EV DrivingNotizie auto

Nuove colonnine a Roma, con interoperabilità e sensore di sosta abusiva

Il Comune di Roma ha approvato il nuovo regolamento per l’installazione di nuove colonnine di ricarica e la sostituzione di quelle vecchie che permettono l’interoperabilità e rilevano il parcheggio abusivo.

Il Comune di Roma ha approvato il nuovo regolamento per le colonnine di ricarica elettrica. Entro il 2025 l’obiettivo è quello di arrivare almeno a 5.000 colonnine, contro le 2.000 circa del 2022. Rispetto a quelle attuali presenteranno parecchie novità. Innanzitutto prevedranno l’interoperabilità e saranno dotate di sistema anti-maleducati, cioè di un sensore contro il parcheggio abusivo.

Avranno anche un design unico, che sarà scelto all’interno di un concorso internazionale per scegliere il design di una colonnina brandizzata col marchio “Roma”.

Nuove colonnine di ricarica a Roma

La città di Roma per l’installazione delle nuove colonnine di ricarica è stata suddivisa in 6 lotti, in base alle zone del Piano Generale del Traffico Urbano ed a ciascuna di loro è stata assegnata una quota che corrisponde alla percentuale di colonnine da destinarvi (si va dal 7% delle Mura Aureliane al 26% della cosiddetta ‘Fascia Verde’).

L’obiettivo è quello di arrivare almeno a 5.000 entro il 2025, anche grazie alle procedure di installazione semplificate.

Mappa delle colonnine attive a Roma aggiornata al 14/06/2022
Mappa delle colonnine attive a Roma aggiornata al 14/06/2022

Inoltre saranno sostituite tutte le vecchie colonnine e le vecchie prese di corrente per ammodernare le capacità e la velocità della ricarica alle moderne tecnologie.

Interoperabilità colonnine di ricarica a Roma

Secondo il nuovo regolamento sulle colonnine di ricarica elettrica approvato dal Comune di Roma i nuovi punti di ricarica saranno più moderni e permetteranno l’interoperabilità tra diversi operatori. Con un’unica app ed abbonamento si può ricaricare l’auto elettrica più facilmente rispetto ad ora. Infatti il bando predilige i player che garantiscono l’interoperabilità dei punti di ricarica.

Interoperabilità colonnine di ricarica a Roma
Le nuove colonnine a Roma permetteranno l’interoperabilità tra diversi operatori

Sempre con l’obiettivo di semplificare il processo di ricarica le colonnine romane saranno gestibili anche all’interno del sistema Maas (Mobility as a service) di Roma Capitale, ovvero nell’App dove il cittadino può gestire tutte le opzioni legate alla mobilità cittadina.

Colonnine contro la sosta abusiva

Nel piano previsto dal Comune di Roma tutte le colonnine per la ricarica elettrica saranno dotate di uno speciale sensore contro la sosta abusiva. Se entro 5 minuti dalla sosta non si è ancora attivata la ricarica, il sensore comunica ai vigili la sosta abusiva e loro provvedono a multare l’auto.

Ricarica elettrica, quanto tempo ci vuole per il pieno
Un sensore sulle colonnine rileva se un’auto non è in ricarica e nel caso allerta i vigili

Questo sistema punta a disincentivare l’utilizzo degli stalli di ricarica come parcheggi di sola sosta. Inoltre rileva anche chi ha terminato la ricarica applicando una tariffa speciale per chi lascia l’auto parcheggiata sugli stalli dopo un’ora dal termine della ricarica.

Video come si ricarica un’auto elettrica

Video guida, come si ricarica un’auto elettrica

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Costo ricarica auto elettrica

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

👉 Tariffe ricarica auto elettriche

👉 Ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto