EV DrivingNotizie auto

Colonnine di ricarica ultra fast, la più ampia rete in Europa a 175 kW

Stellantis entro il 2030 con il progetto Atlante realizzerà la più grande rete di ricarica rapida ultra fast a 175 kW in Italia, Francia, Spagna e Portogallo, alimentata da energia rinnovabile e con sistema di accumulo

In Europa sarà realizzata la più ampia rete di ricarica veloce (fast e ultra fast in DC) per auto elettriche, la prima integrata al 100% con la rete elettrica (Vehicle-Grid-Integrated, VGI) alimentata con energia da fonti rinnovabili e supportata da sistemi di accumulo: lo prevede il progetto “Atlante” di Stellantis.

In linea con quanto annunciato da Tavers CEO di Stellantis durante l’EV Day, lo scorso 8 luglio è iniziato il piano di sviluppo di Atlante che ha visto l’inaugurazione a metà ottobre della prima stazione di ricarica rapida in Piemonte, e l’individuazione dei primi 700 siti destinati al progetto nel sud Europa, il 10% dei quali (principalmente in Italia) è già in fase di sviluppo.

Colonnine di ricarica fast e ultra fast a 175 kW sono quelle di Atlante

La potenza delle stazioni di ricarica Atlante varierà da un minimo di 100 kW (fast) ad un massimo di 175 kW (ultra fast). Nato dalla collaborazione con il gruppo NHOA, che sviluppa e investe nel network come operatore e gestore, e Free2Move eSolutions, la joint venture di NHOA con Stellantis, fornitore della tecnologia di ricarica (hardware e software), il progetto Atlante prevede l’installazione in Italia, Francia, Spagna e Portogallo, di 5.000 punti di ricarica rapida entro il 2025 e fissa il target per il 2030 ad oltre 35.000.

Colonnine di ricarica fast Altante a 175 kW
Il progetto “Atlante” prevede la realizzazione di stazioni per la ricarica rapida fast in Italia, Francia, Spagna e Portogallo

Le stazioni di ricarica verranno installate principalmente in prossimità dei più importanti nodi stradali e in aree urbane densamente popolate.

Ricarica auto elettrica con energia rinnovabile a 175 kW

Il progetto Atlante prevede l’installazione di sistemi di ricarica fast e ultra-fast con la tecnologia Vehicle-Grid-Integrated e i sistemi di accumulo per lo stoccaggio dell’energia elettrica, di cui NHOA vanta una grande esperienza, derivata dall’oltre 1 GWh di progetti in esercizio e in sviluppo in 26 Paesi.

I sistemi di accumulo sono la soluzione tecnicamente più idonea per essere abbinata alla generazione di energia da fonti rinnovabili, che così si può stoccare per un utilizzo successivo in base alla domanda energetica.

Ricarica fast con energia rinnovabile tetto con pannelli solari
Le stazioni di ricarica Atlante sono alimentate da energia rinnovabile

A seconda della localizzazione della stazione e del tipo di ricarica prevista (“on-the-go” oppure “di destinazione”), i punti di ricarica Atlante saranno dotati di pensiline con pannelli fotovoltaici integrati e di sistemi di accumulo con utilizzo di batterie “second-life.

Potrebbero interessarti anche questi contenuti

? Tutte le notizie su Stellantis

👉 Auto elettriche da comprare selezionate e provate
👉 Prezzi e caratteristiche auto elettriche
👉 Prezzi e caratteristiche auto ibride
👉 Costo ricarica auto elettrica

👉 Video prove AUTO ELETTRICHE

👉 Quanto costa ricaricare l’auto elettrica
👉 Tutto sulla ricarica delle auto elettriche

👉 Tariffe ricarica auto elettriche

👉 Ultime notizie batterie agli ioni di litio

Le prove di auto elettriche nuove!

👉 EV Driving tutto su auto elettriche e ibride

👉 Cosa ne pensi? Fai un salto sul FORUM e Google News tutte le notizie dell’auto

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per ricevere aggiornamenti da Newsauto.it

Informativa sulla privacy

COMMENTA CON FACEBOOK

Redazione Web

La Redazione di NewsAuto.it è composta da un team di appassionati collaboratori, profondi conoscitori di automobili, tecnica motoristica e mercato italiano. Le prove delle auto sono realizzate da tester/piloti con strumentazione dedicata. Dello staff fanno parte giornalisti, piloti, tester, ingegneri, fotografi ed operatori video.

Leggi anche

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di NEWSAUTO ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Newsauto