News

TRAFFICO LIMITAZIONI E BLOCCHI IN CITTÀ

In autunno le amministrazioni locali, in alcune città, cominciano ad applicare i provvedimenti di limitazione al traffico, necessari per il miglioramento della qualità dell’aria, in particolare nelle aree urbane e per rientrare nei limiti imposti a livello comunitario. Le prime a partite sono state Emilia Romagna e Lombardia, tra le aree maggiormente afflitte da queste problematiche, anche a causa della particolare conformazione del territorio, dove domina la Pianura Padana.

LIMITAZIONE TRAFFICO DEROGHE – Le deroghe ai divieti riguardano carburanti e propulsioni a basso impatto ambientale: GPL, metano, ibridi ed elettrici. Tra le Amministrazioni che hanno già disposto limitazioni, anche i Comuni di Napoli, Padova, Pesaro, Treviso, Verona e Vicenza, che confermano il via libera per i gas per autotrazione, esenti da stop anche all’interno dell’anello ferroviario di Roma, a prescindere dalla categoria Euro di appartenenza.

LIMITAZIONE TRAFFICO EMILIA ROMAGNA – Dal 1° ottobre 2015 al 31 marzo 2016, dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 18,30, nel territorio dei Comuni capoluogo e di quelli con più di 50.000 abitanti, per mezzi diesel fino all´Euro 3 (esclusi i commerciali leggeri diesel Euro 3, per i quali il fermo scatta da ottobre 2016), benzina fino all´Euro 1 e ciclomotori fino all´Euro 0. Nello stesso periodo, la prima domenica di ogni mese si svolgono le domeniche ecologiche, con sospensione dal 1 dicembre al 6 gennaio. Tra le deroghe gli  autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologati a 4 o più posti, 2, se omologati a 2 posti, quelli a GPL e a metano, elettrici e ibridi, ciclomotori e motocicli elettrici. Confermate le misure emergenziali già adottate negli anni scorsi in caso di superamento prolungato del valore limite giornaliero di  PM10: se si sfora per 7 giorni consecutivi, un giorno aggiuntivo di limitazione nel territorio interessato, con estensione all´intera regione per sforamenti di ulteriori 7 giorni. Le stesse limitazioni diventano obbligatorie anche per i Comuni con più di 30.000 abitanti e per quelli dell´agglomerato di Bologna a partire da ottobre 2016. Le limitazioni sono accompagnate dalla campagna di comunicazione Liberiamo l´aria. Info: www.liberiamolaria.it (consultabili le delibere dei Comuni coinvolti, che possono differenziarsi per alcuni particolari).

LIMITAZIONE TRAFFICO LOMBARDIA – Dal 15 ottobre 2015 al 15 aprile 2016. I provvedimenti sono stati estesi a un numero maggiore di Comuni, che sono ora complessivamente 570. Il dettaglio all’indirizzo: www.reti.regione.lombardia.it . Le limitazioni sono articolate dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30 e riguardano gli autoveicoli a benzina  Euro 0 e i diesel  Euro 0, 1 e 2. Il fermo della circolazione si applica all’intera rete stradale nel territorio dei Comuni interessati, con l’esclusione di autostrade, strade di interesse regionale R1 e tratti di collegamento, svincoli autostradali, parcheggi delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici. Tra i veicoli esclusi dal fermo: gli elettrici leggeri da città, ibridi e multimodali, micro veicoli elettrici ed elettroveicoli ultraleggeri; mezzi a metano e GPL, quelli a gasolio dotati di sistemi di abbattimento delle polveri sottili. Inoltre, fermo permanente della circolazione per i motoveicoli e i ciclomotori a due tempi di classe Euro 0 e obbligo di spegnimento dei motori degli autobus nella fase di stazionamento ai capolinea e dei veicoli merci durante le fasi di carico/scarico. I Comuni non possono concedere deroghe al di fuori di quelle previste dai provvedimenti regionali.

LIMITAZIONE TRAFFICO ROMA – Dal 1° aprile 2015 al 31 marzo 2016, è in vigore il divieto di accesso e circolazione all’interno della ZTL Anello Ferroviario dal lunedì al venerdì (ad esclusione del sabato, della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali) ai veicoli alimentati a benzina Euro 1, agli autoveicoli alimentati a gasolio Euro 2 e ai ciclomotori e motoveicoli Euro 1, a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi (ovvero non conformi, a seconda della categoria di veicolo, alle Direttive 97/24/CE o 2002/51/CE). Niente divieto per i veicoli a metano e a GPL (Ordinanza del Sindaco n° 62, 26 marzo 2015).

LIMITAZIONE TRAFFICO NAPOLI – Dal 26 ottobre 2015 al 31 marzo 2016 limitazione al traffico dei veicoli privati il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30. In deroga al divieto possono circolare le auto a GPL o metano, i veicoli elettrici, gli autoveicoli euro 4 e successivi, oltre che particolari categorie di veicoli o condotte da particolari categorie di guidatori (Disposizione Dirigenziale n. 84 del 30 settembre 2015).

LIMITAZIONE TRAFFICO PADOVA – Blocco veicoli a benzina Euro 0 e 1, diesel Euro 0, 1 e 2, motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima dell’01/01/2000 dal 9 novembre al 18 dicembre 2015 e dall’11 gennaio al 15 aprile 2016, da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12 e dalle 15.30 alle 18 (esclusi festivi infrasettimanali). Tra i veicoli che possono circolare sempre, in deroga: car pooling, elettrici, ibridi, a GPL o metano. La stessa misura è stata adottata da altri comuni dell’area.

LIMITAZIONE TRAFFICO PESARO –  Dal 15 settembre, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30,non possono circolare nella zona blu autovetture e autocarri benzina Euro 0; autovetture e veicoli commerciali leggeri diesel Euro 0-1-2 senza Fap (filtro antiparticolato); ciclomotori e motocicli 2 tempi pre Euro. Il divieto è valido anche per i veicoli dei residenti della Zona Blu e per quelli provvisti di Bollino Blu. Tra le deroghe al divieto, sono compresi i veicoli elettrici, ibridi, a gas metano, GPL e idrogeno.

LIMITAZIONE TRAFFICO TREVISO – Dal 2 novembre all’11 dicembre 2015 e dal 12 gennaio al 30 aprile 2016 divieto di circolazione sull’intero territorio comunale di Treviso, tranne la tangenziale, nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, (ad esclusione del martedì mattina) dalle 8.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.30, per le auto a benzina o gasolio Euro 0, Euro 1, e Euro 2, oltre che i ciclomotori e motocicli a due tempi non catalizzati e immatricolati prima del gennaio 2000. Tra le deroghe, car pooling,  veicoli alimentati a GPL o metano ed elettrici.

LIMITAZIONE TRAFFICO VERONA – Dal 12 ottobre 2015 al 13 maggio 2016  divieto di circolazione per veicoli a benzina “non catalizzati” Euro 0, veicoli  diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2, motoveicoli e ciclomotori euro 0. Le limitazioni si applicano dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17.30, escluse festività infrasettimanali e con una pausa dal 5 dicembre al 6 gennaio. Tra le deroghe, autoveicoli on motore elettrico, ibrido, alimentato a metano o GPL, veicoli che effettuano car pooling.

LIMITAZIONE TRAFFICO VICENZA –  Blocco del traffico Euro 0 e Euro 1 (benzina e gasolio) e Euro 2 (gasolio) dal 12 ottobre al 4 dicembre 2015, dal 9 al 18 dicembre 2015 e dall’11 gennaio al 25 marzo 2016 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Tra i veicoli che possono circolare sempre, in deroga: car pooling, elettrici, ibridi, a GPL o metano.

► FORUM DISCUSSIONE TRAFFICO ◄

alessandro-tramontano-presidente-consorzio-ecogas“GPL e metano risultano i migliori per emissioni sul ciclo di vita – dichiara Alessandro Tramontano, presidente del Consorzio Ecogas – il diesel è a quota  87,4 (gCO2eq/MJ, Grammi di CO2 equivalenti per Megajoule), seguito dalla benzina a 85,8. Metano e GPL si fermano rispettivamente a 76,7 e 73,6. Sono i risultati di uno studio realizzato dall’autorevole Consorzio europeo di ricerca JEC (Joint Research Center – Eucar – Concawe), che ha calcolato i valori medi delle emissioni di CO2eq per unità di energia, relative a tutto il ciclo di vita dei differenti carburanti. Le limitazioni al traffico diventano progressivamente più restrittive nei confronti dei mezzi diesel – prosegue Tramontanoin Emilia Romagna il fermo arriva per le autovetture fino agli Euro 3, divieto che verrà esteso ai veicoli commerciali leggeri dall’ottobre 2016. Rientrare nei parametri per i diesel è infatti storicamente più difficile, come anche le recenti cronache hanno dimostrato: la riduzione degli NOX è sempre stato un problema per i costruttori, tanto che c’è chi ha utilizzato metodi poco ortodossi, ma non lo è per GPL e metano, il cui contributo per il contenimento delle emissioni di NOX e PM10 è sensibile.”

LIMITAZIONE TRAFFICO NUMERI – Secondo la ricerca Green economy e veicoli stradali: una via italiana realizzata dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, “le auto a gas offrono performance ambientali migliori delle auto tradizionali con standard avanzati: dal 10 al 20% in meno di CO2 rispetto a un’auto a benzina, quasi l’80% in meno di NOX e il 40% di PM10 rispetto a un’auto diesel Euro 6.” La soluzione dunque più conveniente per inquinare meno e circolare anche in caso di limitazioni al traffico, soprattutto chi è in possesso di un’auto datata, è la trasformazione a GPL e metano, che può essere effettuata in qualsiasi momento presso oltre 6.000 officine specializzate in tutta Italia.Presa-carico-GPL

 

► FORUM DISCUSSIONE TRAFFICO ◄

 

Leggi EcoCAR con approfondimenti, prove e listini sulle auto elettriche, ibride, bifuel EcoCar consultabile QUI

 

Tags

Marco Savo

Giornalista appassionato di motori e calcio… !

Articoli Simili

Close