competitor, Audi A3 e Volkswagen Golf su tutti che dovranno infatti “pedalare” per proporre aggiornamenti di modelli che possano superare la grande mole di tecnologia presente sulla Nuova Classe A e che tra poco andiamo a svelare.
Staremo a vedere, Audi e Volkswagen hanno ancora tempo per stupirci perché Golf 8 e la nuova generazione dell’Audi A3 sono attese sul finire del 2019.

Nuova Mercedes Classe A | COM’È

La Nuova Mercedes-Benz Classe A all’esterno presenta il nuovo linguaggio stilistico della Stella, ammirato in precedenza sulla Nuova CLS.
Grazie al passo più lungo è più grande del precedente modello, creando maggiore spazio a bordo, soprattutto nei posti dietro e nel bagagliaio.
Il poco spazio interno forse era il vero tallone d’Achille della terza generazione nel confronto con i competitor. Ecco le misure del nuovo modello: lunghezza 4.419 mm (+120), larghezza 1.796 (+16), altezza1.440 (+6) e passo 2.729 (+30).

Rispetto al modello precedente il cofano motore accentua il carattere sportivo dell’auto, anche grazie ai bellissimi cerchi in lega che vanno da 16 a 19 pollici.
La forte rientranza della parte superiore della vettura mette in risalto le spalle, gli elementi riflettenti alloggiati nel paraurti modulare sdoppiato invece, accentuano la larghezza della coda. I fanali di posizione posteriori sono più stretti e sdoppiati.

All’interno c’è molto spazio in più soprattutto per i passeggeri posteriori ed il bagagliaio ora può contare su 370 litri, ben 29 in più rispetto al modello precedente, che si avvicina ai 380 ad esempio della Volkswagen Golf (il modello di riferimento per il segmento C).

Dal punto di vista aerodinamico la Nuova Classe ha un valore Cx che parte da 0,25, un record per il segmento di appartenenza. Inoltre i tecnici hanno lavorato molto anche sulla riduzione dello spessore dei montanti, che si traduce in una visibilità migliorata del 10%.

Nuova Mercedes Classe A | COME SI STA BORDO

Nella nostra prova abbiamo testato la Nuova Classe A con l’allestimento per il mercato tedesco Progressive A200 e A180d (l’equivalente Premium in Italia).
Appena saliti a bordo la cosa che ci ha colpito maggiormente è stato l’abitacolo high tech, con la strumentazione completamente digitale ed un sistema avanzato di gestione MBUX. 
Sparisce infatti il classico cruscotto e viene sostituito da un doppio display Wide Screen sospeso e da un head-up display proiettato sul parabrezza, di serie su tutte le versioni con misure che vanno da 7” a 10,25”.

Nel nostro allestimento top di gamma troviamo quello da oltre 10 pollici. Un’altra particolarità sono le bocchette di ventilazione sportive, che ricordano le turbine degli aerei.
L’abitacolo è super accogliente ed il confort che si respira a bordo, sia al volante che da passeggeri, è tipico delle berline di lusso della Stella come la Classe S.
Immaginatevi dopo una lunga giornata di lavoro super stressante di trovarvi al volante di quest’auto. Per potervi rilassare avete a diposizione un’illuminazione di atmosfera a 64 colori (a richiesta), una gamma cromatica superiore alla versione precedente di oltre cinque volte.
Non solo aumenta la rosa dei colori, ma anche la scenografia delle luci, raggruppate in dieci scenari cromatici. Le diverse tonalità danno vita a uno spettacolo all’avanguardia con cambi di colore veramente suggestivi, esclusivi di questo segmento.

Nuova Mercedes Classe A | SISTEMA MBUX

La Nuova Classe A è una vera e propria rivoluzione grazie alla tanta tecnologia che presenta a bordo. Sistemi che Mercedes-Benz fa debuttare sulla sua auto più piccola e non sulle ammiraglie.
Una chiara strategia per proporre, ad un pubblico soprattutto giovane, tecnologie al passo con i tempi e integrazione massima con lo smartphone.

Noi, appassionati di auto a 360°, siamo cresciuti a pane e motori e nella nostra crescita non poteva mancare la mitica serie TV Supercar anni ‘80. KITT per noi fu una sorta di mito e ci domandavamo se mai un giorno avremmo potuto guidare un’auto del genereEcco la Nuova Classe A ci ricorda proprio la Pontiac Trans Am del telefilm! Il sistema MBUX è qualcosa di spettacolare! 

Con lei infatti possiamo dialogare perché, al contrario dei tipici comandi vocali visti fino ad ora in commercio, stiamo di fronte ad un sistema decisamente evoluto dotato di un’intelligenza artificiale.
Lei apprende le nostre abitudini, come ad esempio una telefonata ricorrente o una canzone che sentiamo spesso. Soprattutto è in grado di soddisfare ogni nostra richiesta. Basta solo chiamarla esclamando “Hey Mercedes” e da li parte una conversazione vera e propria. Una specie di Siri dell’i-Phone.
Ad esempio “Hey Mercedes che temperatura abbiamo all’interno, ho freddo”. Lei: “La temperatura e di 25°, come la vorresti”’? Oppure: “Hey Mercedes mi apri il tettino?”, o “Hey Mercedes mi apri il finestrino? O “Hey Mercedes mi fai ascoltare una canzone di Madonna”? E cosi via… basta solo settarla nel modo giusto e la Nuova Classe A sarà la nostra KITT di tutti i giorni.

Il sistema MBUX (Mercedes-Benz User Experience) non è solo questo. Con la nuova generazione di infotainment debuttano anche servizi Mercedes me connect e ne vengono perfezionati altri.
Tra questi ci sono le funzioni di navigazione sulla base della comunicazione Car-to-X (informazioni da veicolo a veicolo su avvenimenti rilevati da sensori, come ad esempio una frenata di emergenza o un intervento dell’ESP, oppure rilevati grazie a un messaggio manuale dell’utente, come un incidente) e il tracking del veicolo, che facilita la ricerca dell’auto parcheggiata e invia un messaggio nel caso in cui l’auto sia stata urtata o rimorchiata (disponibile indicativamente da giugno 2018).

L’app Mercedes me può essere salvata come icona sullo schermo dello smartphone e può essere configurata liberamente sull’homescreen come tutte le altre applicazioni principali.
Attraverso Mercedes me è infatti possibile condividere l’auto con amici e familiari (funzione disponibile indicativamente a partire da agosto 2018).
Si tratta di car sharing a tutti gli effetti senza bisogno di chiave ma solo grazie all’app Car Sharing di Mercedes me.

Nuova Mercedes Classe A | MOTORI

La Nuova Classe A al momento del lancio viene proposta con tre differenti motorizzazioni, due a benzina ed il nuovo diesel. Tutti i 3 i propulsori della Nuova Classe A rispettano la normativa Euro 6d-temp e sono associati ad un cambio manuale a 6 rapporti o automatico 7G-DCT.

Il primo sulla A200 è il nuovo M 282 da 1,33 litri di cilindrata e 163 CV (120 kW) di potenza caratterizzato dal sistema di esclusione dei cilindri (in combinazione con il cambio 7G-DCT) e la forma a delta della testata cilindri. Il secondo, sulla A250, è il nuovo motore a benzina M 260 da 2,0 litri di cilindrata, 224 CV (165 kW) e 350 Nm.

L’unico motore diesel disponibile equipaggia la A180 ed è il quattro cilindri (OM 608) da 1,5 litri di cilindrata, 116 CV (85 kW) di potenza e 260 Nm di coppia massima.

Prova Mercedes Classe A200 | COME VA SU STRADA

Nella nostra prima presa di contatto abbiamo provato due motorizzazioni di cilindrata contenuta, prima la motorizzazione benzina A200 (1.33 163 cv) e poi la diesel A180d (1.5 116 cv), entrambe abbinate al cambio a doppia frizione 7G‑DCT.
Le due motorizzazioni hanno prestazioni simili: il diesel recupera qualche punto ai regimi medio/bassi mentre il motore a benzina fa sentire la sua differenza di 50 cavalli in più.

Parlando della prova su strada della A200 abbiamo iniziato a guidarla su un tratto tortuoso vicino a Trogir (località marina nei pressi di Spalato in Croazia). Appena saliti a bordo immediatamente abbiamo trovato la nostra posizione di guida ideale, molto comoda e confortevole.
I sedili sembrano quelli della Classe S ed oltre alla funzione riscaldamento, integrano quella di climatizzazione e massaggio per i passeggeri anteriori.
Il volante a tre razze è piacevole al tatto ed integrare alcuni funzione del sistema MBUX.

Su un tratto curvoso la Classe A200 si comporta veramente molto bene, non ha uno scatto strabiliante ma il piccolo motore a benzina si fa valere. D’altronde combattiamo tutti i giorni con l’esigenza di risparmiare in auto che molte volte non coincide con quella prestazionale.

Chi vuole andare più forte senza ombra di dubbio può scegliere la A250 da 224 CV e prossimamente la versione “cattiva” AMG.
Con il motore più piccolino, a nostra disposizione, se si va tranquilli infatti si può ottenere un consumo medio che va da 5,5 a 6 l/100 km. Se invece si spinge a fondo il valore dei consumi sale a valori importanti mentre il  piccolo motore si fa sentire parecchio soprattutto agli alti regimi.

Alla guida si apprezza maggiormente il confort e l’ottima insonorizzazione complessiva. La tenuta di strada è molto valida anche grazie ai pneumatici sportivi Michelin Pilot Sport 4 225/45 R18 e nel misto è molto divertente da guidare: la Classe A sembra incollata all’asfalto grazie ad un lavoro di rinnovamento delle sospensioni e sull’assale anteriore di questa Nuova Classe A, che come tutti i modelli precedenti è realizzato con una classica struttura McPherson.

A bordo della versione diesel A180d con 116 cavalli le prestazioni non sono esaltanti ma al contrario il comfort è sempre ai massimi livelli con una insonorizzazione straordinaria ed una rumorosità dall’abitacolo tipica di un motore a benzina più silenzioso

Il comportamento della A180 è tutto sommato complessivamente buono, con l’ago della bilancia verso consumi decisamente ridotti. Con la A180d infatti, sempre senza esagerare, si possono percorre tranquillamente 18 km con un litro di gasolio.

Prova Mercedes Classe A | COME VA IN AUTOSTRADA

Dopo le curve abbiamo percorso, con entrambe le vetture, un lungo tratto autostradale dove ci siamo soffermati maggiormente sugli aiuti alla guida della Nuova Classe A.
Questo modello è infatti dotato dei sistemi di assistenza di ultima generazione, che supportano attivamente il guidatore e offrono quindi il livello di sicurezza attiva più alto del segmento, con funzioni riprese dalla Classe S.

Per la prima volta Classe A può viaggiare in modalità parzialmente automatica. Il sistema di mantenimento corsia ci ha permesso di guidare in autostrada anche senza le mani al volante.
In una fase ci è bastato solo azionare la levetta dell’indicatore della direzione e l’auto ha cambiato da sola corsia, per sorpassare un camion. Incredibile! Il futuro è alle porte.

Da appalusi poi il sistema di navigazione che può contare su telecamere e radar, che monitorano la strada fino a 500 metri di distanza.
In particolare sulla Classe A debutta la telecamera anteriore, che non è presente ancora su nessuno dei modelli della Stella. A nostro avviso è una tecnologia fenomenale grazie alla quale è impossibile sbagliare direzione.
Si attiva infatti ogni volta che il navigatore ci segnala una svolta, attraverso il monitor vediamo le immagini della strada ed il traffico in tempo reale, insieme ad un’animazione che ci indica il percorso giusto. Pazzesco! Quanti di voi hanno sbagliato strada interpretando male le indicazioni del navigatore? Ecco questa è la soluzione ideale anche per i più distratti.

Realtà aumentata MERCEDES

Mercedes M-BUX sistema multimediale avanzato

?? #Mercedes Nuova Classe A porta al debutto la #telecamera anteriore con realtà aumentata… entra in funzione in prossimità di un incrocio o di una svolta… uno SPETTACOLO!!! ??? #ClasseA qui info www.newsauto.it/?p=151838

Pubblicato da NewsAuto.it su giovedì 19 aprile 2018

Nuova Mercedes Classe A | SISTEMI DI SICUREZZA

Tra le altre tecnologie di sicurezza alla guida della Classe A, oltre a quelle di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC, troviamo anche i sistemi della frenata di emergenza e quello di assistenza attiva al cambio di corsia, particolarmente intuitivo.

Sulla nuova Classe A abbiamo anche un sistema di assistenza alla frenata attivo ampliato. A seconda delle situazioni può contribuire a diminuire la gravità di un impatto con veicoli più lenti che precedono, che stanno frenando o che sono fermi, oltre che con pedoni e ciclisti in attraversamento, e può addirittura contribuire a evitare tamponamenti.

Il Pre-Safe Plus può rilevare il pericolo di un impatto posteriore. Se il pericolo di collisione persiste, prima dello scontro il sistema può bloccare la vettura in posizione, riducendo la spinta in avanti causata dall’urto e, di conseguenza, diminuendo il rischio per gli occupanti di riportare lesioni.

Altra preziosa novità sono i fari Multibeam LED, disponibili a richiesta e finora presenti solo sulle auto di lusso, che consentono di adeguare elettronicamente le luci di marcia alle condizioni del traffico in modo estremamente rapido e preciso.
In ogni faro di Classe A ci sono 18 LED attivabili singolarmente. Il colore della luce dei LED, simile a quello della luce diurna, non affatica gli occhi e si ripercuote positivamente sulla concentrazione.
La carreggiata viene illuminata in modo accurato e chiaro. Un’alternativa a questo tipo di fari, sempre a richiesta, sono quelli a LED High Performance.
Di serie ci sono solo i fari alogeni con luci di marcia diurne a LED integrate.

Nuova Mercedes Classe A | PREZZI

Per quanto riguarda i prezzi la Nuova Classe A è disponibile a partire da 29.900 euro. Sul mercato arriverà ufficialmente a maggio e sarà disponibile nelle versioni Executive, Business, Sport e Premium.
Il prezzo massimo, il top di gamma della Premium, sarà di 41,290 euro.

LA versione provata A200 Premium parte da una base di 36.800 Euro.
Vedi caratteristiche A200 Premium e prezzi QUI

Per approfondire i prezzi della Nuova Mercedes Classe A CLICCA QUI!

SCOPRI IL LISTINO COMPLETO MERCEDES CLASSE A QUI

POSITIVO

Confort a bordo
Comportamento su strada
Tecnologia
Sistema MBUX
Telecamera anteriore

NEGATIVO

Poca ripresa ai bassi regimi
Tags

Marco Savo

Classe 1983, giornalista, grandissimo appassionato di motori e calcio... !

Articoli Simili

Close