EV DrivingNotizie auto

Esauriti gli incentivi per l’acquisto di auto usate, restano solo per auto ibride e plug-in

Dopo quello delle elettriche si è esaurito anche il fondo dell'Ecobonus destinato all'acquisto di auto usate. Quali sono gli incentivi ancora disponibili.

Il fondo dell’Ecobonus destinato alle auto usate è esaurito, così come quello per l’acquisto di auto elettriche nuove (EV). Attualmente, sono rimasti disponibili oltre 100 milioni di euro per le auto plug-in (fascia 21-60 g/km di CO2) e quasi 200 milioni per le auto ibride (fascia 61-135 g/km).

Incentivi auto usate Ecobonus terminato

Gli incentivi per le auto usate si sono esauriti in poco più di 10 giorni, con un budget di 20 milioni di euro che è stato sufficiente solo per 10.000 utenti. Il programma di incentivi prevedeva contributi di 2.000 euro per l’acquisto di auto usate Euro 6, con un limite di prezzo fino a 25.000 euro e l’obbligo di rottamare un veicolo fino alla classe Euro 4.

Ecobonus sito del Mise dove vengono gestiti gli incentivi per auto, scooter e bici
Ecobonus sito del Mise dove vengono gestiti gli incentivi per auto, scooter e bici (Fondi residui aggiornati al 14/06/2024)

Incentivi auto ancora disponibili

Gli incentivi auto ancora disponibili includono quelli per l’acquisto di auto ibride plug-in con emissioni di CO2 tra 21 e 60 g/km e auto termiche bride con emissioni tra 61 e 135 g/km di CO2.

Incentivi auto ancora disponibili
Gli incentivi disponibili sono quelli per le fasce 21-60 e 61-135 g/km di CO2

Per le auto ibride plug-in con emissioni di CO2 tra 21 e 60 g/km, senza rottamazione, è previsto un contributo di 4.000 euro (5.000 euro per Isee sotto i 30.000 euro). Il prezzo massimo per beneficiare del bonus è di 45.000 euro (senza IVA) o 54.900 euro (con IVA). Con la rottamazione di un veicolo Euro 0-2, l’incentivo aumenta a 8.000 euro (10.000 euro per Isee), diminuendo a 6.000 euro per Euro 3 (7.500 euro) e a 5.500 euro per Euro 4 (6.875 euro).

Per i veicoli endotermici benzina, diesel, ibridi mild e full hybrid con emissioni tra 61 e 135 g/km di CO2 e un prezzo massimo di 35.000 euro (senza IVA) o 42.700 euro (con IVA), solo le persone fisiche possono ricevere un contributo. Sono escluse le aziende e le partite IVA. È necessaria la rottamazione di un veicolo, senza agevolazioni in base al reddito. L’incentivo varia da 3.000 euro per la rottamazione di una Euro 0-2 a 2.000 euro per Euro 3, riducendosi a 1.500 euro per Euro 4.

Serbatoio impianto a gas GPL BRC Punto Gas
Serbatoio impianto a gas GPL BRC Punto Gas

Chi invece è impossibilitato a cambiare l’auto può optare per l’incentivo dedicato all’installazione di impianti GPL e metano, che prevedono rispettivamente un contributo di 400 e 800 euro.

Leggi anche:

Schema, come funzionano gli incentivi auto

Auto con gli incentivi

Incentivi impianti GPL e metano

→ Leggi altri argomenti correlati

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!






ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto