Notizie auto

Traffico impazzito e code chilometriche tra Firenze e Bologna

Traffico impazzito e code chilometriche tra Firenze e Bologna, a causa delle attività di ammodernamento del cavalcavia ferroviario al km 279 dell’A1.

Traffico sostenuto dalle 18.00 di venerdì 11 novembre 2022 sul tratto appenninico dell’Autostrada del Sole. Oltre 10 km di coda infatti si sono formati sull’A1 nel tratto fra Bologna e Firenze, in direzione Sud, a causa di lavori fra Barberino del Mugello e lo Svincolo Calenzano-Sesto Fiorentino.

Traffico autostrada tra Firenze e Bologna

Fra Bologna e Firenze a causa di lavori si è formata una lunga coda di auto di oltre 10 km, su un tratto dell’A1 caratterizzato da numerose gallerie. Sono in corso infatti le attività di ammodernamento del cavalcavia ferroviario situato al km 279. Autostrada per l’Italia consiglia anche dei percorsi alternativi:

  • per il traffico locale: uscire alla stazione di Calenzano, percorrere la viabilità ordinaria ed entrare sulla A11 Firenze-Pisa nord alla stazione di Prato est in direzione di Firenze, per poi immettersi sulla A1 e riprendere l’itinerario in direzione di Roma
  • per le lunghe percorrenze da Milano verso Firenze/Roma: immettersi sulla A15 Parma-La Spezia, proseguire sulla A12 verso Pisa, A11 in direzione di Firenze fino all’immissione sulla A1.
Traffico intenso in galleria sul tratto dell’A1 tra Bologna e Firenze

Si consiglia, inoltre, per chi proviene dalla A13 Bologna-Padova ed è diretto verso Roma, di utilizzare la A14 Bologna-Taranto e proseguire sulla E45 da Cesena, per poi immettersi sulla A1 da Valdichiana o da Orte e riprendere il proprio itinerario in direzione della capitale.

Rimborso pedaggio autostrade per lavori in autostrada

In caso di lunghe code per lavori in autostrada è possibile chiedere il rimborso del pedaggio autostradale. Il cashback con targa è operativo dal 29 aprile 2022 ed è accessibile grazie alla app di Free To X, gratuita sugli store per dispositivi Android e IOS. Si possono chiedere rimborsi tra il 25% e il 100% del pedaggio, a seconda della fascia chilometrica percorsa e del ritardo accumulato a causa dei disservizi generati dai cantieri di lavoro.

Ad esempio, se per i pendolari il tempo di viaggio medio è di 20 minuti, il rimborso scatta dopo 10 minuti di ritardo, mentre su un viaggio di 4 ore e con un ritardo di 20 minuti non è previsto il rimborso. Il quarto d’ora è dunque il limite minimo.

Rimborso pedaggio autostrade per lavori in autostrada
In caso di ritardi causati da lavori è possibile chiedere il rimborso del pedaggio autostradale

La misurazione del ritardo avviene in base ai tempi di viaggio medi, ovvero 100 km per le auto e 70 km per i mezzi pesanti. Il rimborso ottenibile riguarda l’intero pedaggio del percorso, dunque non solamente la tratta interessata dai lavori.

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Come richiedere il rimborso del pedaggio

👉 App Free to X scarica ANDROID

👉 App Free to X scarica per IOS

👉Multa Antistrust ad Autostrada sui pedaggi

👉 Telepass, come funziona

👉Alternativa Telepass UnipolMOVE

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto