FotogalleryPistaVideo

Auto da corsa a guida autonoma Roborace

Dall’immaginazione di un’auto da corsa guida autonoma senza pilota alla realtà. Ecco Roborace Mondiale con vetture a guida autonoma che ha debuttato all'Euro alla Formula E di ROMA

AUTO DA CORSA GUIDA AUTONOMA ROBORACE –  L’abbiamo vista in azione sul circuito dell’Eur di Roma allestito per l’occasione della gara italiana della Formula E ROMA. Ma vediamo la storia di questa Roborace l’auto da corsa a guida autonoma.

Tutto inizia nel 2014 quando vengono effettuati i primi test con i prototipi nel circuito inglese di Donington, per poi dare vita alla Robocar. Il progetto è nato da un’idea del designer Daniel Simon (ideatore della famosissima auto del film “Tron: Legacy”) e di Denis Sverdlov founder della prestigiosa società d’investitori Kinetik, insieme ai partner come Michelin e Nvidia che ci hanno visto lungo.

Il piano definitivo della vettura con tutte le informazioni del caso è stato illustrato nel febbraio del 2017 al Mobile World Congress di Barcellona, dove staff e tecnici hanno presentato anche il Campionato in cui la Robocar farà da reginetta.

FOTO Auto da corsa autonoma Roborace

Auto da corsa autonoma Roborace | CARATTERISTICHE TECNICHE

4 mt e 80 cm di lunghezza e 2 cm di larghezza con un peso complessivo di 975 Kg rendono l’auto abbastanza raccolta e leggera.
Il materiale utilizzato per la sua realizzazione è la fibra di carbonio che, in abbinamento ai 4 motori dalla potenza di 300 Kw ciascuno, riesce a far raggiungere alla vettura una velocità di 320 km/h.
Sicuramente quello che ha stupito non sono i dati tecnici e prestazionali della Race Car, ma la novità assoluta di una guida artificiale.

A supporto dell’intelligenza assistita troviamo 6 telecamere, 18 sensori a ultrasuoni, 2 radar e 2 sensori ottici per la velocità, che insieme allo sviluppo del software daranno l’autonomia totale alla guida dell’auto.Roborace campionato autonomo

Auto da corsa autonoma Roborace | CAMPIONATO “AUTONOMO”

La Roborace è il primo Campionato del mondo ad utilizzare vetture a guida artificiale, con gare di un’ora.
I Team che parteciperanno alla competizione sono solo dieci, ai quali vengono assegnate due Robocar totalmente identiche, dove l’unica possibilità di distinzione per la vittoria è lo sviluppo degli algoritmi di calcolo in tempo reale da parte degli ingegneri, che danno vita all’intelligenza del mezzo.

Le gare del Mondiale si svolgono negli stessi circuiti e con le stesse date della Formula E 2018.Roborace campionato autonomo

Roborace SCHEDA TECNICA

Designer: Daniel Simon
Partner: Michelin – Nvidia
Potenza: 4 motori elettrici da 300 Kw
Peso: 975 Kg
Materiale: 80% fibra di carbonio
Lunghezza: 4,80 mt
Larghezza: 2 mt
Velocità: 320 Km/h
Hardware: Nvidia Drive PX2
Guida autonoma: 6 telecamere, 2 radar, 2 sensori ottici per la velocità, 18 sensori a ultrasuoniRoborace campionato autonomo

Leggi anche CHE COS’È E COME FUNZIONA LA GUIDA AUTONOMA

Tags

Davide La Monica

Classe 1982, nato con la passione di auto e motori. Inizia la sua prima esperienza lavorativa all'età di 18 anni nel settore automotive e successivamente con Porsche. Tester, giornalista, specializzato nella produzione video a 360°.

Articoli Simili

Close