EV DrivingNotizie auto

Record velocità auto elettrica, a Nardò la monoposto più veloce

Nella pista di Nardò in Puglia, la monoposto Blizz Primatist guidata da Gianmaria Aghem ha stabilito i record di velocità, durata e distanza per veicoli elettrici.

Blizz Primatist è l’auto elettrica dei record. Progetta e realizzata da un team tutto italiano coordinato dall’imprenditore e pilota torinese Gianmaria Aghem (classe 1947), sulla pista pugliese di Nardò ha fatto segnare una serie di primati di velocità.

Record velocità auto elettrica sulla pista di Nardò

Venerdì 30 aprile e sabato 1° maggio, sul circuito di alta velocità del Nardò Technical Center, la monoposto infatti ha battuto i record mondiali della Categoria VIII Classe 1 fino a 500 Kg (effettivi 499 Kg.) e Classe 2 da 500 Kg a 1.000 Kg. Era dal 2008 che non venivano registrati nuovi record sulla pista di Nardò.

Blizz Primatist monoposto elettrica dei record di velocità sulla pista di Nardò
Blizz Primatist la monoposto elettrica dei record di velocità sulla pista di Nardò

Questi risultati sono in attesa di essere omologati dalla Federazione Internazionale dell’Automobile (F.I.A.).

Record velocità, durata e distanza auto elettrica

I tempi della Primatist pilotata da Aghem sono stati registrati dai cronometristi della FICR (Federazione Italiana Cronometristi), alla presenza dei Commissari della F.I.A. e di ACI Sport:

 Categoria VIII Classe 1 fino a 500 Kg (effettivi 499 Kg.)

  • 10 miglia in 04:34.913 alla velocità media di 210,743 Km/h
  • 100 Km in 26:07.160 alla velocità media di 229,714 Km/h
  • 100 miglia in 41:45.806 alla velocità media di 231,208 Km/h
  • In 1 ora percorsi 225,197 Km
Blizz Primatist monoposto elettrica dei record di velocità sulla pista di Nardò
Blizz Primatist sulla pista di Nardò ottiene i record di velocità, durata e distanza per auto elettriche

 Aggiungendo le zavorre, nella Categoria VIII Classe 2 da 500 Kg a 1.000 Kg (effettivi 507 Kg.)

  • 10 miglia in 04:14.671 alla velocità media di 227,493 Km/h
  • 100 Km in 24:40.672 alla velocità media di 243,132 Km/h
  • 100 miglia in 39:45.395 alla velocità media di 242,878 Km/h

Monoposto elettrica Blizz Primatist, caratteristiche

L’auto elettrica Blizz Primatist dei record di Nardò è una monoposto che monta un motore asincrono a flusso assiale di ultima generazione, alimentato da batterie agli ioni di litio. Il motore, che ha un peso di 20 Kg, è in grado di erogare una potenza di picco superiore ai 200 CV ed è stato ottimizzato in funzione del weekend al Nardò Technical Center.

Blizz Primatist monoposto elettrica record di velocità sulla pista di Nardò
Blizz Primatist all’entrata del Nardò tecnical center in Puglia

Il pacco batterie è formato da 2.688 celle agli ioni di litio, preventivamente selezionate e gestite da un algoritmo già collaudato in Formula 1.

Abitacolo Blizz Primatist monoposto elettrica dei record di velocità sulla pista di Nardò
L’abitacolo della monoposto elettrica dei record Blizz Primatist

Per la realizzazione di questo ambizioso progetto, il pilota Gianmaria Aghem si è avvalso della collaborazione di Eugenio Pagliano (progettista della Z.E.R), degli specialisti della Carbonteam Srl di Saluzzo e della Podium Engineering Srl di Pont Saint Martin, del supporto del Politecnico di Torino e di professionisti con importanti esperienze nel mondo dell’automotive.

“Sono davvero soddisfatto. È stato un weekend incredibile ed emozionante – le parole del pilota Gianmaria Aghemquesti record sono il frutto di un grande lavoro e di un grande team, una meravigliosa avventura iniziata nel 2016. Voglio ringraziare di cuore tutte le persone che hanno creduto in questo progetto, in primis la mia splendida famiglia.

Gianmaria Aghem con la Blizz Primatist, la monoposto elettrica dei record di velocità sulla pista di Nardò
Gianmaria Aghem con la Blizz Primatist, la monoposto elettrica dei record di velocità sulla pista di Nardò

Blizz Primatist non è solo una monoposto elettrica, ma anche un profondo studio nel campo dei veicoli ad emissioni zero, finalizzato a migliorare il rendimento energetico, a consentire una diminuzione dei consumi, ottenendo una maggior autonomia. Il nostro obiettivo era dimostrare che una vettura alimentata da sole batterie può percorrere lunghe distanze e ad una velocità fino a pochi anni fa inimmaginabili. E credo proprio che ci siamo riusciti!”.

Foto Blizz Primatist sulla pista di Nardò

Video progetto Blizz Primatist

Il prototipo è stato realizzato da Carbonteam in collaborazione con il Politecnico di Torino e Podium Engineering di Pont-Saint-Martin

Video Blizz Primatist test sulla pista di Nardò

Blizz Primatist test sulla pista di Nardò VIDEO

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

 👉 La storia dei record che ci sono stati sul circuito di Nardò

👉 Le auto elettriche più veloci al mondo,

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

Le nostre prove di auto elettriche

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Commenta

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto