GUIDE CONSIGLI AUTONotizie auto

Incentivi per la trasformazione a GPL e metano, come richiederli

Il nuovo Ecobonus - Retrofit riconosce un incentivo per l'installazione di impianti GPL o metano. A chi è rivolto e come funziona.

All’interno del nuovo piano di incentivi auto, c’è l’Ecobonus-Retrofit che il Governo ha stanziato per la trasformazione di auto con impianto a gas, GPL o metano. Vediamo come funziona, a quanto ammonta il contributo, chi ne ha diritto e come richiederlo per usufruire delle risorse previste dal decreto (9.992.463,21 euro) pari al 3,20% delle risorse non utilizzate per l’anno 2023. Questi incentivi sono suddivisi al 60% per l’installazione di impianti di alimentazione a metano, mentre il restante 40% è riservato all’installazione di impianti di alimentazione a GPL.

Incentivi impianti GPL e metano

I contributi per la trasformazione di auto a gas sono pari a 400 euro per impianti GPL e 800 euro per impianti a metano. Questi incentivi sono destinati alle persone fisiche che installano impianti di alimentazione a gas su veicoli di categoria M1 omologati almeno Euro 4.

Impianto a gas GPL BRC Punto Gas
Impianto a gas GPL BRC Punto Gas

Date, come funziona

Questo contributo sarà riconosciuto per le installazioni effettuate dal 25 maggio 2024 al 31 dicembre 2024 e potrà essere richiesto dall’istallatore tramite un sistema informatico, a partire dal 19 giugno 2024.

L’incentivo statale viene erogato agli installatori (tramite credito d’imposta) che installano un impianto di alimentazione a gas per autotrazione, nuovo di fabbrica, su un veicolo di categoria M1 omologato in una classe non inferiore a Euro 4. Il contributo è corrisposto dall’installatore al beneficiario tramite sconto sul prezzo dell’impianto e dell’installazione.

Indicatore livello GPL e commutatore GPL/Benzina impianto BRC Punto Gas
Indicatore livello GPL e commutatore GPL/Benzina impianto BRC Punto Gas

Il credito d’imposta sarà utilizzabile dagli installatori per compensazioni tramite il modello F24. Gli installatori dal 19 giugno 2024 devono accreditarsi sulla piattaforma Ecobonus – Retrofit per le richieste dei contributi su impianti installati e trasformazioni effettuate.

La soddisfazione di installatori ed automobilisti

Siamo estremamente soddisfatti – dichiara Spartaco Lombardelli fondatore della Punto Gas della notizia riguardante i nuovi incentivi statali per il montaggio di impianti GPL/Metano e la trasformazione a gas di auto. Questo provvedimento rappresenta un importante passo avanti per la promozione di soluzioni energetiche più pulite ed economicamente vantaggiose, in linea con l’impegno del nostro paese verso la sostenibilità ambientale.

Per la nostra azienda Punto Gas, che da anni si dedica con passione e competenza all’installazione e alla distribuzione di impianti GPL, questa è una straordinaria opportunità ma anche per tutti i possessori di auto più anziane che hanno la possibilità di renderle pulite beneficiando dei vantaggi del GPL, sia in termini di risparmio economico che di riduzione delle emissioni inquinanti.

La prova su strada di un veicolo trasformato a GPL che ora gode degli incentivi statali

Il settore degli installatori è pronto a rispondere con professionalità a questa maggiore richiesta di trasformazioni. Ringraziamo il Governo per questa importante iniziativa e siamo fiduciosi che insieme riusciremo a costruire un futuro più verde e sostenibile”.

Leggi anche:

Come funziona impianto GPL, componenti, costo

→ Leggi altri argomenti correlati

→ Cosa ne pensi? Fai un salto sulla discussioni sul FORUM!






ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Seleziona lista (o più di una):

Informativa sulla privacy

Pulsante per tornare all'inizio

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto