Formula 1 - F1FotogalleryNotizie autoRacingVideo

Nuove monoposto F1 2022, cosa cambia, caratteristiche

La F1 ha presentato la nuova monoposto del 2022, sviluppata secondo il nuovo regolamento che reintroduce l’effetto suolo, le ruote da 18” con lo scopo di aumentare lo spettacolo ed i sorpassi in pista.

La FIA ha presentato il prototipo delle monoposto 2022 di Formula 1, con il loro debutto che è stato ritardato di un anno a causa del Covid-19. Il nuovo regolamento punta a ridare interesse ad un Mondiale dominato dal 2014 dalla Mercedes-AMG. Lo scopo delle nuove monoposto è quello di offrire gare più combattute, con più duelli e sorpassi in pista.

Nuove monoposto F1 2022, cosa cambia

Ma cosa cambia nelle monoposto 2022 di F1? Le nuove monoposto 2022, sviluppate dal team Motorsports interno alla Formula 1 in collaborazione con la FIA, tornano ad essere effetto suolo da quando è stato vietato negli anni ’80, per consentire ai piloti di poter seguire la macchina davanti senza soffrire la perdita di carico aerodinamico.

Nuove macchine F1 2022, cosa cambia
Le nuove monoposto F1 2022 tornano ad essere ad effetto suolo

Inoltre rispetto alle attuali monoposto saranno di circa 3 secondi più lente, soprattutto a causa del peso a secco maggiore che da 752 kg passa a 790 kg (con il pilota arrivano quasi a 900 kg).

Nuove macchine F1 2022, caratteristiche

Due delle caratteristiche sorprendenti delle nuove macchine F1 2022 sono le alette sopra le ruote e il ritorno a una caratteristica vista per l’ultima volta in F1 nel 2009: i copricerchi.

L’inclusione di quest’ultimo è semplice: l’invio di flusso d’aria attraverso le ruote potrebbe essere un modo estremamente potente per i team di aumentare il carico aerodinamico, ma si aggiunge anche a quella scia aerodinamica caotica che viene dalle auto.

Vista dall'alto della nuova monoposto F1 2022
Vista dall’alto della nuova monoposto F1 2022

Per quanto riguarda le winglets over-wheel, il loro compito è quello di aiutare a controllare la scia che esce dalle gomme anteriori e dirigerla lontano dall’ala posteriore. Questo è stato un ruolo tradizionalmente svolto dai vortici dall’ala anteriore, ma in un modo che li rende estremamente sensibili quando si corre nelle condizioni della vettura successiva.

Le alette otterranno la stessa cosa, ma in un modo che è più resistente aerodinamicamente nelle corse ravvicinate.

Quanti pollici sono le gomme di F1 nel 2022?

L’auto 2022 di Formula 1 sarà dotata per la prima volta di ruote da 18 pollici con gomme a basso profilo e non più da 13”.

Vista laterale della nuova monoposto F1 2022
Nella vista laterale le nuove ruote da 18″ con i copricerchi

Il battistrada del nuovo pneumatico Pirelli P Zero F1 ha la stessa larghezza del precedente (305 millimetri l’anteriore e 405 millimetri il posteriore), ma il diametro complessivo è leggermente maggiore, passando da 660 millimentri a 720 millimetri. Il cambiamento più significativo è la riduzione del fianco, che ora assomiglia a quello dei pneumatici Pirelli stradali.

Il nuovo profilo cambierà il comportamento delle vetture di Formula 1 in pista, rendendole più precise nei cambi di direzione.

Nuove ruote da 18″ Pirelli sulle nuove monoposto di F1 2022

Inoltre le nuove mescole e costruzioni Pirelli per queste ruote da 18” sono state progettate con l’obiettivo di ridurre la quantità di surriscaldamento delle gomme quando scivolano, un aspetto primario che dovrebbe aiutare nelle gare più ravvicinate.

Macchine F1 2022, nuova ala anteriore e posteriore

Completamente nuova anche l’ala anteriore, che al compito di generare una deportanza costante quando si corre dietro un’altra auto, sia di garantire che la scia della ruota anteriore sia ben controllata e diretta verso l’auto nel modo meno dirompente.

Macchine F1 2022
Cosa cambia davanti rispetto al 2021

Ancora più inedita l’ala posteriore, che presenta nuove “punte arrotolate”. Mentre le ali posteriori delle attuali auto dirigono il flusso d’aria verso l’alto, sono anche progettate per inviare il flusso verso l’esterno, lasciando l'”aria sporca” lì per l’auto successiva.

Al contrario, la forma e la posizione dell’alettone posteriore dell’auto 2022 crea un flusso d’aria rotazionale che raccoglie la scia della ruota posteriore e la fa rotolare nel flusso che esce dal diffusore, formando una scia invisibile a forma di “fungo”.

L’ala posteriore presenta nuove punte arrotolate

Questa scia più stretta viene quindi lanciata in alto nell’aria, consentendo a un’auto che segue di guidare attraverso “aria pulita” meno disturbata. Il DRS rimane sull’ala posteriore.

Macchine F1 2022 ad effetto suolo

Il team Motorsports di F1 ha iniziato a lavorare sull’auto 2022 nel 2017 e presto è diventato evidente che il cambiamento chiave necessario per garantire corse più ravvicinate avrebbe posto l’enfasi aerodinamica sull’effetto suolo per creare deportanza.

L’effetto suolo è diventato importante in F1 alla fine degli anni ’70, con le auto progettate in modo efficace a forma di ali di aeroplano capovolte, creando enormi quantità di carico aerodinamico mentre venivano spinte in pista.

Vista anteriore della nuova monoposto F1 2022
L’effetto suolo torna in F1 dopo che era stato vietato alla fine del 1982

Le auto a pieno effetto suolo sono state successivamente messe al bando alla fine del 1982 e l’auto del 2022 non è certamente un ritorno a quell’era (non ci sono minigonne laterali per cominciare!).

Ma l’auto del 2022 presenta tunnel sottopavimento completamente sagomati, piuttosto che il pavimento a gradini utilizzato attualmente, che consentirà ai team di generare grandi quantità di deportanza efficiente attraverso l’effetto suolo (i pavimenti attuali sfruttano anche l’effetto suolo, ma non nella stessa misura).

Macchine F1 2022 motore Power Unit

La monoposto 2022 di Formula 1 con le attuale auto condividerà la potenza del motore turbo-ibrido da 1,6 litri, visto il congelamento dell’attuali Power Unit fino al 2024.

Tuttavia, ci saranno alcuni componenti più standard nel sistema di alimentazione, nonché alcuni sensori aggiuntivi per consentire alla FIA di monitorare meglio le unità di potenza. L’unica vera differenza che i nuovi motori dovranno funzionare con carburante più sostenibile.

Ala posteriore della nuova monoposto F1 2022
Le attuali Power Unit turbo ibride rimangono in F1 fino al 2024

Le normative vigenti vedono le auto alimentate con carburante contenente il 5,75% di biocomponenti. E mentre la F1 sta ancora lavorando duramente per introdurre un carburante completamente sostenibile nel prossimo futuro, il 2022 vedrà il rapporto tra i biocomponenti salire al 10%. Ciò sarà ottenuto passando a “carburante E10” – “E” sta per etanolo, mentre “10” si riferisce alla sua percentuale nella miscela.

Presentazione nuove macchine F1 2022 VIDEO

Fondamentale, tuttavia, che l’etanolo debba essere un biocarburante di seconda generazione realizzato in modo sostenibile, il che significa che avrà un’impronta di carbonio vicina allo zero.

Foto nuove monoposto F1 2022

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

Calendario F1 2021

Classifiche F1 2021 piloti e costruttori

? Qualifica Sprint F1, come funziona, regolamento

Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
? Cosa ne pensi sulla stagione di F1? Fai un salto sul FORUM!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto