FotogallerySeat

Seat Martorell, 10 milioni di auto prodotte

La Seat in 25 anni di attività del sito di Martorell ha prodotto 10 milioni di veicoli

SEAT MARTORELL 25 ANNI – Lo stabilimento Seat di Martorell ha raggiunto un traguardo estremamente importante proprio nell’anno della celebrazione del suo 25° anniversario, superando il traguardo dei 10 milioni di vetture prodotte. Qui in 25 anni sono atti costruiti ben 39 modelli, a partire dalla seconda generazione della Seat Ibiza e la prima Seat Cordoba, fino ad arrivare alla Seat Arona e alla Audi A1.

Lo stabilimento è stato inaugurato nel 1993, frutto di un investimento di 244,5 miliardi di vecchie pesetas (1,47 miliardi di Euro). Seat trasferì qui la produzione dopo 40 anni trascorsi nel vecchio stabilimento di Zona Franca (Barcellona) e da allora Martorell ha visto nascere i principali modelli della Casa spagnola, oltre a Q3 e A1 di Audi. Lo stabilimento è il terzo per dimensioni del Gruppo Volkswagen in Europa ed è ormai diventato una smart factory e punto di riferimento per l’Industria 4.0.

Seat Martorell 10 milioni di auto prodotte

La vettura numero 10 milioni, una Arona FR 1.5 TSI nella combinazione di colori Rosso Intenso e Nero Midnight, è in esposizione questa settimana a Martorell nell’ambito di una mostra allestita in onore del 25° anniversario dello stabilimento. Questa Arona è stata costruita utilizzando la piattaforma MQB A0, condivisa con la Ibiza e con la nuova arrivata, la Audi A1.

La Seat è stato il primo brand del Gruppo Volkswagen ad adottare questa piattaforma, che consente una maggiore flessibilità costruttiva, essendo alla base di diversi modelli e diverse versioni di carrozzeria nello stesso segmento, e che ha reso possibile l’introduzione sulle linee produttive di Martorell di tre nuovi modelli negli ultimi 18 mesi.

Seat Arona FR 10 milionesima auto prodotta a Martorell

Seat Martorell industria 4.0

Questi 25 anni sono la testimonianza di una significativa evoluzione dei processi produttivi dello stabilimento. La Seat infatti è fortemente impegnata nella trasformazione dello stabilimento di Martorell in un modello di Industria 4.0, con l’obiettivo di creare un impianto smart, digitalizzato e connesso, in grado di adattarsi alle esigenze e ai processi della produzione, oltre a gestire risorse e comunicazione tra le divisioni con un’efficienza superiore.

A dimostrazione di tale trasformazione, a oggi l’impianto può contare su oltre 2.000 robot che svolgono funzioni fondamentali, in costante movimento per assemblare gli oltre 3.000 componenti di ogni nuova vettura e destinati ad assumere un ruolo ancora più importante negli anni a venire. Tutte le novità 4.0 convivono con gli 8.000 collaboratori che lavorano nello stabilimento per produrre 2.400 vetture ogni giorno, pari a una vettura ogni 30 secondi circa.

Realtà aumentata nel sito Seat di Martorell

Seat Martorell, modelli prodotti: Arona, Ibiza, Leon e Audi A1

L’offensiva di prodotto lanciata da Seat negli ultimi due anni ha richiesto un investimento record nel settore Ricerca e Sviluppo, che lo scorso anno ammontava a 962 milioni di Euro. Oggi lo stabilimento produce la Ibiza e la Leon, di cui è previsto il lancio della nuova generazione nel 2019, oltre al crossover Arona. Senza contare l’Audi A1, di recente aggiunta alle linee produttive, costruita esclusivamente nello stabilimento della Seat per essere distribuita a tutti i mercati in cui viene venduta.

La Audi ha deciso di assegnarla a Martorell sull’onda del successo ottenuto nella produzione della Audi Q3, prodotta in esclusiva in questa sede per sette anni. L’incremento della produzione e del numero di modelli prodotti a Martorell, il lancio di progetti strategici legati alla connettività di bordo e alla digitalizzazione dell’azienda, insieme allo sviluppo e al lancio della Tarraco hanno comportato un aumento della forza lavoro a oltre 15.000 professionisti, di cui più di 12.500 lavorano a Martorell, sia sulla linea di produzione sia per i servizi centrali dell’Azienda e per il Centro Tecnico Seat, dove vengono progettate e sviluppate tutte le vetture del marchio spagnolo. Solamente nel 2018, sono stati oltre 500 i collaboratori assunti dalla Casa spagnola con un contratto a tempo indeterminato.

Produzione auto Seat nel sito di Martorell

Seat Matorell, impegno per la sostenibilità ambientale

Negli ultimi anni la Seat ha compiuto un passo avanti nei progetti a favore della sostenibilità, con un impegno che abbraccia tutte le attività aziendali inclusi, tra l’altro, Ricerca e Sviluppo, produzione, logistica e vendite. In questa prospettiva lo stabilimento di Martorell implementa il piano Ecomotive Factory dal 2011, perseguendo l’obiettivo di disporre di impianti efficienti, sostenibili ed ecologicamente responsabili.

L’Azienda mira a dimezzare entro il 2025 il livello del proprio impatto ambientale rispetto al 2010. Negli ultimi 7 anni la Seat ha già ridotto il proprio impatto ambientale del 35,5% grazie a iniziative come Seat al Sol (l’impianto solare più vasto dell’industria automotive in Europa), un impianto per il recupero dell’energia emessa dai forni di asciugatura, uno speciale pavimento che riduce l’inquinamento del 40% e altro ancora.

Seat sito di Martorell

ANNUNCI USATO SEAT LISTINO PREZZI SEAT

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close