EV DrivingNotizie autoRenault

Transizione ecologica Renault, elettrificazione, stop al diesel e velocità limitata a 180 km/h

Luca De Meo ha illustrato la nuova strategia ambientale e sociale del Gruppo Renault, integrata nel piano strategico Renaulution. Fra i punti salienti lo stop allo sviluppo di nuovi motori diesel, la decarbonizzazione industriale e nuove tecnologie per prevenire gli incidenti stradali.

Il Gruppo Renault attraverso la voce del CEO Luca De Meo, in occasione dell’Assemblea Generale di venerdì 23 aprile 2021, ha illustrati come intende realizzare la sua politica di responsabilità sociale e ambientale (RSI) nell’ambito del piano strategico Renaulution.

Questa politica ambiziosa sosterrà la strategia di trasformazione del Gruppo e poggia su tre grandi pilastri integrati nelle attività dell’azienda: transizione ecologica, sicurezza sulle strade e dei collaboratori sul posto di lavoro ed inclusione, lavorando sull’occupabilità e la parità dei team.

Transizione ecologica Renault

Renault nella sua transizione ecologica ha deciso di puntare forte sull’elettrificazione ponendo fine allo sviluppo dei nuovi motori diesel. In ogni caso l’offerta a gasolio sarà ancora presente nella gamma della casa transalpina.

Oltre agli impegni assunti sull’elettrificazione dei veicoli, con un 65% di vendite di veicoli elettrificati dal 2025 e il 90% nel 2030 per la Marca Renault in Europa, il Gruppo punta a raggiungere la neutralità carbonica in Europa nel 2040 e nel mondo nel 2050.

Operazione di ricarica Renault Mégane E-Tech plug-In PHEV
Renault annuncia lo stop allo sviluppo dei motori diesel e punta tutto sui nuovi propulsori elettrificati

Impegnato dal 2005 nella riduzione dell’impronta ambientale dei veicoli per tutto il loro ciclo di vita, il Gruppo rafforza il suo progetto di decarbonizzazione, con obiettivi target da raggiungere nel 2025 e 2030. Tra le nuove iniziative della transizione ecologica messe in atto, ricordiamo quanto segue:

Transizione ecologica Renault decarbonizzazione

Il Gruppo si impegna a decarbonizzare i suoi acquisti cominciando da sei componenti (acciaio, alluminio, polimeri, componenti elettronici, pneumatici e vetro) che rappresentano oggi il 90% della carbon footprint della sua attività. Sarà introdotta progressivamente una tariffazione del carbonio per incentivare l’intero ecosistema a produrre in modo più sostenibile. Per il 2030, il Gruppo si prefigge l’obiettivo ambizioso di ridurre la carbon footprint associata ai suoi acquisti del 30% (in CO2 per kg di materiale).

Assemblata in Francia con energia a basso tenore di carbonio, la R5 sarà sviluppata dal 2025 con batterie più sostenibili, con una carbon footprint ridotta di almeno il 20% (rispetto a ZOE nel 2020). Oltre a questo obiettivo, il Gruppo si adopera per assicurarsi un approvvigionamento responsabile e sostenibile di minerali. Un impegno completato dalla partnership industriale con Veolia e Solvay per riciclare a ciclo chiuso i metalli delle batterie (cobalto, nickel, litio, ecc.).

Riciclo batterie auto elettriche, smaltimento e riutilizzo con Renault
Renault punta alla decarbonizzazione totale anche con il riciclo delle batterie di auto elettriche

Per quanto riguarda le attività di produzione, il Gruppo punta a una riduzione del 50% delle emissioni dei suoi stabilimenti nel mondo entro il 2030 (rispetto al 2019). I siti dell’Electro-Northpole raggiungeranno l’obiettivo della neutralità carbonica entro il 2025, mentre quelli con sede in Europa entro il 2030. Nella Re-Factory di Flins e nelle filiali Renault Environnement, le attività di smantellamento e riciclo dei componenti dei veicoli, comprese le batterie, genereranno oltre un miliardo di euro di fatturato nel 2030.

Prevenzione incidenti sulle Renault

Per contribuire a ridurre il numero di incidenti sulle strade Renault mette in campo una doppia strategia per prevenire gli incidenti e facilitare gli interventi di soccorso. Il programma di sicurezza preventiva agisce su tre livelli: Safety Score e Safety Coach.

Il primo analizzerà i dati relativi alla guida, grazie ai sensori posizionati sul veicolo per incentivare una guida più sicura; il secondo permetterà di informare i conducenti in tempo reale dei potenziali rischi sul percorso a partire dai dati ambientali e segnalerà i luoghi che sono statisticamente più esposti al verificarsi di incidenti.

Dal 2022 la nuova Megane-E porta a debutto le tecnologie Renault per previene gli incidenti stradali

Un relè potrà essere attivato automaticamente in caso di rischio constatato (curva troppo pericolosa, volante non tenuto sotto controllo per un periodo prolungato, sonnolenza, ecc.). Grazie al “Safe Guardian”, il veicolo rallenterà e si porrà automaticamente in una condizione di sicurezza.

Velocità massima limitata a 180 km/h sulle Renault

Dal 2022, Megane-E sarà equipaggiata con un dispositivo di adattamento automatico alla velocità legale, impostata di default. La velocità sarà limitata anche a seconda dei veicoli e non supererà i 180 km/h. L’altra è quella di dotare tutte le nuove auto di un sistema di controllo della velocità, che si chiama Safety Coach.

Cruscotto quadro strumenti Renault Clio E-Tech ibrida
La velocità massima sulle Renault sarà autolimitata a 180 km/h

Questa nuova tecnologia, che però non equipaggerà le auto Alpine, è simile a quella di Volvo che ha deciso di limitare la velocità massima delle proprie auto a 180 km/h.

Soccorso facilitato in caso di incidente stradale

Per ridurre i tempi di intervento dei soccorsi e facilitare l’accesso al veicolo in caso di incidente, il Gruppo ha sviluppato anche due grandi innovazioni, che saranno introdotte su tutti i veicoli di prossimo lancio in Europa: Fireman Access e Rescue Code.

Soccorsi incendio batterie auto elettriche

Il Fireman Access facilita l’intervento dei vigili del fuoco per domare gli incendi che interessano le batterie in caso di incidente. Consente di ridurre considerevolmente il tempo di intervento (da quasi 2 ore a pochi minuti). Già installato sui veicoli elettrici, questo sistema sarà disponibile su tutti i veicoli ibridi plug-in ed elettrici del Gruppo di prossimo lancio.

Fireman Access facilita l’intervento dei vigili del fuoco per domare gli incendi della batterie in caso di incidente

Il “Rescue Code” consente ai vigili del fuoco di identificare il veicolo tramite un QR Code e di accedere così alle informazioni sulla sua architettura e, in caso di incidente grave, accelerare di circa 15 minuti la presa in carico dei passeggeri. Nel frattempo, il Gruppo ha formato i vigili del fuoco all’utilizzo di questo codice in 12 Paesi europei e ha donato loro diverse centinaia di veicoli affinché si possano esercitare e utilizzarli nei corsi di formazione.

I veicoli diventano elettrificati, connessi, dotati di intelligenza a bordo, per cui richiedono nuove competenze. Di fronte ai cambiamenti della filiera, l’azienda rafforza la sua politica di inclusione concentrandosi su 3 pilastri: occupabilità, parità, solidarietà.

Facciamo rientrare la nostra responsabilità ambientale e sociale in uno dei capitoli della Renaulution. I nostri impegni a livello di decarbonizzazione, sicurezza degli utenti dei nostri veicoli e dei dipendenti sul posto di lavoro e inclusione rispondono alle nostre sfide strategiche e alimentano la creazione di valore – le parole di Luca De Meo, CEO Gruppo Renault.

Luca De Meo, CEO Gruppo Renault

Questo piano di azione, realizzato con i team dell’azienda e secondo i valori di innovazione e solidarietà che ci appartengono, è sostenuto collegialmente dai membri del Comitato Esecutivo e si integrerà perfettamente nelle nostre attività. Questi impegni, che contribuiscono alla trasformazione del Gruppo, rispondono alla nostra “ragion d’essere”, di cui sono la traduzione operativa”.

Potrebbe interessarti, anzi te lo consiglio!

👉 Piano strategico Renaulution, rivoluzione Renault

👉 Renault riciclo, smaltimento e riutilizzo batterie auto elettriche

👉 Software République Renault

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Listino prezzi RENAULT 👉 Annunci usato RENAULT

Le nostre prove di auto elettriche

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto