ExplorerFordFotogalleryNotizie auto

Ford Explorer Plug-In Hybrid, caratteristiche e prezzo

Arriva in Europa il SUV americano ibrido plug-in Ford Explorer, che combina un motore EcoBoost 3.0 V6 con uno elettrico in grado di generare 457 CV totali. L’autonomia in elettrico è di oltre 40 km.

Arriva ufficialmente in Italia il nuovo SUV a 7 posti Ford Explorer, un modello che spopola negli Stati Uniti e che arriva in Europa nella versione Plug-In Hybrid nell’allestimento ST-Line. Il SUV ibrido plug-in PHEV è equipaggiato da un motore EcoBoost 3.0 V6 in combinazione con un motore elettrico e un generatore in grado di sprigionare 457 CV e 840Nm di coppia. Ford Explorer può percorre in elettrico, in assoluto silenzio, fino a 42 km WLTP.

Ford Explorer ibrido Plug-in PHEV, caratteristiche

Il sistema ibrido PHEV di Ford Explorer Plug-In Hybrid è composto dal motore EcoBoost 3.0 da 357 CV e da un motore elettrico da 100 CV. La batteria al litio da 13.1 kW possono essere ricaricate usando l’apposita presa, posta nella parte anteriore sinistra tra la portiera e il parafango. In aggiunta, le batterie vengono ricaricate mentre il veicolo è in movimento, usando la frenata rigenerativa, la tecnologia che cattura l’energia cinetica normalmente dispersa durante le frenate.

Il sistema ibrido plug in del Ford Explorer Plug-in Hybrid sviluppa una potenza totale di 457 CV

Il sistema ibrido è associato al cambio automatico a 10 e grazie al Ford Intelligent All-Wheel Drive, insieme al Drive Modes a 7 modalità (Normal, Sport, Trail, Slippery, Tow/Haul, Eco e Deep Snow and Sand), se la cava bene sia su strade urbane che in off road, riuscendo, inoltre, a trainare fino a 2.500 kg.

Il cambio automatico a 10 rapporti contribuisce ulteriormente a ottimizzarne l’efficienza. Ogni modalità di guida ha una rappresentazione grafica dedicata sul display da 12.3’’ situato sul cruscotto.

Ford Explorer Plug-In Hybrid ST Line in off road
Ford Explorer Plug-In Hybrid ST Line in off road

L’Hill Descent Control, il sistema di ausilio alla discesa, supporta la guida in condizioni di off-road.

Autonomia batteria, quanti km percorre in modalità elettrica il Ford Explorer Plug-in Hybrid

Il Ford Explorer Plug-in Hybrid sfrutta il motore elettrico per muoversi in modalità 100% elettrica per almeno 40 km. L’autonomia dichiarata è di 48 km NEDC e di 42 km secondo il ciclo WLTP.

In quanto tempo si ricarica la batteria del Ford Explorer Plug-in Hybrid

La batteria da 13.1 kW del Ford Explorer Plug-in Hybrid si ricarica completamente da una fonte di alimentazione esterna a 230 volt in meno di 5 ore e 50 minuti, mentre, tramite il Ford Connected Wallbox o presso una stazione di ricarica pubblica, sono necessarie meno di 4 ore e 20 minuti.

Ricarica da colonnina pubblica Ford Explorer Plug-In Hybrid ST Line
Ricarica da colonnina pubblica del Ford Explorer Plug-In Hybrid in meno di 4 ore e 20 minuti

Consumi ed emissioni Ford Explorer Plug-in Hybrid in WLTP

I consumi e le emissioni di CO2 omologate dell’Explorer Plug-In Hybrid sono rispettivamente di 3.1 l /100 km WLTP e di 71 g/km WLTP CO2.

Tre modalità di guida ibrida: EV Auto, EV Now, EV Later e EV Charge

Per sfruttare al meglio la batteria si può scegliere tra le modalità EV Auto, EV Now, EV Later e EV Charge.

Vista di profilo Ford Explorer Plug-In Hybrid ST Line
Ford Explorer Plug-In Hybrid ST Line si avvia in automatico nella modalità EV Auto

Quando le batterie scendono al livello minimo di carica, l’Explorer si pone automaticamente in modalità EV Auto combinando la potenza del motore a benzina con quella del motore elettrico, usando l’energia recuperata e ottimizzando così i consumi.

Ford Explorer Plug-in Hybrid, com’è

Dopo aver visto il funzionamento del sistema ibrido plug-in vediamo com’è fatto il Ford Explorer Plug-in Hybrid. All’esterno una delle caratteristiche che contraddistinguono il SUV 7 posti Ford Explorer sono i montanti anteriori e posteriori oscurati. L’aspetto è dinamico ed elegante allo stesso tempo, grazie alla scelta di unalinea del tetto inclinata e allo sbalzo anteriore non troppo pronunciato.

Ford Explorer Plug-In Hybrid ST Line
Ford Explorer Plug-In Hybrid ST Line

L’Explorer Plug-In Hybrid è equipaggiato, di serie, con cerchi in lega da 20”, di colore nero nella ST-Line. Inoltre, la versione ST-Line è caratterizzata da griglia anteriore, barre sul tetto e cornici delle porte in colore nero lucido. Gli interni prevedono cuciture con impunture rosse per sedili, tappetini e per il volante sportivo in pelle oltre agli inserti sul pannello strumenti ad effetto fibra di carbonio.

Ford Explorer Plug-in Hybrid, dentro com’è

Dentro l’abitacolo del Ford Explorer Plug-in Hybrid domina il touch-screen centrale da 10.1’’ e un cruscotto digitale con display da 12.3’’. Lo spazio non manca grazie ai 5 m di lunghezza, ai 2 m di larghezza e di altezza. Ford Explorer Plug-In Hybrid all’interno offre lo spazio a sette occupanti, disposti su 3 file di sedili. Gli occupanti della prima e seconda fila hanno uno spazio di oltre un metro sia per la testa sia per le gambe e di oltre 1.5 m per le spalle.

Abitacolo 7 posti Ford Explorer Plug-In Hybrid
Abitacolo 7 posti Ford Explorer Plug-In Hybrid

La terza fila infine offre 96 cm per la testa ed 1 m per le spalle e più di 83 cm per le gambe. Il sistema Easy Fold Seats con Power Raise per l’abbattimento dei sedili della terza fila e il nuovo sistema Easy Fold Seats per quelli della seconda, consentono di ricavare una superficie di carico perfettamente piana di 2.274 litri.

Fra le novità introdotte all’interno dell’abitacolo del SUV 7 posti Ford Explorer Plug-In Hybrid ci sono il pratico Rotatory Gear Shift Dial (e shifter) per il cambio automatico a 10 rapporti, i sedili anteriori climatizzati e riscaldati con regolazione a 10 vie, i sedili della seconda fila riscaldati, il pad di ricarica wireless, il volante riscaldato e, infine, i vetri oscurati sia per la seconda e sia per la terza fila.

Ford Explorer Plug-in Hybrid, sistemi ADAS di aiuto alla guida

Il SUV 7 posti Ford Explorer Plug-in Hybrid è dotato degli ultimi sistemi ADAS di aiuto alla guida. L’Active Park Assist Upgrade, ad esempio, agevola le manovre di parcheggio, consentendo manovre completamente automatizzate, sia in parallelo sia in perpendicolare, con la semplice pressione di un pulsante. E per uscire dai parcheggi in parallelo interviene la funzione di Park-out Assist.

Cruise Control adattivo ADAS Ford Explorer Plug-In Hybrid
Adaptive Cruise Control (ACC) fra gli ADAS a disposizione sul Ford Explorer Plug-In Hybrid

Il Blind Spot Information System con Cross Traffic Alert segnala al conducente quando altri veicoli si avvicinano ai lati nell’angolo cieco e consente, nel caso in cui il guidatore non risponda alle segnalazioni, di frenare per evitare o ridurre le conseguenze di una eventuale collisione. In aggiunta il Reverse Brake Assist, grazie all’utilizzo di radar e sensori, può intervenire automaticamente per evitare l’impatto con veicoli o anche con oggetti che si trovino sulla traiettoria di retromarcia. Inoltre, a supporto delle situazioni a visibilità limitata, sono presenti Rear-View e Front-View Camera, dotate di un sistema di pulizia delle lenti, che, in abbinamento alle telecamere collocate sotto gli specchietti laterali, garantiscono una visibilità a 360 gradi degli spazi intorno alla vettura, visibili sul display centrale.

Inoltre, la tecnologia Pre-Collision Assist con Pedestrian e Cyclist Detection è in grado di rilevare pedoni e ciclisti presenti sulla strada o che potrebbero attraversare nella traiettoria del veicolo. Per la guida nel traffico o sulle autostrade c’è l’Adaptive Cruise Control (ACC) con Stop&Go, Speed Sign Recognition e Lane-Centring. Questa tecnologia supporta il SUV 7 posti Ford Explorer Plug-In Hybrid nel mantenimento della distanza di sicurezza dai veicoli.

Ford Explorer Plug-In Hybrid che traina una barca fino a 2.500 kg
Ford Explorer Plug-In Hybrid che traina fino a 2.500 kg

La funzionalità Stop&Go consente al sistema ACC di fermare completamente il veicolo nella fase di partenza-arresto e la rimette in marcia automaticamente se la durata dell’arresto è inferiore a 3 secondi. In caso di arresto superiore a 3 secondi, il conducente può premere il pulsante al volante o, delicatamente, l’acceleratore. Il Lane Centring monitora i riferimenti stradali applicando la coppia per aiutare il conducente a rimanere centrato in corsia ogni volta che viene attivato il sistema ACC, fino ad una velocità di 200 km/h.

Per evitare o ridurre l’impatto di una potenziale collisione sono disponibili ulteriori tecnologie, come il Lane-Keeping System e l’Evasive Steering Assist. In particolare, il Post-Impact Braking applica automaticamente una moderata pressione sui freni, quando viene rilevato un evento di collisione iniziale, limitando le conseguenze di una potenziale collisione secondaria.

Ford Explorer Plug-in Hybrid, infotainment SYNC 3

Il sistema di infotainment del SUV 7 posti Ford Explorer Plug-In Hybrid è gestito dal sistema SYNC 3 del display centrale da 10.1’’, che visualizza le mappe del navigatore sia a tutto schermo sia suddiviso con le informazioni audio.

Il touch-screen centrale condivide le informazioni con il quadro strumenti da 12.3’’, interamente digitale.

Plancia strumenti abitacolo Ford Explorer Plug-In Hybrid
Nella plancia strumenti nell’abitacolo Ford Explorer Plug-In Hybrid domina il display centrale da 10.1’’ del sistema SYNC 3

A bordo del Ford Explorer Plug-In Hybrid è presente il modem integrato FordPass Connect, che trasforma trasformando il SUV in un Wi-Fi hotspot con connettività disponibile fino a un massimo di 10 dispositivi.

Prezzo? Quanto costa il SUV Explorer Plug-In Hybrid

Il prezzo del SUV Ford Explorer Plug-In Hybrid è di 81.000 euro.

Foto Ford Explorer Plug-In Hybrid

Listino prezzi EXPLORER PHEV

Annunci usato EXPLORER

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI.
👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM

Commenta

Tags

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button
Close