FerrariNews auto

Raduno di Ferrari, sulle strade del Lago Turano auto sportive

Al Lago Turano in provincia di Rieti arrivano tante auto sportive come le rosse Ferrari 308, Mondial, Testarossa, 348 TB, 360 Modena, F430 e tante altre...

Sarà una domenica all’insegna della passione per i motori e per la natura, un raduno di Ferrari ed auto sportive organizzato dalla Scuderia Campidoglio Racing con la collaborazione del Club Nautico Turano, NEWSAUTO.it ed il magazine ELABORARE. L’evento, patrocinato dal Comune di Colle di Tora (Rieti), vedrà le più belle auto sportive come le Ferrari sfilare lungo le vie del Lago Turano per una giornata con le Rosse del cavallino.
Il Lago Turano è noto per tante attività, per le numerose fiction, film, spot TIM e presentazioni di nuove auto (GLA Enduro Mercedes) che hanno avuto come protagonista la bellezza dei luoghi reatini. Sono state disputate qui anche gare motociclistiche importanti come gli Assoluti d’Italia di Enduro.

Questo non sarà solo un raduno Ferrari ma anche un percorso completo tra Sport, tentativi di Record, Cultura, Amore, la Mitologia che racconta le imprese dei nostri Eroi, il Mistero delle Lanterne etc etc, in una suggestiva versione e cornice. Un tour unico e coinvolgente attraverso le vetture che hanno fatto la storia dell’automobilismo sulle piste e sulle strade di tutto il mondo.

Tentativo di Record con pedalò sul lago 1/4 di miglio

Una delle novità del raduno Ferrari al Lago Turano sarà quella di un tentativo di record sul lago con pedalò per una lunghezza di 1/4 di miglio, una sfida accesa che si consumerà proprio sulle acque del Lago Turano.
A bordo protagonisti saranno i proprietari delle Ferrari prenotati all’evento.
Record Pedalo sul Lago Turano

Motori e Cultura, Ferrari & libri

Motori che saranno abbinati alla cultura: a seguire una presentazione, curata dalla scrittrice Amalia Mancini, dei libri Ossessione d’amore e Viator dello scrittore e giornalista Ruggero Marino. Interverranno il giornalista e docente Luigi Saitta, il quale per 13 anni consecutivi ha curato ininterrottamente la rubrica libri al Tg1, Francesco Buttarelli, scrittore, saggista e docente di Lettere, gli attori Daniela Franchi e Paolo Gani.

Ferrari, saluto del sindaco di Colle di Tora

Un benvenuto a nome di tutta l’amministrazione Comunale di Colle di Tora alla Scuderia Campidoglio Racing  – ha detto il sindaco di Colle di Tora Beniamino Pandolfi – che sarà presente sul nostro territorio per l’evento denominato “Passeggiata con le Rosse a Colle di Tora”, un bel raduno di auto sportive e Ferrari che porterà i proprietari a scoprire le bellezze dei nostri luoghi. Siamo certi della buona riuscita dell’evento ringrazio sin da ora gli organizzatori per averci scelto, onorandoci della loro presenza. Auguro a tutti, organizzatori e visitatori, una buona giornata insieme alle splendide Rosse Ferrari
Colle di Tora Rieti

PROGRAMMA DEL RADUNO di FERRARI
AL LAGO TURANO

Il programma del Raduno con le Ferrari prevede una partenza da Roma con direzione autostrada A24 (Strada dei Parchi) e uscita “Carsoli” ed un percorso lungo la strada Turanense ideale alla guida di un’auto sportiva come la Ferrari per arrivare dopo 20 km circa direttamente nel paesino di Colle di Tora.

ORE 10.00 arrivo al bivio di Colle di Tora con pausa aperitivo di circa un’ora. Presenti attività commerciali con le loro specialità gastronomiche.

ORE 11.00 arrivo al “Club Nautico Turano” dove nei pressi della piazza del paese saranno parcheggiate le auto. Permanenza fino alle ore 13:30 circa con svolgimento di attività ludiche (gara in pedalò).

ORE 13.30 pranzo e premiazioni presso “Al Ristorante Di Patrizia”. Durante il pranzo si evidenzierà il legame Sport/cultura con la presentazione dei libri del giornalista e scrittore Ruggero Marino, esperto di Colombo, “Ossessione d’amore” e “Viator.”

A fine pranzo “il Rito delle lanterne” sulla piattaforma galleggiante. Si ascolterà una breve storia sulla valle del Turano lasciando una piccola lanterna ed esprimendo, saluti finali e rientro nelle proprie sedi.


Raduno Ferrari Lago Turano Rieti sett 2018

L’appuntamento è a Colle di Tora (Rieti) il 30 Settembre
Se hai una Ferrari, partecipa!
Info e prenotazioni tel 3713113774 – eventiorg@libero.it
FB LAGO TURANO
www.turano.it

Ferrari che parteciperanno al Raduno al Lago Turano

FERRARI 308/208/328

La Ferrari 308 è una sportiva a 2 posti costruita dalla Ferrari dal 1975 al 1985 in due versioni, la GTB (Gran Turismo Berlinetta) e la GTS (Gran Turismo Scoperta).
Come le affini 208 e 328, aveva motore centrale e trazione posteriore. La 308 fu rimpiazzata dalla 328 nel 1985.
Per lo studio della linea e degli interni fu incaricata la Pininfarina che affidò il compito a un team di designer, guidati da Leonardo Fioravanti. La sagoma del nuovo modello risultò chiaramente ispirata alla “512 BB”, con aggiunte delle vistose prese d’aria laterali, poste sotto la linea di cintura, evocative della “Dino 246”.
La realizzazione della carrozzeria venne commissionata a Sergio Scaglietti, storico collaboratore della Ferrari.
La 308 GTS divenne famosa in tutto il mondo anche per essere stata usata nella serie televisiva Magnum, P.I.. Furono usati diversi esemplari, una nuova per ogni serie, e molte di queste furono messe all’asta al termine delle riprese. Il primo fu un esemplare del 1979.
Ferrari 308 GTS di Gilles Villeneuve

FERRARI MONDIAL

La Ferrari Mondial è stata prodotta dalla Ferrari tra il 1980 ed il 1993. La denominazione Mondial era dedicata alla vittoria nel campionato mondiale di F1 dell’anno precedente. Anche questa volta la realizzazione del design venne affidata alla Pininfarina. L’estetica della Mondial, anche se impostata per una vettura 2+2, si distanziava dalla forma a “cuneo” della precedente 308 GT4, in quanto aveva una linea meno aggressiva molto più adatta ad un’auto 4 posti. Per la prima volta compaiono le grosse griglie laterali, che in seguito verranno adattate anche sulla Ferrari Testarossa. L’abitacolo molto elegante e ben definito veniva completato da 4 sedili in pelle Connolly.
L’auto adottava un motore V8 di 2926 cm³ da 214 CV e arrivò, con i successivi aggiornamenti, a montare fino un motore di 3.405 cm³ con potenza è di 300 CV a 7.200 giri/minuto. Con questo nuovo motore, la Mondial T (prodotta sempre in versione coupé e cabriolet), raggiunge i 100 km/h in 6,3 secondi e fa registrare una velocità massima di 257 km/h, mantenendo un’eccellente facilità di guida.
Ferrari Mondial-3.2

FERRARI TESTAROSSA

La Ferrari Testarossa, con le sue evoluzioni 512 TR e F512 M, è una berlinetta a motore centrale prodotta dalla Ferrari dal 1984 fino al 1996.
La vettura, con la sua linea, opera di Pininfarina, caratterizzata dalla coda notevolmente allargata, dominata dalle luci rettangolari immerse in una serie di barre orizzontali e dalle grandi griglie laterali, suscitò subito ampi consensi… e qualche critica: qualcuno la considerò persino eccessiva, più vicina all’ostentazione che alla classica eleganza Ferrari. La meccanica era un motore 12 cilindri a V di 180° di 4942 cc con 4 valvole per cilindro ed erogava una potenza di 390 CV. Il retrotreno venne dotato di doppi ammortizzatori[2].
La Testarossa originaria rimase in produzione praticamente invariata (salvo modifiche di dettaglio a cerchi e dotazioni) fino al 1992.
tre quarti ferrari testarossa con dettagli prese d'aria e pneumatico

FERRARI 348TB/TS/SPIDER/CHALLENGE

La Ferrari 348 è una autovettura sportiva a motore centrale prodotta dalla Ferrari. Nelle versioni TB, TS e successivi sviluppi fu commercializzata dal 1989 al 1995 in sostituzione della Ferrari 328
La sigla che denomina l’auto l’indica la cilindrata 3,4 litri seguita dall’indicazione del numero dei cilindri 8. Invece le sigle “TB” e “TS” stanno rispettivamente per “Trasversale Berlinetta” e “Trasversale Spider”. Il termine “Trasversale” è riferito alla posizione del cambio e non del motore che è montato longitudinalmente.
Il design della 348 si deve a Leonardo Fioravanti che prestava la sua opera presso Pininfarina ed era contraddistinto dai fari anteriori a scomparsa e dalle fiancate laterali a lamelle mutuate dalla Ferrari Testarossa. Per questo particolare la 348 è soprannominata “la piccola Testarossa”.
Nel 1993 fu introdotta la 348 Spider con capote in tela ripiegabile e le versioni aggiornate denominate GTB e GTS. La potenza passa da 300 a 320 CV; lo spoiler anteriore e le minigonne laterali erano ora in tinta con la carrozzeria.
Dal 1993 al 1995 fu allestita la versione da competizione, ovvero la 348 Challenge. Questa versione non era altro che una 348 TB oppure TS equipaggiata con un Kit dalla Ferrari che incrementava le prestazioni del motore per la partecipazione al campionato monomarca “Ferrari Challenge” che nacque nel 1993 proprio con la 348.

Ferrari 348

FERRARI 360 MODENA/SPIDER

La Ferrari 360 è un’autovettura prodotta dalla Ferrari tra il 1999 e il 2004.
La Ferrari 360 si divise in tre modelli: Modena, Spider e Challenge Stradale.
Questo nuovo modello segna una svolta decisiva per la storia della Ferrari, infatti non ha più i fanali anteriori “a scomparsa”, sostituiti da altri “a vista” con nuove tecnologie di illuminazione; non presenta più neanche le classiche linee tese. Il motore ora è il nuovo V8 a 5 valvole per cilindro, con angolo di 90° e con cilindrata portata a 3.586 cm³, ed eroga da 400 cavalli, delle prime versioni, fino a 425 per le ultime prodotte.
Disponibile anche con il cambio F1 di diretta derivazione dai modelli di Formula 1.
Ferrari 360 Modena

F430/SPIDER/SCUDERIA

La Ferrari F430 è una berlinetta sportiva prodotta dalla Ferrari dal 2004 al 2009 che segna l’arrivo di una nuova generazione di modelli, con Motore V8, prodotti dalla Ferrari.
Questa autovettura porta con sé uno sviluppo nell’uso dell’alluminio, iniziato con la 360 Modena. L’auto offre inoltre molte innovazioni significative che derivano dall’esperienza accumulata in Formula 1. La F430 è infatti stata la prima auto al mondo a montare l’E-Diff, un differenziale elettronico e il cosiddetto “manettino” derivato dalla F1, che permette di controllare le dinamiche del veicolo.
Il motore della F430 è un V8 di 90° in lega di alluminio di 4.308 cc che tocca i 490 CV.
Ad agosto 2007 Ferrari ha diffuso le foto ufficiali della 430 Scuderia[2], una versione alleggerita e potenziata. In questa vettura sviluppata in collaborazione con Michael Schumacher, il peso viene ridotto di 100 kg e il motore potenziato a 510 cv. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 3,6 s, la velocità massima è di 320 km/h.
Ferrari_430-Scuderia

FERRARI 550/575M

La Ferrari 550 Maranello è un’autovettura sportiva prodotta dalla Ferrari fino al 1996 per poi essere sostituita nel 2002 dalla Ferrari 575M Maranello.
È considerata uno dei modelli più belli e all’avanguardia mai prodotto dalla casa del Cavallino rampante. Segnò il ritorno da parte della Ferrari nel segmento delle berlinette sportive a motore anteriore, dal quale mancava dagli anni sessanta-settanta.
Il propulsore è un 12 cilindri disposti a V con una cilindrata di 5474 cc (da qui il nome 550) e potenza massima è di 485 cavalli.
La Ferrari 575M Maranello è un’autovettura Gran Turismo presentata nel 2002 dalla casa di Maranello la cui sigla deriva dalla cilindrata e dalla lettera “M” dal significato di “modificata”.
Questa sportiva della Ferrari monta un motore V12 da 5,75 litri da 515 CV.Ferrari 550

Commenta

Tags

Davide La Monica

Classe 1982, nato con la passione di auto e motori. Inizia la sua prima esperienza lavorativa all'età di 18 anni nel settore automotive e successivamente con Porsche. Tester, giornalista, specializzato nella produzione video a 360°.
Close
Close