MazdaNotizie auto

Mazda RX9, il progetto c’è. Torna il motore wankel?

Dal Giappone ci sono notizie sullo sviluppo della nuova generazione di Mazda RX, con 2 nuovi brevetti di cui uno sul telaio ed il secondo su un nuovo schema del motore wankel

Sono passati ben 9 anni da quando Mazda decise di ritirare dal mercato europeo una delle vetture definite “un disastro commerciale” ponendo fine alla generazione RX. Spesso criticata dagli appassionati, la Mazda RX8 non ha mai riscosso lo stesso entusiasmo rispetto alla RX7, tanto che non arrivò mai a toccare il 40% della produzione.

La stessa Mazda non l’ha mai ritenuta una degna erede della sua antenata nonostante fosse una vettura dotata di un ottimo telaio e da un motore che, sebbene poco potente rispetto alla RX7, si prestava bene a qualsiasi tipo di elaborazione più o meno estrema.

Ma nonostante il flop della RX8 e i debiti accumulati nel corso del tempo, la Casa di Hiroshima non ha mai gettato la spugna e lo dimostrano le interessanti notizie sulla progettazione di una nuova coupè sportiva che molto probabilmente si ispirerà al concept RX-Vision presentato nel 2015.

Il concept Mazda RX-Vision potrebbe ospitere il motore wankel

La rivista Giapponese Motor Magazine ha pubblicato nelle scorse settimane un nuovo brevetto depositato da Mazda relativo ad una nuova struttura utile ad ammortizzare efficacemente gli urti sui veicoli.

Il nuovo brevetto Mazda

La foto mostra una piattaforma ultraleggera caratterizzata da una serie di telai tubolari e rinforzi che rimandano allo stile Spaceframe. Questo genere di architettura viene progettata per sostenere il motore, i sistemi di sospensioni, sterzo e trasmissione oltre a conferire maggiore rigidezza al veicolo.

Brevetto Mazda per una struttura portante motore e telaio
Brevetto Mazda per una struttura portante motore e telaio

I rinforzi in fibra di carbonio e le altre parti in plastica e alluminio alleggeriscono il peso della vettura mentre le sospensioni anteriori a doppio braccio oscillante evidenziano uno schema tipico delle auto sportive.

Inoltre, viste le piccole dimensioni del vano motore e la posizione arretrata, si può dedurre che Mazda utilizzerà un propulsore rotativo di nuova generazione.

787B Restoration Wankel
Rotore del motore wankel della Mazda 787 B che ha vinto la 24H di Le mans

Anche se il brevetto non menziona il tipo di veicolo sul quale verrà utilizzato, una fonte Mazda ha dichiarato che la RX-9 sarà un progetto indipendente e non ci sarà una condivisione nella piattaforma con gli altri modelli della gamma.

Nuovo motore rotativo brevettato da Mazda

Ai primi di Gennaio Mazda aveva depositato un altro brevetto che raffigurava una evoluzione del motore rotativo.

Come molti sapranno, il motore rotativo presenta alcuni importanti difetti come l’usura veloce, l’elevato consumo d’olio e le eccessive emissioni di CO2.

I disegni contenuti nel nuovo brevetto mostrano un motore concettualmente innovativo in grado di rispettare le restrittive norme sulle emissioni grazie ad un nuovo sistema di scarico atto a migliorare l’efficienza di aspirazione e un nuovo turbocompressore disegnato su misura per questo propulsore.

Se mettiamo insieme i vari pezzi del puzzle, è facile dedurre che a Hiroshima stiano lavorando seriamente per offrire agli appassionati quella che potrebbe essere considerata come la vera e propria erede della RX7.

Ma anche se la società è riuscita a liberarsi dei vari debiti, per il progetto RX-Vision non ci sono ancora abbastanza soldi su cui investire per la commercializzazione.

Per ora la RX9 resta solo un bel progetto sulla carta ma siamo certi che presto diventerà realtà.

Torna il motore wankel?

La notizia sicura è che nel 2020 il motore wankel rotativo a lobi tornerà in produzione perché montato sulla nuova Mazda elettrica con funzione di generatore per la ricarca delle batterie.

Commenta

Tags

Elena Ganazzin

Le auto per me sono da sempre la scusa per fuggire dalla realtà ed immergermi in un mondo di emozioni e adrenalina che solo un motore ruggente ti può regalare. Sono nata con la passione per i Rally tradita poi con i trackdays ai quali partecipo con la mia fidata Subaru Impreza STI. Amo guidare le auto sportive in qualsiasi condizione e cerco sempre di migliorare il mio stile. Ho partecipato a corsi di guida sicura, sportiva, drift e neve-ghiaccio e nel 2019 ho conseguito un corso di alta formazione sulla Comunicazione e media nel Motorsport di Experis Academy. Quando corro mi sento libera di esplorare le mie emozioni e confrontarmi con le mie capacità e i miei limiti.
Back to top button
Close