Alpine-RenaultFotogalleryNotizie auto

Supercar ad idrogeno, Alpine A4810 Project by IED

Gli studenti dell’Istituto Europeo di Design (IED) in collaborazione con Alpine hanno presentato l’A4810 (“A4810 Project by IED”), il prototipo di una supercar ad idrogeno.

Gli studenti dell’Istituto Europeo di Design (IED) di Torino hanno presentato l’A4810 (“A4810 Project by IED”), la loro nuova concept car realizzata con Alpine. Si tratta il prototipo di una supercar biposto con motore a idrogeno.

Alpine ha proposto agli studenti di immaginare una “super berlinette” per il 2035. La supercar è stata pensata per le prestazioni sportive, ma anche ambientali. Dopo aver ricevuto il briefing lo scorso autunno, gli studenti hanno lavorato tra di loro, prima di presentare la loro interpretazione alla Marca.

Vista di profilo Alpine A4810 Project by IED
Alpine A4810 Project by IED, il concept di una supercar ad idrogeno

A questo punto, Alpine ha selezionato due idee da coniugare. Partendo dalle due proposte prescelte, i giovani designer hanno creato l’“A4810 Project by IED”.

Alpine A4810 Project by IED supercar ad idrogeno

L’A4810 (lunghezza 5091 mm – larghezza 2010 mm – altezza 1055 mm – passo 2717 mm) è una supercar biposto che coniuga in chiave sperimentale la forma di una berlinetta con un gruppo motopropulsore a idrogeno. Se il motore e i serbatoi di carburante sono progettati come quelli delle hypercar, la grande novità sta nel processo di sottrazione.

Vista posteriore Alpine A4810 Project by IED
Il progetto del concept è stato realizzato dagli studenti dell’Istituto Europeo di Design (IED) di Torino

Il profilo propone un’alternanza tra spazi pieni e vuoti che conferisce al veicolo una certa leggerezza e caratteristiche aerodinamiche ispirate al mondo della Formula 1.

Alpine A4810 Project by IED caratteristiche

I designer si sono concentrati sulla sovrapposizione delle linee e sul profilo scolpito. Tinte bi-tono, nero opaco e accenti di fibra di carbonio creano un audace contrasto con i vari elementi dell’auto, sottolineandone le funzioni: aerodinamica, meccanica o semplicemente formale.

Scarico posteriore Alpine A4810 Project by IED
Scarico posteriore Alpine A4810 Project by IED

Gli studenti del team di progettazione si sono avvalsi di strumenti digitali per disegnare gli interni con bozzetti, modelli 3D, rendering, animazioni e soluzioni IHM (Human Machine Interface).

Incorporando la tecnologia a idrogeno, hanno sviluppato una nuova concept car che sembra pronta a percorrere le strade verso un futuro molto più sostenibile, a zero emissioni.

Plancia abitacolo Alpine A4810 Project by IED
L’abitacolo del concept Alpine A4810 Project by IED

Nella fase progettuale, gli studenti hanno cercato di unire visione e innovazione, senza perdere di vista le origini del costruttore automobilistico francese.

Alpine A4810 Project by IED perché si chiama così

Per questo prototipo di supercar ad idrogeno gli studenti dell’IED di Torino hanno anche scelto un nome che rispecchiasse la tradizione della Marca. Infatti, “4810” è l’altezza in metri del Monte Bianco. Questa mitica vetta, la più alta delle Alpi, si trova al confine tra Italia e Francia, come un ponte tra IED e la Marca Alpine.

Il costruttore automobilistico, con il suo stesso nome, rende omaggio al piacere di guida sulle strade di montagna.

Foto Alpine A4810 Project by IED supercar ad idrogeno

👉 Differenza tra supercar e hypercar

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto