Notizie auto

Multe sulla CO2: è la fine di suv ed auto sportive?

Multe sulla CO2, fine delle auto sportive e modelli più pesanti come SUV: tutti colpiti da multe pazzesche per le emisioni di CO2 superiori alla media dei 95 gr/km

L’anno si è aperto con una novità per il settore automobilistico europeo e gli appassionati di vetture sportive: le multe sulla CO2 alle case auto dalla Comunità Europea che sanziona direttamente le Case automobilistiche sulle nuove vetture immatricolate nel mercato europeo che appunto dovranno pagare multe sulla CO2 media emessa dalla loro flotta superiore ai 95 g/km.

Così le prime sanzioni scatteranno nel 2021 sulle auto vendute quest’anno. Per questo molti costruttori cercano di limitare i danni (le pesanti multe) limitando le quantità di auto da vendere di un determinato modello, non importando proprio i mezzi che emettono maggiore CO2, fermando le produzioni o ricorrendo all’elettrificazione.

Multe CO2, la fine delle auto sportive?

Ovviamente le Case auto che dispongono a listino di modelli con motori più prestazionali e sportivi saranno quelle maggiormente penalizzate: le vetture infatti che superano il limite dei 95 g/km come quelle sportive, quindi con un consumo di benzina superiore a 4,1 l / 100 km o 3,6 l/100 km di gasolio, innalzano la media ben al di sopra del limite imposto e dovranno essere bilanciate da modelli “green” oppure potrebbero sparire dal listino.

Modelli auto penalizzati dalla CO2

Ma non sono solo le auto sportive ad essere penalizzate dalle multe sulla CO2: sono infatti diversi modelli di vetture che le case automobilistiche hanno deciso o di non produrre più o di limitarle fortemente i numeri da immettere sul mercato europeo.

L’esempio è quello del Jimny per il quale Suzuki Italia quest’anno ne ha limitato la quantità a 2.000 i pezzi (facendo registrare il tutto esaurito) o quella di altri mezzi come per esempio il pickup Classe X della Mercedes che esce dal mercato a fine maggio 2020: è stato confermato dalla casa tedesca la fine della produzione dallo stabilimento di Barcellona.

Il pickup della Mercedes il Classe X non verrà più venduto in europa
Il pickup della Mercedes il Classe X non verrà più venduto in europa

Auto sportive e multe Ferrari

La Casa di Maranello sta già pagando le multe e Bruxelles per il superamento delle emissioni di anidride carbonica sulle Ferrari vendute negli anni passati. Ho notizie del 2015 quando le emissioni medie della Ferrari erano a 299 g/km di Co2 contro il limite di 295 massimo fissato dall’Unione europea. La multa per il Cavallino Rampante è stata di circa 400 mila euro, una fesseria (ingiusta) rispetto ai 3 miliardi di euro di ricavi registrati proprio in quell’anno.

Per questo anche Ferrari si è adeguata (e piegata) alle normative sfornando modelli elettrificati, maldigeriti dai puristi della Rossa, come la SF90 Stradale

Ferrari SF90 Stradale vista laterale circuito auto ibrida
Ferrari SF90 Stradale ibrida da 1000 cv

UE: accanimento contro l’auto, guardiamo anche altre fonti e gli altri paesi

Si tratta di un vero e proprio accanimento contro l’automobile. Fissare soglie così basse sulla CO2 solo per le automobili non è proprio condivisibile. All’interno della stessa UE sono ben altre le fonti di inquinamento. Le vetture ed il parco circolante emette C02 in una minima parte rispetto a navi, aerei, caldaie a gasolio e carbone e tanto altro. Non hanno senso neanche i blocchi del traffico nelle grandi città, specialmente quando si vieta la circolazione delle auto diesel fino alle Euro 6 D-Temp, come nel Comune di Roma.

Ti consiglio di guardare il video “La verità su Greta Thunberg” di Luca Donadel sull’economia circolare, dei rifiuti..

Guarda il video “La verità su Greta Thunberg” di Luca Donadel sull’economia circolare, dei rifiuti..

Cosa fare?

Pur condividendo pienamente la lotta alla CO2, per il bene del pianeta dove viviamo, teniamoci anche ben strette le auto “sportive” perché in futuro saranno sempre meno disponibili, mezzi che ovviamente percorrono annualmente pochi km e quindi con limitato impatto ambientale.
Valutate e pensate ad un’auto elettrificata o ad una con consumi ridotti per gli spostamenti di tutti i giorni.

La domanda finale

E poi per ultimo un dubbio: la UE come investirà i proventi delle multe sulla CO2? Appena ne abbiamo notizia lo comunicheremo su newsauto.

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI

👉 Lascia un commento sotto la notizia con login Facebook o direttamente sulla discussione nel FORUM!

Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni riferimento dei "car enthusiast", appassionati di tecnica motoristica, performances e guida sportiva. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo nelle gare in pista. Tra le tante auto speciali provate: la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.
Back to top button
Close