EV DrivingNotizie autoVideo

Viaggio con l’auto elettrica in autostrada da Roma in Calabria (Reggio)

Corrado Formigli (Piazza Pulita, la7) impiega 52 ore con una Renault Zoe per arrivare a Reggio Calabria da Roma. Come ha fatto se per la stessa distanza sono necessarie 9 ore, ovvero circa 2 ore in più rispetto ad un'auto termica?

Oggi affrontare lunghi viaggi con unauto elettrica è possibile: 500/700 km che separano Roma dalla Calabria possono essere percorsi tranquillamente anche a bordo di un’auto con motore elettrico alimentato dalla sola batteria di trazione. Ma non è sicuramente consigliato a chi si mette alla guida di un’auto elettrica per la prima volta. Meglio non avventurarsi, altrimenti per arrivare da Roma a Reggio Calabria si possono impiegare anche 52 ore, come è capitato alla giornalista Chiara Proietti D’Ambra nel viaggio incubo raccontato nel programma di Corrado Formigli Piazza Pulita su La7.

Viaggio Roma-Reggio Calabria, con l'auto elettrica
La Renault Zoe è un’auto elettrica che può caricare velocemente sulle colonnine FAST DC

E’ anche vero che su queste lunghe tratte vince l’aereo e meno il treno, soprattutto verso il sud. Ma è possibile andare in auto, persino elettrica, vediamo quanto tempo ci vuole in più rispetto ad una normale auto a benzina o diesel in grado di fare il pieno di carburante in meno di 5 minuti.

Viaggio da Roma verso la Calabria con l’auto elettrica

Si può fare, anche noi abbiamo effettuato un viaggio di 500 km a bordo di un’auto elettrica da Roma a Sibari (CS) impiegando 5 ore compreso quaranta (40) minuti di sosta necessaria per ricaricare la batteria ad una colonnina di ricarica veloce in DC. Un test effettuato a bordo della nuova Hyundai Kona elettrica che racconteremo tra qualche giorno qui su Newsauto.

Ricarica rapida presso una colonnina Enel X durante il nostro viaggio verso la Calabria da Roma a Sibari (CS) con la Hyndai Kona elettrica
Ricarica rapida presso una colonnina Enel X durante il nostro viaggio verso la Calabria da Roma a Sibari (CS) con la Hyndai Kona elettrica

Da Roma a Reggio Calabria in auto elettrica

Da Roma a Reggio Calabria sono circa 700 km: oggi l’autonomina delle auto elettriche in autostrada ad una velocità di 120/130 km/h arriva anche a 280-330 km con batterie di almeno 60 kWh. Calcoli alla mano sono necessarie un paio di soste intermedie per la ricarica che tassativamente va effettuata presso stazioni di ricarica Fast lungo il tragitto dove il “rabbocco” si fa velocemente.

Se non conosco come si ricarica un’auto elettrica che viaggio posso fare?

Ma bisogna fare una premessa, questo tipo di viaggio si può fare solo dopo aver maturato una certa confidenza con l’elettrico, perché se si conserva lo stesso approccio che si ha con un veicolo termico il viaggio da estremamente possibile rischia di diventare un incubo. Bisogna conoscere i diversi sistemi di ricarica in corrente alternata (più lento) e corrente continua (più veloce).

Come si ricarica un’auto elettrica come la ZOE

Al di là delle polemiche ci si può soffermare su alcuni aspetti. Innanzitutto il servizio ha messo in evidenza un punto fondamentale ovvero che un’automobilista con poca o pochissima esperienza non può mettersi al volante di un’auto elettrica per un lungo viaggio di oltre 250 km. Automobilista al volante di un’auto elettrica presa a noleggio avvisato!

Inesperti alla guida di un’auto elettrica

L’inesperienza è fatale in questo caso e questo può accadere a qualsiasi automobilista esperto nell’uso di un’auto termica che per la prima volta si mette al volante di un’auto a batteria di cui bisogna saperne gestire la ricarica.

Quanto tempo ci vuole fra Roma e Reggio Calabria in elettrico?

Per coprire la distanza di 700 km in un viaggio fra Roma e Reggio Calabria occorrono mediamente 7 ore. Con un’auto elettrica inevitabilmente i tempi si allungano un po’ di più, di almeno due ore, il tempo necessario per le ricariche. Ma non sempre sono necessarie 9-10 ore, soprattutto se si affronta un lungo viaggio in elettrico per la prima volta senza alcuna esperienza come abbiamo visto sul programma Piazza Pulita. Quella di Formigli è una provocazione?

La7, Piazza Pulita Corrado Formigli impiega 52 ore da Roma a Reggio Calabria

Il servizio del viaggio Roma – Reggio Calabria andato in onda su La7 nel programma Piazza Pulita condotto da Corrado Formigli ha scatenato un vero putiferio tra gli addetti ai lavori ma soprattutto tra i possessori di auto elettriche.

Roma – Reggio Calabria in auto elettrica, il viaggio di Chiara Proietti per LA7

Per la sua totale inesperienza sulle modalità di ricarica elettrica l’inviata di LA7 si è trovata a percorrere la tratta Roma-Reggio Calabria in un incubo durato 52 ore al volante di un’auto elettrica a noleggio, una Renault Zoe (Formigli “l’abbiamo presa a noleggio, a dimostrazione che non facciamo marchette alle case auto“). Il viaggio si è tramutato in una vera odissea, con l’automobilista che è partita pure con l’handicap per via della batteria al 65%, ovvero senza aver fatto prima il pieno di energia. Durante il viaggio si è servita delle colonnine pubbliche in AC che sono più lente rispetto a quelle più veloci Fast in DC con cui può caricare tranquillamente la ZOE. Insomma tanti piccoli errori che l’hanno portata a percorrere un vero e proprio viaggio della speranza. Diciamo.

Roma Reggio Calabria con auto elettrica in 9 ore, il tempo reale del viaggio

È sempre l’esperienza e la conoscenza del mezzo elettrico che può fare la differenza in un viaggio di 700 km come quello tra Roma e Reggio Calabria. Se da una parte l’inviata di LA7 ha impiegato 52 ore per arrivare alla punta estrema dell’Italia, dall’altra ci sono tanti riscontri che questo non è vero, come lo stesso viaggio effettuato dai colleghi di Vaielettrico.

 Viaggio in auto elettrica da Roma a Reggio Calabria in 9 ore con la ZOE che carica rapidamente nelle colonnine rapide DC, gli amici di Vaielettrico
Viaggio in auto elettrica da Roma a Reggio Calabria in 9 ore con la ZOE che carica rapidamente nelle colonnine rapide DC, gli amici di Vaielettrico

Anche gli amici di Vaielettrico, ovviamente esperti di ricariche, hanno voluto ripercorre lo stesso viaggio ma con tempistica differente: andata e ritorno, a bordo di una Renault Zoe ZE50 R135. Il tempo impiegato è sicuramente maggiore rispetto ad un’auto tradizionale a benzina o diesel. Sono state impiegate 9 ore e 43 minuti all’andata e meno di 9 per tornare da Reggio Calabria a Roma.

App per ricaricare la batteria (pagaree prevedere consumi ed autonomia)

Come hanno fatto? Semplice, forti della loro esperienza in questo viaggio a bordo della stessa ZOE hanno percorso un totale di 1.400 km pianificando le ricariche solo ed esclusivamente presso le stazioni di ricarica Fast di Enel X, a Cosenza, Atena Lucana e Caianello.

Da Roma a Reggo Calabria in 9 ore e non 52, ecco come.

Per questo viaggio hanno utilizzato 2 APP, una per attivare e pagare la ricarica (Juice Pass di Enel X), mentre una seconda per prevedere l’autonomia reale della vettura elettrica durante il viaggio che tiene conto dello stile di guida, velocità, altimetria del percorso nonché i punti di ricarica (Power Cruise Control PCC). In realtà con un minimo di conoscenza della propria autonomia non è facile individuare colonnine rigorosamente FAST in DC nella zona dove la nostra batteria sarà quasi esaurita.

Lunghi viaggi con l’auto elettrica?

I due esempi ci mostrano due spaccati della mobilità elettrica completamente diversi, dove a fare la differenza sono l’esperienza al volante e la minima conoscenza dei sistemi di ricarica. In ogni caso i due racconti ci mostrano come ora sia possibile viaggiare più o meno agevolmente fra Roma e Reggio Calabria in elettrico, in una parte dell’Italia, il Sud, dove ancora l’infrastruttura di ricarica veloce è carente e non sempre disponibile nelle stazioni di servizio ed autogrill.

Ricarica Fast Enel X auto elettriche stazioni EVA +
Per un lungo viaggio con l’auto elettrica è consigliato ricaricare solo presso colonnine Fast come quelle di Enel X che permettono di fare un pieno dal 30% all”80% in circa 40 minuti per una batteria da 50/60 kWh

Il tema infrastrutturale nella diffusione di questa nuova mobilità è fondamentale. Finché saranno pochi gli automobilisti a precorrere queste tratte il problema di ricarica non si pone, ma quando le auto elettriche predomineranno ci sarà il rischio di lunghe code di attesa alle colonnine di ricarica. Conti alla mano serve un deciso cambio di passo anche nell’istallazione di nuovi punti di ricarica soprattutto veloci DC in autostrada. Arriverà qualche nuovo player “elettrico” a livello nazionale o europeo?

Resta collegato perché a breve arriva anche il nostro racconto in video di un viaggio da Roma in Calabria tutto a 130/140 km/h con una bella Hyundai Kona elettrica.

E ultimo un consiglio: l’auto elettrica con batteria da 40/65 kWh non è proprio ideale per affrontare viaggi oltre i 400/500 km in autostrada a patto di mettere in conto soste per la ricarica ogni 250/280 km ad una velocità di crociera di 120/130 km, tanto più frequenti quanto è di più ridotta la capacità della batteria.

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

👉 ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!


COMMENTA CON FACEBOOK

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni riferimento dei "car enthusiast", appassionati di tecnica motoristica, performances e guida sportiva. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo nelle gare in pista. Tra le tante auto speciali provate: la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto