Renault

RENAULT ALLA COP21 CONFERENZA SUL CLIMA

In vista della 21° Conferenza delle Parti (COP21) della Convenzione quadro della Nazioni Unite, che si svolgerà a Parigi dal 30 novembre all’11 dicembre, Renault Italia e l’Ambasciata di Francia in Italia proseguono la loro collaborazione attraverso iniziative volte alla sensibilizzazione del grande pubblico e delle istituzioni sul tema ambientale, per sviluppare una coscienza comune e agire in modalità responsabile e concertata, a livello delle amministrazioni locali, degli Stati e dei Governi.

La XXI Conferenza delle Parti (COP 21) è organizzata dalla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) e tratta i cambiamenti climatici (UNFCCC) attraverso un trattato ambientale creato dalla Conferenza sull’Ambiente e sullo Sviluppo delle Nazioni Unite (UNCED). L’obiettivo della conferenza è quello di concludere, per la prima volta in oltre 20 anni di mediazione da parte delle Nazioni Unite, un accordo vincolante e universale sul clima, accettato da tutte le nazioni.

Nell’ambito della sua Alleanza con Nissan, Renault è partner ufficiale della COP21, con una flotta di veicoli 100% elettrici, tra cui Renault ZOE, che garantirà la mobilità degli accreditati per tutta la durata dell’evento.

OBIETTIVO – La sfida posta dalla COP21 – raggiungere un accordo universale e vincolante che limiti il riscaldamento globale sotto i 2°C – è, infatti, ambiziosa ma necessaria se si vuole preservare la vita sul nostro pianeta.
In quest’ottica è indispensabile riflettere anche sul ruolo dei trasporti, settore responsabile di circa il 14% delle emissioni di gas ad effetto serra.renault-gamma-emissioni-zero-5

IMPEGNO CLIMA RENAULT – Renault è fortemente impegnata nella riduzione dell’impatto ambientale della sua attività con un’attività che coinvolge l’intero ciclo di vita dei veicoli: materie prime, processi produttivi, trattamento a fine vita, passando ovviamente per l’utilizzo dei veicoli. Nel solo periodo 2010-2014, Renault ha diminuito del 12,4% le sue emissioni di gas a effetto serra. Le innovative tecnologie dei suoi motori hanno permesso di dimezzare i consumi dei propri veicoli negli ultimi 20 anni. E propone una gamme completa di veicoli 100% elettrici, Renault Z.E. nella convinzione che questa tecnologia possa essere una soluzione di mobilità efficace nella lotta ai cambiamenti climatici, grazie alle sue 0 emissioni in fase di utilizzo.

Bernard-Chretien-presidente-Renault“La collaborazione con l’Ambasciata di Francia nell’ambito della COP21 e la nostra presenza a quest’incontro scientifico – ha dichiarato Bernard Chrétien, Direttore Generale di Renault Italiatestimonia il nostro impegno nel  percorso di sensibilizzazione del grande pubblico e delle istituzioni sul tema della mobilità sostenibile, poiché siamo convinti che la mobilità elettrica sia  in grado di proporre una soluzione concreta e reale di riduzione delle emissioni di CO2, indispensabile per la lotta contro il cambiamento climatico”.

GAMMA RANULT ZERO EMISSIONI – L’impegno di Renault sul clima è testimoniato dalla sua gamma di veicoli a zero emissioni, costituita da Twizy– il quadriciclo che ha rivoluzionato il concetto di mobilità urbana, conquistando con le sue forme futuristiche e sorprendenti- ZOE, la berlina simbolo per eccellenza di innovazione tecnologica, e dalla furgonetta commerciale Kangoo Z.E.

MOBILITÀ ELETTTRICA – Parlando di mobilità elettrica, capire per agire significa comprenderne i benefici per poterla poi adottare, sperimentare la maneggevolezza e l’agilità nel traffico cittadino dei veicoli elettrici, la libertà di accesso ai centri storici, il piacere di guida, la complicità nella vita quotidiana per chi desidera riconquistare la libertà e la voglia di godersi la vita nelle nostre metropoli contemporanee.

Leggi EcoCAR con approfondimenti, prove e listini sulle auto elettriche, ibride, bifuel EcoCar consultabile QUI

 

Tags

Marco Savo

Giornalista appassionato di motori e calcio… !

Articoli Simili

Close