Abarth Verona Legend Cars La Sfida dei Campioni

verona-legend-cars-miki-biasion-sfida-campioni

Spettacolo Abarth al Verona Legend Cars con la sfida dei Campioni capitanata da Miki Biasion. Sul circuito di Adria ha corso invece il Trofeo Abarth Selenia e l’Italian F4 Championship powered by Abarth.

8 maggio, 2017

Passato, presente e futuro di Abarth, con la Casa dello Scorpione impegnata in due eventi legati alla storia – la sfida dei Campioni di Verona Legend Cars e il Memorial Conrero, secondo rally della Coppa Abarth Classiche Michelin – uno al presente – il Trofeo Abarth Selenia sul circuito di Adria – e uno al futuro, con i giovanissimi piloti dell’Italian F4 Championship powered by Abarth.

Abarth ADRIA – Sul circuito di Adria lo spettacolo non è mancato, grazie alla sfida tra piloti scandinavi e italiani nel Trofeo Abarth Selenia. Questa volta è stato il finlandese Juuso Pajuranta a dominare la scena al volante dell’Abarth 695 Assetto Corse Evoluzione con la quale ha conquistato la pole position e due successi nelle due gare in programma. Per completare l’en plein gli è mancato solo il giro veloce in Gara2, fatto registrare dal campione in carica, Cosimo Barberini, che ha ottenuto due volte la piazza d’onore, riuscendo così a mantenere il comando nella classifica generale del Trofeo Abarth Selenia, nel quale precede Pajuranta e lo svedese Joakim Darbom.
Sullo stesso circuito si è disputato il secondo appuntamento dell’Italian F4 Championship powered by Abarth, che vede impegnati i giovanissimi piloti provenienti dal kart sulle monoposto Tatuus spinte dal motore Abarth T-Jet. Questa volta sono stati gli italiani i grandi protagonisti, con Lorenzo Colombo che, vincendo la terza gara, si è portato al comando della classifica generale, davanti all’olandese Job Van Uitert (primo in Gara1) e al venezuelano Sebastian Fernzandez. Grande weekend anche per l’esordiente Leonardo Lorandi, che ha ottenuto in suo primo successo imponendosi in Gara2.trofeo-abarthAbarth VERONA LEGEND CARS – I trofeo promozionali fanno parte di una tradizione, ormai quarantennale, di Abarth, che ha consentito a generazioni di piloti di mettersi in luce e approdare al professionismo. Tra questi anche Piero Longhi (primo nel Trofeo Fiat Uno Turbo del 1991) e Piero Liatti (vincitore del Trofeo Fiat Uno nel 1986): due campioni affermati che hanno dato vita alla finale della prima edizione della Sfida dei Campioni, confrontandosi al volante della nuova Abarth 124 Rally su un tracciato allestito all’interno di Verona Legend Cars, rassegna espositiva dedicata al motorismo storico. Longhi è risultato vincitore, davanti a Liatti e a un gran numero di campioni del passato che hanno raccolto l’invito di Miki Biasion per questo confronto che, nelle due giornate, ha visto impegnati, oltre allo stesso Biasion, i finlandesi Markku Alen, Juha Kankkunen, il francese Francois Delecour, Lucky Battistolli, Piero Liatti, Piero Longhi e la giovane promessa Fabio Andolfi, in un confronto molto articolato. I quarti di finale si sono disputati con le Abarth 500 e 695 R3T, le semifinali le storiche Lancia Delta Integrale e Lancia Rally 037, mentre nelle finali sono state utilizzate le spettacolari nuove Abarth 124 Rally.verona-legend-cars-sfida-campioni

Abarth COPPA CLASSICHE – Restando in tema di storiche, si è disputata in Piemonte la seconda prova della Coppa Abarth Classiche Michelin, che ha visto prevalere nel terzo raggruppamento la Fiat 131 Abarth Rally di Max Girardo ed Elio Baldi e nel secondo la Fiat Abarth 124 Rally di Bruno Graglia e Roberto Barbero.

Tutto su Abarth

Tutto su Racing

Tutto su Adria

Tutto su Auto da competizione

Tutto su AUTO STORICA

Tutto su Verona Legend Cars

Seguici su Youtube