CitroënNews auto

La storia Citroën rivive nella scultura Made With Icons

Alla Milano Design Week 2019 la storia di Citroën prende forma nella scultura Made With Icons: 263 pezzi che formano il logo del Double Chevron

I cento anni di Citroën passano anche per una scultura unica presenta alla Milano Design Week 2019. Si tratta dell’opera ‘Made With Icons’ realizzata dal designer Jean-Baptiste Sénéquier che ripercorretutta la storia della Marca attraverso ben 263 pezzi rappresentativi. L’autore Jean-Baptiste Sénéquier in passato aveva già collaborato con Citroën alle creazioni ‘I love Citroën’ nel 2016 e ‘I Inspire Citroën’ nel 2017.

In occasione del suo centenario, la Marca ha affidato una all’artista una nuova missione: ricordare questo anniversario con elementi immediatamente riconoscibili, per appassionati, fan, collezionisti e professionisti della Marca. Al designer è stata data carta bianca e sei mesi di tempo per scoprire tutti questi oggetti, aiutato dall’importante contributo del team Citroën Heritage. La forma squadrata richiama quella già usata per le precedenti collaborazioni con Citroën.

La Maison di Citroën alla Milano Design Week 2019 Made With Icons
Citroën Made With Icons

263 pezzi di 100 anni di storia Citroën

APPASSIONATO Il designer è un appassionato della Marca, di cui possiede diverse auto di varie epoche. Per questo evento si è immerso totalmente nel mondo della Marca: auto di serie, concept car e auto da corsa, ma anche oggettistica, pubblicità, il logo Citroën e le sue evoluzioni nel tempo, la grafica del nome della Marca… Il risultato è un affascinante insieme che mostra gli “chevron” ma anche il linguaggio visivo Citroën immediatamente riconoscibile! In lontananza, sembra una scultura dell’estetica moderna, ma man mano che ci si avvicina c’è tutta la storia di Citroën.

Tutti elementi che compongono Made With Icons Citroën

  • La storia inizia nel 1919: l’interruttore delle luci, con il nome ‘André Citroën’ sulla 10 HP Type-A
  • La Tour Eiffel sui cui spicca il nome Citroën, a ricordare l’esclusiva e spettacolare pubblicità che ha illuminato Parigi dal 1924 al 1935
  • I faridi numerosi modelli: 2CV, DS, GS, AMI8…
  • I comandi raggruppati nei ‘satelliti’ di GSA e Visa
  • Le maniglie delle porte: Rosalie, Traction, DS, 2CV, CX, C2, C4 CACTUS
  • I bulloni del parabrezza della 5HP Trèfle
  • La sfera di una sospensione idraulica DS e l’olio specifico LHM
  • Un ‘8’ a ricordare la Traction 22 che aveva un motore a 8 cilindri, presentata nel 1934. Questo ‘8’ rappresenta quindi un componente estremamente raro. La copia è un omaggio a questo “Santo Graal” dei collezionisti di Chevron di tutto il mondo!
  • Una targhetta in ottone, con gli Chevron in posizione asimmetrica, è una rarità e proviene dalla fiancata della DS 21 presidenziale del generale De Gaulle, del carrozziere Chapron del 1968
  • Il pettine offerto agli acquirenti della VISA per ricordare lo slogan della campagna pubblicitaria “VISA ti spettina”
  • Lo spessore in legno di quercia presente nel vano motore della 2CV
  • Il volante a mozzo fisso di C4 Picasso (2006-2013), con le razze che formano gli Chevron
  • Non mancano i modellini, a ricordare le auto da gara e i 100 anni di exploit sportivi di Citroën, e le concept car.

La Maison di Citroën alla Milano Design Week 2019 Made With Icons
Made With Icons alla Milano Design Week 2019

Annunci usato CITROËN – Listino nuovo CITROËN

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close