News autoRally

Furto di ricambi auto da competizione al Rally dell’Adriatico, con inseguimento ed arresto

Furto di pezzi di ricambio con estorsione ad una scuderia impegnata nel 26° Rally dell’Adriatico: i responsabili sono stati arrestati in provincia di Frosinone al termine di un inseguimento a folle velocità.

Furto di pezzi di ricambi per auto da corsa al 26° Rally dell’Adriatico. L’epilogo di quest’incredibile vicenda nel mondo delle corse si consumata nel frusinate, dove nella notte fra venerdì 31 maggio e sabato 1° giugno sono stati arrestati due uomini dopo uno speronamento ed inseguimento in auto: a finire in manette sono un frusinate ed un marocchino i quali sono accusati di furto aggravato, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, tentata estorsione continuata in concorso.

Furto di ricambi auto al 26° Rally dell’Adriatico, come è andata

Il furto dei ricambi auto è stato perpetrato al team RB Motorsport di Fadis (Udine) che partecipava al 26° Rally dell’Adriatico come tappa del Campionato Italiano Rally Terra che si è disputata il 3 e 4 maggio scorso sa Cingoli (Macerata) con 2 auto da rally, una Peugeot 208 R2 ed un Skoda.

Parco assistenza RB Motorsport, dove i ladri estorsori hanno effettuato  il furto di ricambi per auto da competzione
Parco assistenza RB Motorsport, dove i ladri estorsori hanno effettuato il furto di ricambi per auto da competzione

FURTO RICAMBI AUTO Il furto è avvenuto nel parco assistenza dove era posizionata la scuderia RB con furgoni e tende. Dopo il furto dei ricambi delle auto da corsa i responsabili del team hanno prontamente denunciato il furto ai Carabinieri di Jesi (Ancona).

RISCATTO Successivamente si sono fatti vivi i ladri chiedendo un riscatto in cambio della restituzione dei componenti speciali delle loro auto da competizione. La cifra richiesta inizialmente era di 15.000 euro e lo scambio sarebbe dovuto avvenire a Bologna.

Ricambi auto da corsa: pneumatici da asciutto e bagnato Pirelli per gare Rally
Ricambi auto da corsa: pneumatici da asciutto e bagnato Pirelli per gare Rally

Logo 26° Rally dell’Adriatico
Logo 26° Rally dell’Adriatico

Nella successiva richiesta i ladri hanno dato un nuovo appuntamento questa volta a Ceccano, in provincia di Frosinone, nel paese di provenienza di uno dei due ladri chiedendo 2.500 euro.

LADRI DENUNCIATI Prima del secondo appuntamento il responsabile del team friulano ha denunciato l’estorsione presso la Stazione dei Carabinieri di Ferentino.

Dopo la denuncia, con i Carabinieri è stato programmato l’incontro per lo scambio, seguito a distanza dai Militari dell’Arma e dal NORM della Compagnia di Frosinone.

Inseguimento ladri a folle velocità a Frosinone

INSEGUIMENTO LADRI Al momento dello scambio nell’appuntamento previsto con i ladri sono intervenuti prontamente i Carabinieri con un blitz. I due malviventi non si sono fermati all’alt ed è iniziato un inseguimento a folle velocità con le auto, nel corso del quale ha anche provato a speronare l’auto dei Militari.

Carabinieri paletta furto pezzi ricambi rally
I ladri sono stati arrestati dai Carabinieri dopo un inseguimento ad alta velocità

Alla fine i due sono stati bloccati ed arrestati. La refurtiva, che si trovava nella loro auto, è stata recuperata e restituita alla Scuderia RB Motorsport.

Scuderia RB Motorsport di Faedis Udine vitta del furto di ricambi auto e della estorsione
Scuderia RB Motorsport di Faedis Udine vitta del furto di ricambi auto e della estorsione

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close