News autoRenault

Guida autonoma, Renault AEX offre intrattenimento a bordo dell’auto che guida da sola

Le auto del Gruppo Renault a guida autonoma offrirannno a bordo servizi e contenuti di intrattenimento appositamente sviluppati grazie ad un nuovo accordo accordo strategico con Publicis Groupe e la sua agenzia editoriale Relaxnews.

Con l’avvento dei veicoli connessi e della guida autonoma, il Gruppo Renault sta accelerando lo sviluppo di una nuova attività strategica e reinventa il tempo trascorso a bordo del veicolo, con l’obiettivo di proporre agli automobilisti ed ai passeggeri una nuova esperienza immersiva. Si tratta del sistema AEX attraverso il quale propone contenuti editoriali e personalizzati di valore che potranno essere un plus di differenziazione nella scelta di acquisto e fruizione di un veicolo a guida autonoma.

Come passare il tempo quando saremo a bordo di un’auto che guida da sola? Ci pensa già il Gruppo Renault che ha annunciato di aver raggiunto un accordo strategico con Publicis Groupe e la sua agenzia editoriale Relaxnews. Quest’intesa vuole assicurare una nuova dimensione strutturante al concetto AEX (Augmented Editorial Experience), presentato al Salone dell’Auto di Parigi, per creare la prima piattaforma mondiale di contenuto editoriale ideata per la mobilità.

Guida autonoma Renault, come passare il tempo sull’auto che guida da sola con AEX

Relaxnews contribuirebbe all’accelerazione del progetto AEX mettendo a disposizione la sua esperienza strategica, editoriale e tecnologica di agenzia stampa, le competenze dei suoi team e la sua rete di partner. Publicis.Sapient avrà un preciso ruolo strategico nel progetto, fornendo il supporto tecnico ai team per lo sviluppo della piattaforma in termini di UX (interfaccia utente), tecnologia e project management.
Con questi contenuti all’interno delle auto a guida autonoma del Gruppo Renault si passerà il tempo senza annoiarsi.

Accordo Renault con Publicis Groupe e Relaxnews, nella foto Thierry Bolloré & Maurice Levy
Accordo Renault con Publicis Groupe e Relaxnews, nella foto Thierry Bolloré & Maurice Levy

Renault AEX, come impiegare il tempo trascorso in auto

Di seguito vediamo in cosa consiste il concetto AEX di Renault. Innanzitutto si tratta di un’esperienza di navigazione editoriale inedita che permette, durante il viaggio, di accedere senza interruzione a tanti contenuti di diversi fornitori o editori, grazie ad un sistema di link ipertestuali elaborati, progettati e orchestrati dalla piattaforma AEX.

Infografica Renault AEX guida autonoma ed intrattenimento a bordo dell'auto.
Infografica Renault AEX

ASCOLTARE MUSICA Il concetto AEX integra anche un’esperienza multi-contenuto e multi source: una piattaforma in grado di proporre qualsiasi tipo di media e di contenuto audio, news, musica, audiolibri, podcast, e-learning o contenuti basati sulla geolocalizzazione e le preferenze dell’utente;

COMANDI VOCALI AVANZATI Si tratterà di un’esperienza interattiva e personalizzata attraverso il comando vocale: grazie all’intelligenza artificiale, il passeggero potrà dialogare con la piattaforma che imparerà a conoscere i suoi principali interessi.

guida autonoma all'interno del concept Renault Symbioz
Esempio di guida autonoma all’interno del concept Renault Symbioz

SOCIAL AEX sarà anche un’esperienza da condividere, senza discontinuità: la piattaforma fornirà contenuti da ascoltare o condividere sui social media in tutti i contesti di mobilità, on-board o off-board;

APP Infine è anche un’esperienza da vivere da qui a due anni in Europa, attraverso un’applicazione per dispositivo mobile che sarà successivamente implementata sul sistema on-board dei veicoli.

VIDEO Renault AEX!

Annunci auto usate RENAULT – Listino prezzi RENAULT

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Close
Close