News autoTesla

Fabbrica Tesla Europa, in Germania arriva la Gigafactory 4?

Destinata alla produzione di batterie al litio per auto elettriche e accumulo domestico. Tutta la storia dal primo annuncio del 2016 della fabbrica Tesla in Europa, la Gigafactory 4 che dovrebbe sorgere nella bassa Sassonia.

Tesla in Europa con una nuova fabbrica di batterie agli ioni di litio in Germania: la location scelta da Elon Mask potrebbe essere posizionata al nord del territorio tedesco verso la bassa Sassonia, una regione logisticamente migliore per la casa californiana perché vicina ad impianti di assemblaggio esistenti.
E’ qui che potrebbe nascere il quarto impianto produttivo di batterie Tesla, dopo quelli di Freemont in California, Gigafactory in Nevada e Gigafactory 3 a Shangai l’ultimo attivo.
La fabbrica potrebbe anche essere un impianto combinato per la produzione di batterie e assemblaggio di automobili, una Gigafactory 4 completamente separata dall’attuale sede europea di Tesla e dallo stabilimento di assemblaggio di Tilburg, Paesi Bassi.
Le batteria prodotte dalla nuova fabbrica Tesla sarebbero impegate sulle auto elettriche ma anche per accumulo domestico.

Batteria al litio di accumulo Tesla
Batteria al litio di accumulo Tesla

Gigafactory 4, nuova fabbrica batterie in Europa, urgenza Tesla

In ottica di una rincorsa alla produzione Tesla ha fretta di produrre batterie in Europa: come mai tanta fretta? Il motivo essenzialmente è quello di produrre le batterie al litio nei pressi di fabbriche Tesla piuttosto che dover trasportare in nave ogni singola unità da assemblare sui modelli in listino (Model S, Model X, Model 3) e quelli che arriveranno come il Model Y, con un grosso risparmio sui costi di trasporto

Batteria Tesla per auto elettrica
Batteria Tesla per auto elettrica

E’ questa la spiegazione principale dell’urgenza europea rispetto a quella della fabbrica di Shangai dove si è cercato di accelerare i lavori per terminarli prima che i rapporti fra governo americano e cinese peggiorassero, rendendo eccessivo lo sforzo economico, visto che la Cina rappresenta una buona chance sul mercato di auto elettriche più grande al mondo.

Per quanto riguarda l’Europa, Tesla sembra avere particolare premura nell’affermarsi sul mercato visto che altri produttori di batterie si stanno espandendo con accordi con case automobilistiche, vedi la Northvolt con Volkswagen.

Fabbrica Tesla, Stabilimento di Freemont (CA)

Fabbrica Tesla in Europa dove sorgerà?

Ovviamente ancora non è stato stabilito il punto preciso per la costruzione dell’impianto. Elon Musk ha sempre avuto una predilezione per la Germania, mentre il governo locale della Bassa Sassonia ha fatto sapere che Tesla è particolarmente interessata ad alcuni siti della regione.

A livello strategico ha senso, poiché Tesla possiede già un impianto di assemblaggio in Olanda, a Tilburg e nel 2016 ha acquisito la Grohmann Engineering (importante sostegno per la produzione delle batterie), in Germania a Prüm.

Tesla Model Y, ultima creazione della casa americana

Fabbrica batterie Tesla Gigafactory in Europa, quando nasce?

L’apertura della Fabbrica Tesla in Europa è prevista per il 2021, dimostrando che il marchio statunitense questa volta ha fetta di affermarsi nel vecchio continente per restare competitivi su altre case auto che hanno lanciato l’offensiva elettrica con tanti modelli di nuove auto elettriche in arrivo sul mercato.

Gigafactory 4 , la storia di una nuova fabbrica Tesla in Europa attesa da molti governi

Non è una novità sulle batterie al litio e relativi siti di produzione: già nel 2016, Tesla aveva annunciato la fabbrica Europea precedentemente denominata “Gigafactory 2” fino al 22 febbraio 2017, prima della Gigafactory SolarCity a Buffalo, New York.

Tanti governi in europa vogliono la fabbrica di batterie Tesla

Diversi paesi hanno lanciato campagne per avere la fabbrica situata nel proprio territorio.

Iniziamente (2016 e 2017) le località segnalate per la costruzione della fabbrica di batterie Tesla erano la Repubblica ceca vicino a Praga, con un deposito al litio di 330 kilotonne nelle vicinanze, Portogallo, con le maggiori riserve di litio d’Europa e uno dei più grandi centri solari al mondo, vicino a Zakopane, Polonia e Ungheria. L’allora ministro federale tedesco per gli Affari economici e l’energia Sigmar Gabriel dichiarò che Tesla era in trattative con il governo durante il 2015 su un Gigafactory lì.

Tesla in Francia – Nell’aprile 2016, un ministro francese ha suggerito di trasformare la centrale nucleare di Fessenheim che sarà presto chiusa in Gigafactory 2, con il sostegno di altri due ministri.

Tesla in Olanda – Il ministro dell’economia olandese Henk Kamp ha annunciato l’intenzione di sensibilizzare Tesla più tardi nel 2016 ed ha fatto una campagna per l’impianto in diverse località. Promuovono l’idea di sinergia con la sede europea di Tesla, già situata nei Paesi Bassi, così come un impianto di finitura.
Tesla in Portogallo – Il Portogallo ha proseguito l’impianto nel 2016 con una campagna su Internet e negoziati governativi, visto che questa nazione ha le maggiori riserve di litio in Europa.

Tesla in Spagna – Anche Paterna, Spagna si era candidata.
Tesla in Finlandia – La città di Vaasa, in Finlandia, ha anche annunciato un’iniziativa sostenuta dal governo per attrarre la fabbrica, citando sia i vicini depositi di carbonato di litio, la più grande raffineria di cobalto del mondo e una produzione annua di nichel da 50 kilotonne.
La Lituania ha attirato l’attenzione di Tesla nel gennaio 2017, quando la comunità di gioco locale si è unita per ricreare il potenziale Gigafactory nel mondo virtuale di Minecraft.
Il governo estone sta inoltre cercando di aggiudicarsi l’accordo, rivendicando una buona posizione geografica e logistica, oltre a 140 MW di energia rinnovabile con controllo totale sui prezzi per lo stabilimento di PAKRI Smart Industrial City nella penisola di Pakri.

Lavoro con la nuova fabbrica di batterie Tesla

Vi è una forte aspettativa tra i paesi europei per ospitare il Gigafactory a causa del suo significativo contributo all’economia locale.
L’impianto sarà una delle più grandi linee di produzione in Europa ed avrà bisogno di un numero considerevole di dipendenti nonostante i suoi numerosi processi automatizzati.

Cosa ne pensi della Gigafactory 4? Lascia un commento

Aggiornamenti sulle batterie al litio

Avviso: per restare aggiornato e ricevere le ultime news sulla tua mail iscriviti alla newsletter automatica di Newsauto QUI“ 

Commenta

Tags
Close
Close