Classe AFotogalleryMercedes-Benz

Mercedes Classe A MBUX che cos’è e come funziona

Fra le novità maggiori della Nuova Mercedes Classe A c’è il sistema evoluto di infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience), che sfrutta l’intelligenza artificiale della macchina. Che cos’è e come funziona il sistema MBUX di Mercedes-Benz

FOTO prova Mercedes Classe A Croazia

MERCEDES CLASSE A MBUX – Nella nostra prova su strada della Nuova Classe A di Mercedes in Croazia, vinco la Capitale Spalato, ci ha colpito molto la molta tecnologia presente a bordo, tra cui sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience).

Si tratta infatti del nuovo sistema d’Infotainment e fra le sue caratteristiche c’è la capacità di apprendere grazie all’intelligenza artificiale. MBUX, personalizzabile e adattabile, mette in collegamento auto e guidatore.
Allo stesso tempo è possibile trasmettere nuovi contenuti sotto forma di aggiornamenti “over the air”.

Tra le altre particolarità vi sono la plancia ad alta risoluzione con display widescreen (a richiesta) e comandi touchscreen del display multimediale, la navigazione con tecnologia della realtà aumentata (a richiesta) e i comandi vocali intelligenti con comprensione del linguaggio naturale che vengono attivati con l’espressione “Hey Mercedes”.

Una particolarità è il concetto complessivo dei comandi touch: una sintesi tra touchscreen, touchpad sulla consolle centrale e pulsanti touch control al volante. È molto intuitiva ed evita distrazioni da parte del guidatore. Mercedes Classe A MBUX

Mercedes Classe A MBUX | COME FUNZIONA

Il sistema MBUX rappresenta una rivoluzione della user experience nel settore automotive.
Le animazioni sottolineano la comprensibilità della struttura dei comandi e affascinano con una brillante grafica 3D ad altissima risoluzione che viene renderizzata, vale a dire calcolata ed inviata, in tempo reale.

I comandi sono a struttura orizzontale e sfruttano in modo ideale il formato panoramico del display multimediale da 10,25 pollici (a richiesta).

Con il display multimediale, il display widescreen sospeso sulla plancia ha tre livelli di comandi con una densità di informazioni crescente.
Il primo livello è rappresentato dal cosiddetto Homescreen. Oltre alle applicazioni principali che possono essere scelte liberamente (p. es. telefono, navigazione e radio), vengono visualizzate le informazioni più importanti (ora di arrivo, brano in esecuzione, ecc.).

Il livello successivo è il Basescreen, in cui vengono visualizzati i comandi dell’applicazione principale scelta (come ad esempio i sistemi multimediali e la navigazione).
In questo livello vengono presentati in forma accattivante le informazioni più importanti e i relativi comandi
Funzioni importanti come la ricerca di destinazioni o di brani musicali sono raggruppate nella parte inferiore dello schermo.
Per le informazioni e le impostazioni utilizzate raramente è previsto il sottomenù, che costituisce l’ultimo livello.
Con strumentazione in modalità a schermo intero, l’intera superficie dello schermo viene utilizzata per visualizzare sistemi di assistenza, informazioni di viaggio o di navigazione.

Mercedes Classe A MBUX | REALTÀ AUMENTATA

La navigazione su disco fisso disponibile per MBUX, di serie per le versioni Business, Sport e Premium e basata su dati cartografici HERE, prevede possibili destinazioni, propone destinazioni interessanti (POI, punti di interesse) o naviga verso la stazione di rifornimento successiva. La navigazione onboard funziona anche senza connessione.

Una funzione completamente nuova è la rappresentazione cartografica integrata dalla realtà aumentata, a richiesta.
L’immagine video dei dintorni ripresi dalla telecamera anteriore viene arricchita di informazioni di navigazione utili, ad esempio frecce direzionali o numeri civici vengono automaticamente visualizzati nell’immagine sul display multimediale.
Questo facilita la ricerca di un determinato numero civico o della strada laterale giusta in cui svoltare.

Mercedes M-BUX sistema multimediale avanzato

?? #Mercedes Nuova Classe A porta al debutto la #telecamera anteriore con realtà aumentata… entra in funzione in prossimità di un incrocio o di una svolta… uno SPETTACOLO!!! ??? #ClasseA qui info www.newsauto.it/?p=151838

Pubblicato da NewsAuto.it su giovedì 19 aprile 2018

Mercedes Classe A MBUX | VERSIONI

Le versioni disponibili del sistema Mercedes Classe A MBUX sono tre. La versione base si caratterizza per le azioni vocali, personalizzazione, funzione di previsione e scenari tematici, hotspot Wifi.
La prima versione ha due display di serie da 7 pollici per la strumentazione e il display multimediale con touchscreen, volante sportivo multifunzione con pulsanti touch control a sinistra e a destra, interfaccia USB (di tipo C) nello scomparto multiuso, interfacce USB (di tipo C) nel vano posteriore, collegamento Bluetooth per telefonia e sorgenti audio.

In seconda opzione c’è il grande display multimediale 10,25 pollici nella parte centrale della plancia. Nell terza versione infine, anche il dsiplay del guidatore è da 10,25 pollici.
Il sistema di navigazione su disco fisso, a richiesta per la versione Executive, di serie per le altre versioni di equipaggiamento, include anche tre anni di Live Traffic, comunicazione Car-to-X e aggiornamenti cartografici.
Sempre a richiesta, sono disponibili il display head-up e il Surround Sound System Burmester.

Mercedes Classe A MBUX | “HEY MERCEDES”

Tra i principali vantaggi del Mercedes Classe A MBUX vi sono i comandi vocali intelligenti con comprensione del linguaggio naturale, che vengono attivati pronunciando “Hey Mercedes”.

Il nuovo Voicetronic supporta molte funzioni di Infotainment (come ad esempio immissione della destinazione, telefonate, scelta di un brano musicale, possibilità di scrivere o ascoltare messaggi, previsioni del tempo) e molte funzioni comfort come climatizzazione/illuminazione.

Solitamente, quando si impartisce un comando vocale in auto bisogna pronunciare una frase predeterminata.
Grazie alla comprensione del linguaggio naturale, invece, il Voicetronic dell’MBUX comprende quasi ogni parola e riconosce quasi tutte le frasi che vengono solitamente pronunciate nell’ambito dell’Infotainment e dei comandi della vettura.

Un esempio: è possibile chiedere “Ci sarà il sole domani a Roma?” oppure “Ci sarà bel tempo domani a Roma?” e avere la stessa risposta.
L’assistenza vocale intelligente viene attivata mediante un tasto sul volante oppure pronunciando il comando “Hey Mercedes”.
Non è più l’uomo che deve adattarsi alla macchina, ma il contrario. Vengono riconosciute anche formulazioni indirette in molte lingue: per regolare il climatizzatore, ad esempio, si può dire “Ho freddo” invece di “Imposta temperatura a 24 gradi”.

Allo stesso tempo le azioni vocali sono capaci di apprendere dall’esperienza. Da una parte si adattano all’utente e alla sua voce e capiscono meglio anche gli utenti con accento straniero; dall’altra i modelli software sul server apprendono man mano nuove parole o imparano a fare un uso diverso della lingua.
Il sistema, inoltre, non usa risposte stereotipate, ma risponde in modo vario.

Ecco come funziona l’assistente vocale: le immissioni vocali vengono ripulite dai rumori di fondo per poi essere compresse e, infine, trasmesse.
Il sistema di comandi vocali è un sistema ibrido. Ciò significa che le azioni vocali fanno ricorso sia al software della vettura sia al software nel cloud per migliorare la comprensione e la risposta alle richieste.

Il calcolatore di bordo e il server analizzano i dati e inviano una risposta. Il sistema decide qual è la più probabile, e nel giro di pochi secondi viene data una risposta o si ha una reazione del sistema.
Ecco perché l’assistente vocale, diversamente da molti altri sistemi di assistenza, risponde anche quando non c’è connessione on-line.

Mercedes Classe A MBUX | PERSONALIZZAZIONE

Chi opta per la strumentazione da 10,25 pollici può personalizzare le informazioni visualizzate: in alternativa al classico indicatore della velocità nel quadrante sinistro è possibile visualizzare l’orologio analogico, i dati del computer di bordo (a partire dall’avviamento, a partire dall’azzeramento, autonomia) oppure informazioni sulla stazione radio selezionata o sul brano multimediale in riproduzione.
Nel quadrante destro, in alternativa al contagiri, è possibile visualizzare i grafici dei sistemi d’assistenza, il consumo momentaneo, l’indicazione ECO o una cartina di navigazione.
Grazie all’illuminazione di atmosfera a 64 colori con dieci scenari cromatici (a richiesta) è possibile creare all’interno dell’abitacolo diverse atmosfere e personalizzare le impostazioni.

Tutte le impostazioni (per esempio sedile, illuminazione di atmosfera, emittente radiofonica preferita, orientamento della mappa di navigazione e proposte personalizzate del sistema/funzioni predittive) possono essere salvate in un profilo. Se due guidatori si alternano alla guida, ciascuno può richiamare facilmente le proprie impostazioni preferite.
Un’altra possibilità di personalizzazione del sistema MBUX con funzioni ampliate è data dai cosiddetti scenari tematici (privato, aziendale, relax, sportivo, ecc.).
A ogni persona possono essere associati più scenari tematici. Questi scenari vengono attivati cliccando sulla barra multifunzione. Uno scenario tematico può comprendere per esempio climatizzazione, regolazione del sedile, emittente radiofonica, destinazione di navigazione e programma di marcia.

Mercedes Classe A MBUX | CONOSCE LE NOSTRE ABITUDINI

L’intelligenza artificiale trova impiego nelle “Prediction Features” (funzioni predittive). MBUX gioca di anticipo prevedendo le nostre mosse. Se un utente ogni martedì ha l’abitudine di chiamare la madre quando torna a casa, ogni martedì il sistema propone il suo numero di telefono visualizzandolo sul display. Oppure suggerisce un’emittente radiofonica a chi, a una certa ora, cambia stazione radio per sintonizzarsi sulle notizie.

Quando individua un itinerario frequente, il sistema di navigazione avvia la navigazione in background. MBUX può ad esempio visualizzare come destinazione la palestra sullo schermo del navigatore. Al guidatore non resta che dare conferma per visualizzare tutte le informazioni sul percorso, ad esempio i messaggi del servizio di viabilità.

Mercedes Classe A MBUX | MERCEDES ME CONNECT

Con MBUX debuttano nuovi servizi Mercedes me connect e ne vengono perfezionati altri. Tra questi vi sono le funzioni di navigazione sulla base della comunicazione Car-to-X (informazioni da veicolo a veicolo) su avvenimenti rilevati da sensori, come per esempio una frenata di emergenza o un intervento dell’ESP, oppure rilevati grazie a un messaggio manuale dell’utente e il tracking del veicolo, che facilita la ricerca dell’auto parcheggiata e invia un messaggio nel caso in cui l’auto sia stata urtata o rimorchiata.

La funzione ufficio in auto (In-Car Office) dà accesso a dati importanti e all’utilizzo di determinate funzioni Office direttamente a bordo della vettura, come le teleconferenze (senza dover cercare i numeri da comporre).
Gli appuntamenti possono essere visualizzati e letti ad alta voce.

L’MBUX visualizza, inoltre, i contenuti online, come i prezzi aggiornati del carburante o la disponibilità di parcheggi all’interno di un autosilo.
L’aggiornamento online del sistema MBUX permette di avere accesso in modo semplice ai nuovi contenuti.

I singoli servizi Mercedes me connect sono raggruppati in pacchetti di equipaggiamento. Per Nuova Classe A sono disponibili il pacchetto connettività Navigazione (che comprende la navigazione e i servizi Live Traffic con comunicazione Car-to-X, gli aggiornamenti cartografici in concessionaria oppure “over the air” e i servizi di navigazione ampliati come le informazioni sui parcheggi o i prezzi del carburante) e il pacchetto connettività Smartphone (Setup vettura, Monitoraggio vettura, Integrazione per smartphone; disponibilità indicativamente da giugno 2018).

PROVA SU STRADA DELLA NUOVA MERCEDES CLASSE A

SCOPRI IL LISTINO COMPLETO MERCEDES CLASSE A QUI

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close