News

Tasse Auto in italia: tra i più tartassati d’Europa

Tasse auto record con 73 mld sul podio insieme a Francia (73,5 mld) e Germania (90,5). Quanto paghiamo rispetto alle altre nazioni per il bollo, superbollo, accise, tasse di registrazione. Report ACEA, oltre 350 pagine una guida completa scaricabile gratuitamente

Tasse auto in Italia alle stelle. Lo sapevamo già di essere una nazione dove la tassazione sull’auto ha raggiunto livelli record. La conferma è arrivata adesso da un report dell’ACEA, la guida fiscale di ACEA che fornisce una panoramica delle tasse applicate ai veicoli a motore nei paesi europei e in altri mercati chiave in tutto il mondo.
Siamo sul podio e siamo terzi grazie ad una tassazione sull’auto che si è sempre più inasprita negli anni con l’ultima stretta quella del ripristino della tassa di proprietà sulle auto ventennali (tra 20 e 30 anni).

TASSE AUTO IN ITALIA INCREMENTO 2014

L’esenzione dal pagamento del bollo è stata abolita con la legge di Stabilità a fine 2014 dal governo guidato da Matteo Renzi. Le auto di particolare interesse storico da almeno 20 anni avevano ricevuto grazie ai commi 2 e 3 della legge 342 del 2000 il beneficio di agevolazioni fiscali già in vigore per automobili e moto con almeno 30 anni di età. Anche questa è stata una vera stangata arrivata sulle automobili immatricolate tra il 1984 e il 1994 per le quali è stato richiesto di pagare nuovamente il bollo. A nulla, per adesso sono valsi i tentativi di protesta partiti da Jesi dove l’ing. Carlo Negri continua a battersi per una tassazione iniqua sull’auto ai quali hanno fatto seguito dichiarazioni di alcuni politici come Berlusconi che aveva mostrato volontà ad intervenire sul bollo auto. 

TASSE AUTOMOBILISTICHE IN ITALIA
SUPERBOLLO TASSA ESAGERATA

La tassazione sull’auto in Italia ha costi eccessivi, a partire dai passaggi di proprietà, ai bolli (superbolli), accise ed in imposte varie di trascrizione. Sul fronte bolli basta confrontare la situazione con la Germania dove per esempio la Mercedes-AMG GT R motorizzata con il 4 litri biturbo da 585 CV paga un bollo (tassa di circolazione) inferiore ai 500 Euro!!!
Una cifra onesta contro quella disonesta italiana dove si paga per il “possesso”: a 7.000 Euro (oltre 5.000 Euro di solo superbollo al quale va aggiunto il bollo di € 1.694 come calcolare il superbollo vedi QUI) ammonta l’importo della tassa di proprietà italiana per un’auto da 585 cavalli, dieci volte di più rispetto alla germania. Un vero “primato” visto che nessuna altra nazione tassa le macchine con potenza superiore a 185 Kw con 20 Euro per ogni Kw eccedente.

IVA ACQUISTO AUTO ITALIA

L’IVA applicata sull’acquisto di un’auto è al tasso del 22% sulle vendite di veicoli nuovi. Scende al 4% per veicoli, motocicli e veicoli a motore di proprietà di persone disabili con potenza del motore fino a 2.000 cc se alimentato a benzina e fino a 2.800 cc se alimentato a diesel. Il veicolo deve essere utilizzato per il trasporto di una persona disabile.
L’acquisto di veicoli usati da un soggetto passivo è soggetto a IVA mentre le vendite di automobili o veicoli commerciali tra privati cittadini non sono tassabili.

TASSA DI REGISTRAZIONE / TASSA DI TRASFERIMENTO

Una serie di tasse abbinate all’adempimento delle formalità con le varie istituzioni pubbliche come
il Pubblico Registro Automobilistico (PRA), sono imposti al momento della registrazione di un veicolo a motore.
La loro quantità totale è approssimativamente

TASSA prima immatricolazione del veicolo

+/- 145€ per Emolumenti, imposta di bollo, tasse di registrazione, targa
+ IPT (Imposta provinciale di trascrizione)

TASSA trasferimento di proprietà (veicolo di seconda mano)

+/- 85€ per emolumenti, imposta di bollo, tasse di registrazione)
TASSA IPT è una tassa provinciale di trascrizione riscossa a livello provinciale sulla registrazione e
trasferimento di veicoli nuovi e usati.

TASSE AUTO EUROPA GUIDA ACEA REPORT

La guida fiscale di ACEA fornisce una panoramica delle tasse applicate ai veicoli a motore nei paesi europei e in altri mercati chiave in tutto il mondo. Conta oltre 350 pagine, questa guida completa contiene tutte le informazioni più recenti sulle tasse sull’acquisizione di veicoli (IVA, imposta di vendita, imposta di registro), tasse sulla proprietà del veicolo (tassa annuale di circolazione, tassa di circolazione) e tasse sulla motorizzazione (tassa sul carburante). Oltre ai 28 stati membri dell’Unione Europea, così come ai paesi EFTA (Islanda, Norvegia e Svizzera), questa Guida fiscale copre anche paesi come Brasile, Cina, India, Giappone, Russia, Corea del Sud, Turchia e Stati Uniti .

Report ACEA Tasse auto europa

In Italia si spende molto per le accise sui carburanti, 35,8 mld nel 2016 mentre in Francia 36,4 mld, in Germania a poco più di 42 mld.
Elevato il gettito Iva per acquisto, riparazioni pari a 17,3 mld contro i 15,6 mld della Francia ed i 29,7 della Germania.
Quello che salta all’occhio sono gli importi dei bolli pagati nelle varie nazioni dove primeggia la Germania (8,9), seguita dall’Italia che paga ben 6,6 miliardi!

Sono numeri che fanno riflettere su quanto importante sia il contributo degli automobilisti per le casse dello Stato Italiano

SCARICA DA QUI la copia completa relazione ACEA 2018 TASSE AUTO EUROPA

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo con Peugeot e nei monomarca con Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Simili

Close