HondaNotizie auto

Visita virtuale nei musei, tour nella Honda Collection Hall

Honda apre le porte del suo museo in Giappone che può essere visitato comodamente da casa. Nella “Honda Collection Hall” è racchiusa tutta la storia del marchio nipponico.

Visita virtuale nei musei durante la quarantena da Coronavirus. Honda partecipa all’iniziativa ed apre le porte della Honda Collection Hall (HCH), il museo che ha sede nel circuito giapponese di Twin Ring Motegi e che ospita la più grande collezione di prodotti sviluppati dalla Casa di Tokyo, con oltre 300 modelli esposti.

In questi giorni di lockdown tutti questi modelli possono ora essere ammirati in un tour virtuale a 360, tramite il link dedicato.

Ingresso museo Honda Collection Hall (HCH)
Ingresso del museo Honda Collection Hall (HCH)

Visita virtuale nel museo Honda in Giappone

Il museo Honda in Giappone è stato inaugurato nel 1998, in occasione del 50° anniversario della Casa. La visita virtuale del museo ci offre l’impressione di essere entrati davvero di persona nella casa di Honda per rivivere, attraverso i prodotti più iconici, una storia lunga settant’anni.

Da casa è possibile esplorare i tre piani del museo e ammirare la ricca esposizione di modelli presenti.

Modelli auto e moto esposti nel museo Honda

Il secondo piano ospita l’area dedicata ai modelli auto, moto e prodotti power. Protagonista è la prima “sportiva compatta” a quattro ruote, la S500 del 1963. Oltre ad alcuni dei leggendari modelli della Casa, come Prelude, NSX e Civic, la visita al museo virtuale Honda ci mostra una panoramica dell’evoluzione del settore automobilistico in Giappone, con particolare attenzione al segmento delle mini-car, anche dette kei-car, che hanno riscosso grande successo nel Paese del Sol Levante.

Auto storiche in mostra al museo Honda Collection Hall (HCH)
Auto storiche in mostra al secondo piano del museo Honda Collection Hall (HCH)

In mostra ci sono alcuni dei primissimi modelli, come la Honda N360, la prima mini-car prodotta in serie a partire dal 1967. Tra le due ruote più iconiche esposte, troviamo la CB750, la prima moto prodotta in serie a quattro cilindri e la NR con pistone ovale.

La McLaren di Senna nel museo Honda

Il terzo piano, è dedicato all’anima “racing” di Honda, con le monoposto, le GT e le moto con cui Honda ha dato battaglia in pista tra i cordoli.

In quest’area, si possono ammirare alcuni dei pezzi più iconici, come una delle McLaren – Honda guidata da Ayrton Senna, e la sei cilindri RC166 che ha conquistato numerose vittorie nel Tourist Trophy dell’Isola di Man insieme a Mike Hailwood.

Ayrton Senna Campione del Mondo con la McLaren
La McLaren MP4/6 Honda di Senna è fra le monoposto di F1 in mostra al museo Honda Collection Hall (HCH)

Soichiro Honda e l’origine del marchio giapponese

La storia di Honda ha avuto inizio negli anni ’40, quando Soichiro Honda montò il motore di un generatore per radiotrasmittenti sulla bicicletta di sua moglie, nell’intento di alleviare la fatica dei suoi spostamenti quotidiani. Nel 1946, sviluppò questa idea iniziando a vendette motori dotati di serbatoio, acceleratore, cavi e altre componenti, che potevano essere fissati su qualsiasi modello di bicicletta.

Soichiro Honda, fondatore e primo presidente della Honda
Soichiro Honda, fondatore e primo presidente della Honda

Questo motore è diventato famoso con il nome di Motore Honda per biciclette. Solo due anni più tardi, nel 1948, Soichiro fondò la Honda Motor Company.

Foto museo Honda Collection Hall (HCH)

Listino prezzi HONDA

Annunci auto usate HONDA

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

👉 Lascia un commento sul nostro FORUM!

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close