EV DrivingGUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Power bank auto per ricarica d’emergenza a Milano

Se resti a piedi con un'auto elettrica come fare? Carro attrezzi a parte c'è il servizio di ricarica presso il proprio domicilio (o altro luogo) che utilizza un vero e proprio power bank (gigante) per ricaricare le tue batterie.

Hai un’auto elettrica? Bene, allora ascolta. Cosa fai se la batteria della tua auto elettrica si scarica? Beh la risposta è ovvia, la ricarico ad una colonnina o presa di corrente, oppure? Quando resti a piedi? Le città stanno incentivando il mercato EV e quindi si vedono sempre più stazioni di ricarica, ma stanno nascendo anche altre soluzioni per le emergenze, ovvero giganti power bank per le ricariche in emergenza.

Come si ricarica un’auto elettrica?

Il primo metodo di ricarica, il più usato, è la cosiddetta colonnina di ricarica pubblica. Il funzionamento di quest’ultima può avvenire in due modi: in corrente alternata AC, oppure in corrente continua DC, la più veloce.

Una potente stazione di ricarica in corrente continua DC (HPC) presso una concessionaria Audi
Una potente stazione di ricarica in corrente continua DC (HPC) presso una concessionaria Audi

Un altro sistema usato nelle abitazioni private o nelle attività commerciali è la Wallbox acquistabile sul mercato che spesso viene fornita dalle case automobilistiche. Il posto dove installare una Wallbox è sicuramente un box oppure un’area privata.

Una tra le più gettonate wall box è quella Zappi
Una tra le più gettonate Wallbox è quella Zappi

Il vantaggio della Wallbox è una maggiore potenza di ricarica, visto che la presa domestica tipo shuko si può caricare fino a 16 A, ovvero a 3,4 KW. Una WallBox che lavora in monofase può caricare fino a 7,4 kW, mentre in trifase può arrivare tranquillamente a potenze superiori fino a 22 kW. Ma non è detto che l’auto elettrica carichi con quella potenza massima, anzi oggi la maggior parte sono limitate a 7/11 kW.

Come ricaricare un’auto elettrica scarica su strada

Per venire incontro ai proprietari di vetture elettriche, diverse realtà stanno sperimentando nuovi metodi per ricaricare in emergenza le auto EV, come quelli chiamati “Power Bank per auto“. Ne avevamo già parlato in passato. Una di queste è la startup inglese ZipCharge che ha lanciato sul mercato Power Bank per auto.

E’ proprio questo il sistema che faciliterebbe la vita senza uscire di casa e scomodarsi a trovare una colonnina e mettere in carica la vettura.

Cos’è un power bank?

Il power bank è costituito da una batteria agli ioni di litio più o meno capiente che si ricarica indipendentemente dalla rete elettrica. Quando necessario può fornire energia elettrica per ricaricare le batterie agli ioni di litio dei diversi dispositivi elettronici come smartphone, tablet, fotocamere, videocamere, ecc. Esistono anche power bank molto capienti in grado di ricaricare parzialmente la batteria di un’auto elettrica.

Power bank per ricaricare in emergenza auto elettriche ferme con la batteria scarica
Power bank per ricaricare in emergenza auto elettriche ferme con la batteria scarica

Ora anche in Italia ne abbiamo costruito uno grazie alla start-up italiana, Reefilla, fondata da tre giovani, Pietro Balda, Marco Bevilacqua e Gabriele Bergoglio.

Ricarica auto elettrica con power bank Reefilla

Reefilla è un servizio che consente all’utente, possessore di una vettura elettrica, di ricaricare la sua auto a domicilio.

Il possessore dell’automobile EV sarà avvisato con una notifica quando la percentuale di ricarica della batteria sarà sotto il 20% e, quindi, gli verrà consigliato di attivare il servizio. In questo momento, dopo l’autorizzazione del proprietario, verrà aperto lo sportellino con un sistema conctaless e la Reefila inizierà la procedura di ricarica senza l’intervento del proprietario che può restare tranquillamente a casa.

Power bank per una ricarica di emergenza per l'auto elettrica scarica
Power bank per una ricarica di emergenza per l’auto elettrica scarica

In quanto tempo si ricarica l’auto con il Power Bank?

Il tempo della ricarica con il power bank varia da auto ad auto e dalla capacità del power bank stesso, mediamente per raggiungere i 120 km di autonomia basteranno solo 30 minuti. Questo servizio di ricarica è stato già provato su vetture Tesla, Renault, Volskwagen e del gruppo Stellantis.

Servizio di ricarica auto elettrica a domicilio

Per attivare il servizio di ricarica dell’auto elettrica, il proprietario attraverso l’APP invia la posizione GPS dell’auto elettrica. Si attiva il servizio, arriva la squadra con un furgone che trasporta il Power Bank fino alla vettura dove resta collegato per tutta la durata della carica fino ad operazione conclusa.

Dove è disponibile?

Il servizio di ricarica a domicilio di Reefilla è disponibile a Milano. Ma attenzione a non abusarne perché il costo della ricarica è maggiore rispetto a quello pagato presso una colonnina pubblica.

Il servizio di ricarica per l’auto elettrica a domicilio è assicurato da Reefilla a Milano

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Costo ricarica auto elettrica
👉 TARIFFE ABBONAMENTI RICARICA AUTO ELETTRICA
👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

👉 Tariffe ricarica auto elettriche
👉 CALCOLO TEMPO di RICARICA AUTO ELETTRICA

👉 Ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Damiano Cavallari

Fin da bambino sono appassionato di motori grazie a mio padre motociclista. Mi hanno sempre affascinato i rombi di quei propulsori, ho sempre amato la tecnica che c'è dietro a un mezzo meccanico che sia auto o moto, o di qualsiasi altro genere. Ho cominciato a scrivere su questo mondo passando per molte testate come MOWmag.com, di automoto.it, insella.it, motori.news, rallyssimo, notizieauto.it e ora approdo qui a Newsauto.it

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto