EV DrivingFormula 1 - F1FotogalleryRacing

Carburante F1, benzina sintetica nei nuovi motori turbo ibridi

La Formula 1 sta cercando di creare un carburante sostenibile al 100%. La benzina sintetica creata in laboratorio sarà utilizzata a partire dal 2025. Le novità tecniche spingono il Gruppo Volkswaghen con Audi e Porsche ad entrare nel Circus.

La Formula 1 è pronta a cambiare completamente volto con una nuova generazione di motori a partire dal 2025, alimentanti da carburante sintetico e-fuel, secondo i parametri fissati dal programma Net Zero Carbon. La F1 infatti vuole raggiungere l’obiettivo zero emissioni entro il 2030.

Già nel 2022 la Formula 1 passa al carburante E10, una miscela di 90% di combustibili fossili e 10% di etanolo. Ma con il lancio della nuova generazione di motori di Formula 1, l’obiettivo è quello di aiutare a sviluppare un carburante sostenibile al 100%, con la Formula 1 attivamente impegnata nelle discussioni con le compagnie di carburante sulla creazione del carburante nelle quantità necessarie per il campionato, nonché quindi aumentare la produzione per un uso sociale più ampio.

Carburante F1 benzina sintetica e-fuel

I carburanti sintetici e-fuel in F1 potrebbero allungare la vita ai motori termici anche se dal 2035 saranno messi al bando. Questo “carburante drop-in” sostenibile al 100% e creato in laboratorio infatti può essere utilizzato in un motore a combustione interna standard senza alcuna modifica.

Ma come sarà? Ancora non è chiaro se sarà sviluppato sfruttando i rifiuti urbani e biomasse non alimentari, oppure, la sintesi prodotta da un processo interamente green, che passa dalla produzione sostenibile dell’idrogeno alla cattura della CO2 nell’aria, per poi trasformare il metanolo in combustibile.

Benzina sintetica rendimento energetico inferiore

La benzina sintetica rappresenta una grande opportunità ma l’orizzonte è pieno di nubi anche perché con gli e-fuel si stima un rendimento energetico inferiore di circa 60-80 kW rispetto all’attuale carburante.

Nuove macchine F1 2022, cosa cambia, caratteristiche
Gli e-fuel porteranno ad un abbassamento delle prestazioni compensate dall’aumento della parte elettrica nei motori

Le monoposto del futuro perciò saranno più lente di quelle attuali e per sopperire a questo GAP nelle Power Unit la parte elettrica rappresentata dalla MGU-K dovrebbe arrivare a fornire fino a 350 kW di potenza, mentre attualmente si ferma a 120 kW.

Gruppo Volkswagen Audi e Porsche in F1 dal 2026

La nuova generazione di motori della Formula 1 ha avvicinato il Gruppo Volkswagen, che potrebbe entrare nel Circus a partire dal 2026.

Vista frontale nuova Porsche 911 GT3 in pista
Il Gruppo Volkswagen con i marchi Audi e Porsche potrebbe arrivare in F1 dal 2026

L’annuncio dovrebbe essere imminente, con i tedeschi che entrerebbero con i marchi Audi e Porsche, con quest’ultima molto interessata allo sviluppo degli e-fuel.

Nuovi motori turbo ibridi F1 più elettrici, meno termici

La discussione fra i motoristici verte proprio sulle caratteristiche delle nuove Power Unit, dove sarà rilevante la parte elettrica, e non ci sarà più la MGU-H  Secondo le prime informazioni avremmo sempre un motore endotermico V6 Turbo da 470 CV ma con diverse parti standardizzate e poche possibilità di sviluppo. Per contenere i costi infatti gli interventi dei motoristi saranno limitati alla testata e la camera di combustione.

Con l’avvento degli e-fuel sarà predominante la parte ibrida della Power Unit, con la MGU-K che dovrebbe arrivare a fornire fino a 350 kW di potenza, mentre attualmente si ferma a 120 kW.

Power Unit F1
Nelle nuove Power Unit la MGU-K fornirà più potenza “elettrica”

Per aumentare le prestazioni inoltre si punterà molto sull’aerodinamica attiva, con ali che annullerebbero il carico aerodinamico in rettilineo e darebbero invece il massimo carico in curva.

Foto nuove monoposto F1 dal 2022

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

👉 Nuove monoposto F1 2022, caratteristiche

👉 Calendario F1 2021

👉 Classifiche F1 2021 piloti e costruttori

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi sulla stagione di F1? Fai un salto sul FORUM!


COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto