Notizie auto

Roma a 30 km/h, velocità ridotta anche nella capitale

Il Sindaco di Roma ha inaugurato la nuova Zona 30 di Casal Monastero. L'obiettivo è quello di estendere gradualmente il limite di velocità a 30 km/h al 70% delle strade romane secondarie.

Dopo Bologna, anche Roma introdurrà il limite di velocità di 30 km/h, ma a differenza del capoluogo emiliano, il Comune applicherà il nuovo limite solo sulle strade secondarie. L’obiettivo, come spiegato dal sindaco Gualtieri, è estendere gradualmente il limite a 30 km/h al 70% delle strade romane.

Ecco alcune delle zone già interessate dal limite a 30 km/h:

  • Centro storico: Ansa Barocca (via Giulia, piazza della Moretta, via del Governo Vecchio, Portico d’Ottavio, area di San Salvatore in Lauro, passaggio pedonale di Ponte Sant’Angelo)
  • Aventino/Terme Deciane
  • Casal Bertone
  • Ostia Antica
  • Quadraro Vecchio
  • Largo Millesimo
  • Casal Monastero/viale Ratto delle Sabine

Inoltre, sono in programma interventi per estendere il limite a 30 km/h in altre zone, tra cui:

  • Trastevere
  • Balduina
  • Colli Aniene
  • Torre Spaccata
  • Tor Pignattara
  • Villa Certosa
  • Pigneto

Roma limite di velocità a 30 km/h, dove

A Roma saranno create circa 70 “Zone 30” in tutta la città, estendendosi dal centro storico alle periferie oltre il Raccordo Anulare. In queste aree sarà applicato il limite di velocità di 30 chilometri all’ora, con l’obiettivo di favorire la coesistenza tranquilla di pedoni, ciclisti e automobilisti in spazi riqualificati e più verdi. A Roma il Comune ritiene impraticabile l’idea di un limite di velocità a 30 km/h sulle grandi direttrici, mentre l’attivazione del limite sulle strade secondarie è considerato un obiettivo raggiungibile.

Zona a 30 km/h a Roma Castel Monastero
Zona a 30 km/h a Roma Castel Monastero

Il progetto di implementazione delle Zone 30 a Roma procede zona per zona, con interventi mirati per la riqualificazione di punti critici della città che richiedono interventi non solo estetici. La presentazione ufficiale del progetto è avvenuta durante l’inaugurazione della Zona 30 a Casal Monastero, un quartiere nel quadrante nord-est al di fuori del Grande Raccordo Anulare. All’evento hanno partecipato il sindaco Roberto Gualtieri, l’assessore alla Mobilità Eugenio Patanè e il presidente del IV Municipio Massimiliano Umberti.

Zona 30 km/h Casal Monastero a Roma

La Zona 30 è stata istituita in via Ratto delle Sabine, l’asse viario centrale di Casal Monastero, che è stato soggetto a riqualificazione. La parte centrale della strada, precedentemente utilizzata come parcheggio di fronte a una scuola e a una chiesa, è stata trasformata in un’area a prato con panchine e spazi di aggregazione. Inoltre, è stata installata la nuova segnaletica verticale e orizzontale che indica il limite di velocità a 30 km/h.

Zona 30 km/h Casal Monastero a Roma
Castel Monastero riqualificata e trasformata in Zona 30 km/h

Zone 30 km/h Roma

Oltre a quella di Casal Monastero, il Comune di Roma ha già realizzato isole pedonali e/o ambientali con il concetto di “Città a 30 Km/h” in diverse zone, tra cui Aventino/Terme Deciane, Casal Bertone, Ostia Antica, Quadraro Vecchio, largo Millesimo e Casal Monastero/viale Ratto delle Sabine.

Roma limite velocità 30 km/h alle auto
Zone 30 km/h anche a Roma

Attualmente, le isole ambientali oggetto di studio sono Navona, Ansa Barocca, Pantheon, Portico d’Ottavia, Trevi Quirinale e Tridente. A queste si aggiungono altre zone in fase di progettazione, tra cui Trastevere, Balduina, Colli Aniene, Torre Spaccata, Tor Pignattara, Villa Certosa e Pigneto.

Leggi anche:

Bologna limite a 30 km/h

Limite di velocità 30 km/h, massima e minima

→ Leggi altri argomenti correlati

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!






ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Pulsante per tornare all'inizio
error: © Contenuti coperti da Copyright

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto