News auto

Incidente mortale in autostrada a Modena, diretta Facebook e poi lo schianto a 220 km/h

Perdono la vita due ragazzi sull'Autostrada del Sole a Modena. Andavano ad oltre 200 km/h sulla loro BMW: si schiantano dopo aver pubblicato il video su Facebook.

Incidente auto a Modena mortale sull’Autostrada del Sole. Coinvolti due ragazzi mentre sfrecciavano realizzando un video in diretta su Facebook: erano a bordo della loro BMW E46 ad oltre 200 km/h. Lo schianto è stato fatale. “Ci fermiamo? No, ci aspetta la droga”. Queste le ultime parole di uno dei giovani coinvolti.

Dopo la serie di incidenti registrati nella gara della Mille Miglia si chiude questo week-end con un altro incidente, questa volta mortale dove hanno perso la vita due giovani.

Video diretta Facebook in autostrada a 200 km/h prima dello schianto a Modena

Le due vittime coinvolte in questo incidente a Modena sono Luigi Visconti di 39 anni originario di Napoli e Fausto Dal Moro di 36 anni originario di Padova, entrambi residenti a Reggio Emilia.

Le vittime dell'incidente auto a Modena: 
Luigi Visconti a sinistra e Fausto Dal Moro a destra
Le vittime dell’incidente auto a Modena:
Luigi Visconti a sinistra e Fausto Dal Moro a destra

Poco prima dell’impatto, avevano condiviso un video Facebook dove il in diretta passeggero inquadra il tachimetro della vettura, una BMW, esordendo con: “C’è la strada pulita, si va… questa Bmw è un mostro, siamo ai 220” – poi allargando l’inquadratura continua – “Ci fermiamo in Autogrill? No, ci sta aspettando la droga e il resto”. La cosa sconcertante è che i due giovani non sono morti nell’impatto, ma falciati dalle vetture in transito dopo essere usciti dall’abitacolo del mezzo distrutto.Inutili gli interventi dei soccorsi.

Il video su Facebook poco prima dello schianto in auto

Riportato di seguito il video pubblicato sul profilo Facebook di uno dei due ragazzi (da Fausto Dal Moro). Nel filmato i due fanno notare quanto “vanno forte” sulla loro BMW per poi far riferimento alla droga.

Video girato da uno dei ragazzi poco prima dell’incidente mortale

I giovani non sono morti per l’impatto, ma sono stati investiti, dopo essere scesi da altre auto che sopraggiungevano.

Commenta

Tags

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato.
Close
Close