Nuovo Autodromo A Terni

A Terni potrebbe nascere un nuovo circuito per auto e moto: il Consiglio dice sì ad un progetto di impianto motoristico polivalente che possa anche rilanciare l'economia della zona. La proposta è di Marco Cecconi.

Social

Parole Chiave

19 dicembre, 2015 - Terni

A Terni in tema di motori e campioni la sanno lunga e fanno sul serio. Il progetto di un autodromo è nella fase iniziale, fortemente voluto dal consigliere comunale Marco Cecconi di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale, un grande appassionati di moto e di motori.
L’impianto potrebbe essere ubicato tra i comuni di Terni, Narni, Sangemini e sarà una struttura polivalente in grado di ospitare diverse discipline motoristiche, dalle auto, alle moto fino a coinvolgere le attività fuoristradistiche.
Abbiamo incontrato Cecconi per maggiori dettagli proprio a Terni dove abbiamo scoperto che è stato anche un pilota professionista, collaudatore e corrispondente di numerose riviste specializzate nel settore motoristico ma anche Tecnico Federale della provincia di Terni.
Marco Cecconi Terni AutodromoHo visitato personalmente tantissimi impianti i autodromi – ci dice  Cecconi – e conosco i benefici che simili strutture possono portare sul territorio.
La nostra città di Terni vanta una tradizione motoristica importante. Borzacchini, Liberati, Pileri, Fosco, Giansanti (padre e figlio) e da ultimo Danilo Petrucci sono alcuni dei piloti che si sono distinti a livello internazionaleRealizzare un impianto polifunzionale a Terni significa valorizzare il nostro passato proiettandolo nel futuro.
Sono solo 5 i circuiti presenti in Italia con la C maiuscola, sopra ai quattro chilometri la distanza minima che permette di organizzare eventi internazionali: Vallelunga, Misano, Imola, Mugello e Monza. Vallelunga è un ex ippodromo, Imola è stato costruito su un ex tratto stradale, Mugello e Vallelunga sono strutture comunque datate. Non dobbiamo pensare ad un semplice circuito ma puntiamo a realizzare una struttura unica e polivalente per gare di kart, minimoto, cross, supermotard, enduro, trial, auto e auto da competizione, moto e moto da competizione. Una simile struttura che può essere sfruttata 365 giorni l’anno rappresenterebbe un volano senza precedenti per l‘economia locale e per il turismo.
Certo, occorre un progetto lungimirante che permetta di realizzare un impianto polivalente per i motori che possa ospitare anche più tipi di manifestazioni. Pensiamo ad esempio ad un unico tracciato, comunque sezionabile, capace di ospitare gare di  kart o mini moto che a loro volta potrebbero abbinarsi a una gara di cross che si svolge sulle montagne di terra rimosse per costruire la pista“.

Con il nostro atto d’indirizzo – prosegue Cecconi – abbiamo offerto un importante assist all’amministrazione. Mi auguro che questa volta non si perda il treno e che l’impianto polifunzionale non faccia la fine degli studi di Papigno, del Videocentro o ancora del progetto che prevedeva la realizzazione di Gardaland a Narni. Perdere questa occasione, per l’ennesima volta, sarebbe come segnare un autogoal all’ultimo minuto. Adesso bisogna solo rimboccarsi le maniche, evitare i voli pindarici e fare marketing territoriale vero, per attrarre capitali e investimenti. Bisogna fare progetti concreti, rinunciando a provincialismi da strapaese, individuare le aree e fare attenzione ai tiratori scelti”.

Intanto Cecconi è anche alla ricerca di chi dovrà garantire la copertura economica dell’impresa, confermandoci primi interessi di alcuni imprenditori.
Effettivamente l’impianto sarà una vera risorsa per il rilancio dell’economia nel territorio e darà una svegliata alla stagnazione generale.

************
Libero Liberati (Terni, 20 settembre 1926 – Terni, 5 marzo 1962) è stato un pilota motociclistico italiano vincitore di un titolo nel motomondiale e chiamato Il Cavaliere d’Acciaio e Ternano volante.

Terni panorama circuito

ATTO DI INDIRIZZO: UNA STRUTTURA POLIFUNZIONALE PER GLI SPORT MOTORISTICI

IL CONSIGLIO COMUNALE
Premesso che

l’escalation di successi conseguiti dal giovane campione motociclistico ternano Danilo Petrucci rinnova e rinverdisce una gloriosa tradizione della nostra città, l’unica città al mondo ad aver dato i natali ad una concentrazione di campioni mondiali mai vista altrove;
si iscrivono a pieno titolo in questa “tradizione” ternana un eroe delle Millemiglia come Mauro Umberto Borzacchini; l’epico Libero Liberati (per passare alle due ruote); Paolo Pileri (consegnato alla storia del motociclismo internazionale come uno dei più grandi piloti di moto leggere); i Giansanti padre e figlio, Fosco e Mirko, entrambi di caratura internazionale, il più giovane (Mirko) nella testa di lista dei Campionati Mondiali 125;
questo dna tutto ternano corrisponde al patrimonio genetico di decine di migliaia di persone in tutta Italia, un flusso di sportivi che da soli alimentano un turismo tutto a sé (eventi, raduni, fine-settimana, campionati amatoriali, gare aziendali, sfide della domenica tra gruppi di amici e via dicendo), capace (altrove) di favorire un indotto considerevole (a cominciare da alberghi e ristoranti);
sulla scorta di tali flussi, stanno nascendo in tutta Italia strutture per appassionati e, non di rado, vere e proprie piste;
intercettare tali dinamiche rappresenterebbe per Terni la possibilità di seguire una direttrice di sviluppo legata ad uno dei suoi più consolidati tratti identitari e, al tempo stesso, una delle sue più attuali eccellenze

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

• ad individuare, anche d’intesa con le Amministrazioni limitrofe, la possibile location nella quale impiantare un circuito ‘polifunzionale’ per piloti (professionali e non) di auto, moto stradali, moto da trial, da cross, enduro, free style, kart, minimoto, che possa potenzialmente trasformarsi in un ottimo impianto sia indoor che outdoor;
• a supportare in ogni modo la possibile realizzazione di tale circuito, anche sotto il profilo delle infrastrutture di servizio (collegamenti, parcheggi, etc);
• a promuovere e favorire l’attrazione di tutte le possibili risorse, iniziative e investimenti – pubblici o privati – finalizzati a tale obiettivo.

Marco C. Cecconi capogruppo FdI-AN

 

 

Tutto su Pista

Tutto su Autodromo

Tutto su Magione

Tutto su umbria

Seguici su Youtube

Seguici in TV

newsautoTV logo
fiat 500 forever young su newsautoTV