Auto Classiche & StoricheEV DrivingFotogalleryLanciaNotizie autoVideo

Lancia Delta Integrale elettrica, la Evo-e con “restomod”

Il ritorno della Lancia Delta Integrale ma in versione elettrica. La Exclusiv-e di GCK ha annunciato il progetto di Restomod e la realizzazione di 47 esemplari con kit retrofit.

Il mito diventa elettrico, la Lancia Delta Integrale attraverso un kit retrofit è stata dotata di un motore elettrico ed una batteria per alimentarlo. I puristi del Deltone probabilmente storceranno sul restomod operato dalla divisione Exclusiv-e di GCK, team sportivo francese attivo in numerose competizioni rallystiche. GCK annunciando il progetto ha dichiarato che realizzerà più esemplari della Delta Integrale elettrica.

Al restomod vi collabora anche Didier Auriol, pilota francese vincitore di 11 rally con la Lancia e Campione del Mondo con Toyota nel 1994.

Lancia Delta Integrale elettrica, caratteristiche

GCK dalla sua può contare su una lunga esperienza rally, rallycross e raid (inclusa la Dakar) e la nuova Delta elettrica si fare strada proprio su questi terreni. Dal punto di vista tecnico non sono stati rilasciati troppi dati.

Secondo le prime indiscrezioni la Delta Evo-e mantiene la trazione integrale e verrà sottoposta ad una cura dimagrante per far posto al motore elettrico e la batteria.

Vista dall'alto Lancia Delta Integrale elettrica EVO-e
Vista dall’alto Lancia Delta Integrale elettrica EVO-e

Perciò alcuni elementi della carrozzeria saranno sostituiti con pezzi moderni e leggeri, come la fibra di carbonio. A proposito del gruppo prolusole, essendo un’auto a trazione integrale, potrebbe montare un’unita elettrica all’anteriore ed una al posteriore, con la potenza totale che sarà di 147 kW (200 CV), cioè la stessa del modello originale.

Dettagli in fibra di carbonio Lancia Delta Integrale elettrica EVO-e
Dettagli in fibra di carbonio per “alleggerire” la Lancia Delta Integrale elettrica EVO-e

Restomod Lancia Delta Integrale elettrica

Il restomod della Lancia Delta Integrale elettrica potrà contare su 47 esemplari totali, di cui 36 Evo-e e 11 Evo-e Rally, queste ultime caratterizzate da prestazioni particolarmente elevate. Intanto i primi prototipi sono stati testatati da Auriol sul circuito francese di Charade, che al termine della prova si è detto soddisfatto.

Sono lieto che GCK abbia scelto Delta come primo modello di Exclusiv-e. Questa macchina mi riporta alla mente così tanti ricordi – ha dichiarato il pilota che ha guidato la Delta originale nel Mondiale Rally tra il 1989 e il 1992- ero piuttosto scettico prima di provare l’Evo-e, ma ora posso garantire che le sue sensazioni di guida sono eccezionali.”

Foto Lancia Delta Integrale elettrica EVO-e

Se invece l’elettrico non fa per te, consigliamo una sana lettura, ELABORARE CLASSIC che parla della mitica Lancia DELTA!

Una spettacolare Lancia Delta Integrale su ELABORARE CLASSIC 19
(in edicola a gennaio febbraio 2021 e sullo SHOP)
Il video con la storia della Lancia Delta Integrale rubata a Roma (ritrovata)

Potrebbero interessarti (anzi te lo consiglio!)

👉 “Restomod” auto storiche restaurate

👉 Leggi tutte le news DELTA INTEGRALE su NEWSAUTO

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM!

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto