Notizie auto

FCA-Peugeot, Elkann e Tavares lavorano alla fusione

Dopo il mancato accordo con Renault FCA cerca una nuova Alleanza con Peugeot. La trattativa è ben avviata ed è stata confermata dai diretti interessati

La fusione fra FCA e Peugeot è possibile, a confermala sono gli stessi interessati. Il gruppo italo americano dopo il mancato accordo con Renault, a causa anche dell’intromissione del Governo francese, ora è in trattativa Peugeot e Groupe PSA per formare il terzo gigante dell’automobile mondiale dietro a Volkswagen e Toyota.

Trattativa UFFICIALE di fusione FCA e Peugeot

L’indiscrezione è stata pubblicata martedì dal Wall Street Journal ed è stata confermata sia da PSA che da FCA.

“In seguito alle recenti informazioni riportate dalla stampa su una possibile aggregazione aziendale fra Groupe PSA e FCA Group – precisa in una nota il gruppo francese – Groupe PSA conferma che sono in corso alcune discussionivolte a creare uno dei principali gruppi automobilistici mondiali”.

“A seguito di recenti notizie in merito ad una possibile operazione strategica tra Groupe PSA e il Gruppo FCA – si evince dal comunicato FCA – Fiat Chrysler Automobiles N.V. (“FCA”, NYSE: FCAU /MTA: FCA) conferma che sono in corso discussioni intese a creare un Gruppo tra i leader mondiali della mobilità. FCA non ha al momento altro da aggiungere”.

fusione FCA-Peugeot
Sia FCA che PSA hanno confermato la trattativa di fusione

Fusione FCA e Peugeot, trattativa avviata

Si tratterebbe di una fusione come quella ipotizzata con Renault ed anche stavolta bisognerà fare i conti con il Governo francese che è il primo azionista al 14,1% delle quote al pari della famiglia Peugeot, tramite la scatola societaria Etablissements Peugeot Frères partecipata dai rami principali della famiglia.

Le azioni di Peugeot appartengono anche ai cinesi di Dongfeng, i quali avevano anche ipotizzato di uscire dall’azionariato per ricavare una plusvalenza a bilancio. Secondo le indiscrezioni di stampa proprio la possibile uscita di scena dei cinesi potrebbe favorire l’alleanza, dato che la loro presenza potrebbe essere un ostacolo a causa della guerra commerciale a suon di dazi fra Stati Uniti e Cina.

Peugeot e-208 elettrica, Leone al centro della calandra
Leone, simbolo di Peugeot incastonato nella mascherina della nuova e-208

Fusione alla pari, Carlos Tavares nuovo AD e John Elkann Presidente

La trattativa per la fusione FCA-Peugeot, da 50 miliardi di euro, è portata avanti direttamente dal Presidente John Elkann e dall’Amministratore Delegato Micheal Manley, che hanno raggiunto Parigi per discutere dell’Alleanza fra i due gruppi.

Secondo il Wall Street Journal la fusione sarebbe alla pari con Carlos Tavares, amministratore delegato di PSA, che guiderebbe il nuovo gruppo, e John Elkann che ne sarebbe Presidente.

John Elkann, presidente FCA
John Elkann, potrebbe essere il Presidente del nuovo gruppo FCA-Peugeot

I pro ad una fusione FCA-Peugeot

I vantaggi sarebbero enormi per entrami le parti in causa. Da un lato FCA potrebbe beneficiare della strategia di elettrificazione portata avanti da PSA e Peugeot per essere protagonista della transizione energetica attualmente in atto nel mondo dell’automobile.

Dall’altro canto i francesi, grazie a FCA, avrebbero accesso al mercato nord-americano dove sono stati assenti per oltre trent’anni.

Peugeot e-208 in ricarica
FCA potrebbe trarre beneficio della strategia di elettrificazione di Peugeot e PSA

Tu cosa ne pensi? Lascia un commento sotto o meglio sul nostro FORUM!

💥 Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI


Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto