Notizie auto

Lasciare il cane in auto, cosa si rischia, come proteggerlo e precauzioni d’estate

Cosa si rischia a lasciare il cane in auto d'estate con il caldo: può anche arrivare alla morte come successo a Pisa e Sassuolo per un pastore tedesco e buldoog. Consigli utili per proteggere il nostro amico durante la stagione estiva con l'arrivo del caldo.

Lasciare i cani in auto è un reato che, come potrai leggere di seguito, può essere punito legalmente con sanzioni e condanne a pene gravi. Oltre al reato in se stesso, è oltraggioso e disumano trattare gli animali con comportamenti simili ed irresponsabili soprattutto per altri esseri viventi che non sono piombati nella nostra vita per caso ma che si è scelto di avere al proprio fianco.

lasciare cane in auto caldo
L’abitacolo di una macchina non è un luogo adatto per un cane, soprattutto durante la stagione estiva perché si arriva a temperature elevatissime anche di 60°

Bisogna meditare sempre sulle scelte e fare attenzione, perché poi ne scaturiscono reazioni che possono trasformarsi in atti orribili che provocano sofferenze e, a volte, anche la morte per i nostri amici a quattro zampe.

Quanto tempo posso lasciare il cane in auto?

Come viaggiare con il cane in auto? Ma in caso di necessità per quanto tempo posso lasciare il cane in auto? Dipende dalle situazioni, dalla stagione (estate/inverno) e da dove si parcheggia l’auto (all’aperto o al chiuso riparata dal sole).

Possiamo lasciare il cane chiuso in auto per un tempo ridotto (3/5 minuti), quello necessario per prendere un giornale in edicola, o fare colazione al bar. Va bene se non è caldissimo e non c’è sole cocente. Se si lascia l’auto accesa con il condizionatore azionato (rischio multa) può essere pericoloso perché il cane potrebbe schiacciare qualche tasto e combinare qualche guaio.

Più pericoloso Quando i tempi si allungano (15/30/60 minuti), come quando si lascia il cane in auto mentre si va a fare la spesa in un supermercato. In questo caso bisogna fare molta attenzione soprattutto quando si lascia l’auto sotto al sole ed evitare assolutamente di chiudere il cane nell’abitacolo.

Lasciare il cane in auto, cosa si rischia?

Lasciare il cane in auto cosa si rischia? Ecco quanto previsto dall’art. 544-ter del codice penale in caso vengano cagionate sofferenze al cane, che ovviamente rientra anche al caso di un cane chiuso dentro l’auto sottoposto a fatiche anomali (calore eccessivo, disidratazione, ecc.).

Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o con la multa da 5 000 euro a 30 000 euro. La stessa pena si applica a chiunque somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate ovvero li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi. 3. La pena è aumentata della metà se dai fatti cui al primo comma deriva la morte dell’animale”.

art. 544-ter del codice penale

A seguire riportiamo un decalogo sulle attenzioni da avere sui cani in auto redatto dalla Lega nazionale difesa del cane (Lndc)

Come proteggere il cane, consigli utili per l’estate con l’arrivo del caldo

Proteggi il tuo amicoconsigli utili da adottare per la gestione dei cani durante la stagione calda, dal colpo di calore alle precauzioni da prendere in spiaggia, dalle punture d’insetto agli orari migliori per la passeggiata.

1 – Mai lasciare un animale da solo in auto: la temperatura all’interno dell’abitacolo può raggiungere in pochi minuti livelli letali, anche con il finestrino aperto. Anche un’auto parcheggiata all’ombra può essere una trappola mortale nelle giornate particolarmente calde.

2 – Se vedi un animale rinchiuso in un’auto verificate le sue condizioni generali. Se noti i sintomi di un colpo di calore è importante intervenire rapidamente per evitare la morte dell’animale: contatta le forze dell’ordine e un veterinario reperibile. Se possibile cerca di gettare acqua sul cane attraverso i finestrini, se sono aperti.

3 – Come riconoscere un colpo di calore del cane: all’inizio l’animale appare a disagio, irrequieto e ansimante, con un aumento della frequenza respiratoria e cardiaca. Successivamente si avrà una perdita di lucidità e coordinazione e l’animale potrebbe barcollare o non riuscire ad alzarsi.

4 – Primo soccorso in caso di colpo di calore: se un animale presenta i sintomi del colpo di calore è necessario correre dal veterinario. Nel frattempo, spostalo in un luogo fresco e ombreggiato e rinfrescalo applicando stracci bagnati con acqua a temperatura ambiente sul collo, sotto le ascelle e all’inguine. Queste misure comunque non sostituiscono il controllo urgente di un veterinario perché il colpo di calore può avere comunque conseguenze molto gravi.

5 – Gli animali che vivono prevalentemente all’aperto o in giardino devono sempre avere accesso ad acqua fresca e pulita e la possibilità di ripararsi in una zona adeguatamente ombreggiata. Per quanto riguarda gli animali che vivono in appartamento, è consigliabile portarli in passeggiata la mattina presto e la sera, evitando le ore più calde in cui anche la pavimentazione cittadina è arroventata.

6 – Andare in spiaggia è molto divertente anche per i cani ma attenzione alla sabbia e all’acqua di mare, che possono causare irritazioni della pelle. Sciacquarli accuratamente con acqua dolce, facendo particolare attenzione tra i polpastrelli.

7 – Quando giochi con il cane in spiaggia fai molta attenzione che non ingerisca sabbia e, in particolare, eventuali corpi estranei che possono nascondersi tra la sabbia: ami e lenze possono causare lesioni in bocca o agli organi interni, se ingeriti.

8 – Il pelo degli animali ha una funzione di protezione dal freddo ma anche dal caldo e dai raggi solari. Noi consigliamo di non tosarli ma, nel caso, assicuratevi di lasciare una lunghezza sufficiente a proteggerli. È consigliabile utilizzare una crema solare ad alta protezione sulle estremità bianche degli animali, come le punte delle orecchie, in caso di esposizione al sole per prevenire scottature e la possibilità di sviluppare tumori.

9 – Durante tutta la stagione calda, applicare regolarmente un antiparassitario adatto alla specie e alla taglia (alcuni prodotti per cani possono essere letali per i gatti). Pulci e zecche possono veicolare moltissime patologie e, nel caso dei cani, le punture di flebotomi possono trasmettere la leishmaniosi. Per i soggetti più sensibili si possono scegliere prodotti naturali e senza controindicazioni a base di Olio di Neem.

10 – Le punture di insetto possono interessare anche i nostri amici con la coda e, in alcuni casi, causare reazioni allergiche e pericolose. Se notate un insolito gonfiore, arrossamento della pelle o prurito, contattate subito il vostro veterinario.

Morte del cane nell’auto

Purtroppo si leggono spesso notizie relative alla morte dei cani in auto all’interno degli abitacoli trasformati in forni ad alte temperature perché lasciate sotto il sole cocente.

Notizie di cani morti in auto per il caldo

Tra gli ultimi fatti accaduti quello nel Sassuolo dove un uomo ha lasciato il cane in auto ed è morto per il troppo caldo. Il padrone ora rischia fino a diciotto mesi di reclusione ed una multa che può raggiungere la somma di 30.000,00 euro!

Cane morto in auto, ecco cosa è successo al pastore tedesco a Sassuolo

Un uomo di 65 anni della zona di Sassuolo ha lasciato il suo cane, un pastore tedesco in auto (un pastore tedesco) sotto il sole per un paio d’ore mentre era in piscina all’interno di un circolo di ritrovo con amici. Al suo ritorno, però, ha trovato il suo Fido letteralmente morto per il troppo caldo.

cane pastore tedesco che riposa
Lasciare un cane in auto rientra nel reato di maltrattamento di animali
(nella foto cane pastore tedesco che riposa)

I Carabinieri sono intervenuti non appena è stato segnalato l’accaduto ed hanno individuato in pochissimo tempo il responsabile. Questo è stato denunciato alla Procura della Repubblica con l’accusa di maltrattamento di animali.

Buldog francesce, muore a Pisa

Era di due turisti danesi il buldog francese lasciato in auto sotto il sole e morto a Pisa. Gli agenti su segnalazione avevano individuato la macchina parcheggiata con il finestrino lasciato leggermente aperto ed il cane in difficoltà respiratoria che poi non ce l’ha fatta. La Procura di Pisa ha disposto l’autopsia per conoscere l’esatta causa del decesso del cane e denunciato i due turisti danesi  per maltrattamento di animali.

Un cane buldoog in auto, è deceduto a Pisa per l'eccessivo caldo
Un cane buldoog in auto, è deceduto a Pisa per l’eccessivo caldo

Non lasciare il cane chiuso dentro l’abitacolo

Non è la prima volta che capitano vicende del genere durante il periodo estivo e, purtroppo, chi ci va di mezzo sono proprio i nostri amati amici a quattro zampe che non possono opporsi a tali atrocità o momenti di sbadataggine (che possono rivelarsi fatali) dei loro padroni.

Cosa prevede la legge per il trasporto di animali e cani in auto

👉 Come viaggiare in auto con il cane

👉 Come trasportare e viaggiare con il cane in auto

👉 Auto consigliate per cani

👉  Tutte le notizie di cani & auto

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Ti è chiaro il concetto? Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Tags

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato.
Back to top button
Close