FotogalleryNotizie autoVideo

Mezzi speciali autogrù, fasi di costruzione e caratteristiche

Com’è fatta, le caratteristiche, come viene assemblata l'autogru IDROGRU KT160.36 HE, mezzo speciale protagonista delle serie TV Mezzi Speciali su Motor Trend di Discovery, condotto da Luca Traina.

Come è fatta l’autogru? Per scoprirlo cogliamo l’occasione di presentare quella oggetto della serie TV Mezzi Speciali in onda su Motor Trend.

Autogrù caratteristiche

Per capire come è fatta esaminiamo l’IDROGRU modello KT160.36 HE equipaggiata con jib idraulico (un braccio telescopico aggiuntivo montato sulla testa del braccio base che permette di operare in spazi stretti), zavorra da 16 ton autoscaricabile con la stessa gru, elettropompa da 30 kW per un utilizzo ecologico della gru e completamente elettrica (quindi con motore termico spento).

Jib idraulico braccio telescopico autogrù Idrogrù mezzo speciale
Jib idraulico braccio telescopico dell’autogrù Idrogrù mezzo speciale

Questa autogrù è dotata anche di un controllo della stabilità con sistema ISC (Idrogru Stability Control), traslazione elettronica che permette di muovere l’autocarro sia dalla cabina gru, sia dal radiocomando.

Autocarro per autogrù

L’autocarro che prevede l’alloggiamento della gru, solitamente è un 4 assi che può circolare a 32 ton cioè senza permessi o limitazioni di strade.

Autogrù Idrogrù mezzo speciale su autocarro
L’autocarro per autogrù presenta assali e telaio rinforzati

Viene ordinato alla casa madre già con caratteristiche ben definite che permettono di alloggiare la gru agevolmente e con assali e telaio rinforzati.

Montaggio autogrù sull’autocarro

Per il montaggio dell’autogrù sull’autocarro procediamo quindi a smontare diversi elementi come le bombole dell’aria, serbatoio carburante e urea, marmitta e silenziatore. Da qui procediamo con il montaggio preliminare del controtelaio su cui alloggia il basamento della gru.

Montaggio braccio autogrù Idrogrù mezzo speciale
Fasi del montaggio dell’autogrù

Qui troviamo le 4 travi degli stabilizzatori rotanti e sfilabili. Sul controtelaio vengono fissati parafanghi, paraurti, cassettoni e luci ingombro per la circolazione stradale. Vengono inoltre premontati anche i cilindri idraulici per la movimentazione stabilizzatori.

Allo stesso tempo viene premontata la torretta girevole con braccio telescopico, cilindro di sollevamento braccio, argano, zavorre e cabina di manovra della gru. La torretta, nella quale è presente il collettore idraulico/elettrico necessario per la rotazione continua a 360°, verrà poi fissata al basamento della gru tramite una grossa ralla mossa da un motore idraulico.

Autogru IDROGRU modello KT160.36 HE nella serie TV Mezzi Speciali
Autogru IDROGRU modello KT160.36 HE

Passiamo poi al braccio composto da un elemento base e da 5 elementi sfilanti. Prima di essere assemblato, ogni elemento viene allineato sull’altro. In questa fase è molto importante la lavorazione dei pattini che vengono lavorati e calibrati per ottenere lo slittamento lineare in asse dei tubolari che compongono il braccio. Questi pattini sono in speciale bronzo che permettono di sfilare grandi carichi con poca usura e pochissima manutenzione nel lungo periodo.

Verniciatura autogrù

Una volta finiti i pre-montaggi, tutti gli elementi vengono spediti in carrozzeria, dove, dopo sabbiatura e primer, vengono verniciati con i colori scelti dal cliente finale.

Montaggio autogrù Idrogrù mezzo speciale
Fasi del montaggio dell’autogrù sull’autocarro

A fine verniciatura, i componenti rientrano in azienda e si procede quindi ad assemblare in modo definitivo telaio e torretta, con l’allestimento di impianto idraulico, elettrico ed elettronico.

Braccio autogrù mezzo speciale

Il braccio viene assemblato con un impianto sfilanti molto complesso: un cilindro singolo sfila il 1° elemento, e un altro cilindro doppio (telescopico) sfila il 2° elemento indipendente, e con un sistema di rinvio di cavi in acciaio sfila proporzionalmente anche gli ultimi 3 elementi del braccio.

Alloggiato il braccio nella torretta, viene fissato con i perni al fulcro posteriore e al cilindro di brandeggio. Si rimontano tutti i componenti dell’autocarro che erano stati inizialmente smontati. Riempito il serbatoio dell’olio idraulico collegato alla pompa tripla a portata variabile flangiata sulla presa di forza del camion, la gru è già in grado di muoversi idraulicamente.

Cilindro idraulico braccio autogrù Idrogrù mezzo speciale
Dettaglio del cilindro idraulico del braccio dell’lautogrù

A questo punto mancano gli ultimi settaggi delle centraline elettroniche che collegano i vari elementi della macchina con il sistema in CanBus e la KT160 è pronta per iniziare la taratura del limitatore di carico, i test di portata e il collaudo che precedono la consegna vera e propria.

Autogrù su Mezzi Speciali serie TV Motor Trend

L’autogrù IDROGRU modello KT160.36 HE è protagonista della serie “MEZZI SPECIALI”, nella puntata di lunedì 6 giugno 2022 condotta da Luca Traina ed in onda su Discovery Motor Trend (canale 59 DTT – Canale 419 Sky) a partire da lunedì 30 maggio alle 22.15 e sulla piattaforma discovery+.

Foto autogrù IDROGRU KT160.36 HE

Video Autogru

L’autogrù IDROGRU modello KT160.36 HE

Potrebbe interessarti (anzi te lo consiglio):

👉 Mezzi Speciali serie TV su Motor Trend di Discovery

👉 Tutto su mezzi ed autoveicoli speciali

Autogru caratteristiche tecniche

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto